Twilight Struggle, il videotutorial

1945, mentre alleati improbabili trucidavano la bestia Nazista, le più devastanti armi dell’umanità mettevano in ginocchio l’orgoglioso Impero Giapponese con una tempesta di fuoco. Dove prima c’erano molte grandi potenze, ora ne rimanevano soltanto due. Il mondo non ha avuto tempo per riprendersi che già si profilava una nuova guerra, ma a differenza dei titanici conflitti dei decenni precedenti, questa, venne portata avanti principalmente non da soldati e carri armati, ma da spie e politici, scienziati ed intellettuali, artisti e traditori.

Twilight Struggle è un gioco per due giocatori che simula i quarantacinque anni di danza degli intrighi, prestigio ed occasionali fiammate di guerra fra l’ Unione Sovietica e gli Stati Uniti. L’intero mondo è il teatro nel quale questi due titani combatterono per salvarlo secondo le loro ideologie ed i loro stili di vita. Il gioco comincia in mezzo alle rovine dell’Europa quando le due nuove “superpotenze” si contendevano i rottami della Seconda Guerra Mondiale e termina nel 1989, quando soltanto gli Stati Uniti rimanevano in vita.

Twilight Struggle fondamentalmente eredita il sistema “card- driven” dai classici We The People e Hannibal: Rome vs. Carthage. In quella tradizione risulta un gioco veloce e di bassa complessità. Le carte evento coprono una vasta serie di eventi storicamente accaduti, dalle guerre Arabo-Israeliana del 1948 e 1967, al Vietnam ed al movimento pacifista negli Stati Uniti, alla Crisi dei Missili di Cuba ed altri tipi di incidenti che portarono il mondo sul baratro di un annientamento nucleare. Il sottosistema di gioco riproduce il pesante prestigio dovuto alla Corsa allo Spazio come pure la tensione Nucleare, con la possibilità che il gioco termini con una guerra nucleare.

 

Tutti i dettagli del funzionamento del gioco in questo nuovo videotutorial di TOCCA A TE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

5 Responses to Twilight Struggle, il videotutorial

  1. Avatar Natale Dei ha detto:

    Sono un così detto “neofita” dei giochi da tavolo. Mi sono da poco avvicinato a questa realtà della quale ignoravo una tale vastità d’esistenza. Insieme ad amico abbiamo chiesto se esistesse qualcosa che a noi potesse interessare vista la (mi trattengo un po ad usare il termine) passione per il vecchio Risiko. Quasi derisi ci spiegano gioco sorpassato e pieno di bags, dopo un primo tentativo comprendere cosa ci interessasse mi consigliano Twilling Struggle ed al mio amico invece un altro gioco sul mondo degli elfi. In occasione del compleanno del mio amico mi reco al negozio dello stend ove avevo visto ma poi non acquistato il gioco. Compro in regalo Talisman al mio amico e Twiling Struggle per me. Ho letto, se non studiato, le istruzioni ma non comprendo come giocare. Così cerco sul web e trovo la dimostrazione in due parti di <> la consiglio vivissimamente, ma ancor più, se successiva al ben più esaustivo (se pur lungo ben più di un ora) descrizione in inglese rintracciabile su youtube. Dopo il riassunto di Tocca a te esemplifica molto meglio gli aspetti principali. Appena mi trovo ci giocherò con il mio amico. Nel frattempo abbiamo provato Talisman, ma ci è parso un gioco dell’oca molto arricchito, ma poco entusiasmante. Qualcuno sa indicarmi un podcast o tutoria su Talisman??
    Grazie.
    Natale.

  2. Maledice79 Maledice79 ha detto:

    Talisman è il gioco dell’oca fantasy. E’ per me il gioca caccionaro per eccellenza. Non credo esistano tutorial li ho cercati anche io, ma le regole sn molto semplici dopotutto. Se invece vorresti un gioco fantasy piu’ serio ti consiglio di provare il nuovo Leggende di Andor, ma anche il buon Descent (occhio a quest’ultimo perchè richiede molto tempo, specie la campagna). E gusto personalissimo mio World of Warcraft

  3. Avatar Andrea ha detto:

    Fantastico tutorial per un fantastico gioco,
    complimenti!

  4. Avatar Shirak ha detto:

    Ciao a tutti! Ottimo “tocca a te” come sempre. Mi pare di aver trovato però un errore nel videotutorial nel calcolo dei punti nella carta punteggio Europa (video parte 2). Se non ho capito male dal regolamento ed esempi di gioco, la URSS dovrebbe fare solo i punti del dominio e non anche quelli della presenza, quindi 3 pti in meno. La fazione non dovrebbe fare i punti di solo una delle tre condizioni tra presenza, dominio o controllo (più gli eventuali bonus +1)? Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy