Brügge e Amerigo: ancora Feld sui nostri tavoli

di Federico “Kentervin”

Dopo Rialto (di cui abbiamo parlato qui) e Bora Bora (di cui si attende l’edizione inglese), Stefan Feld continua a sfornare giochi ad un ritmo impressionante.
Brügge ci porta nel 15° Secolo nella città di Bruges (ambientazione già vista in La Venise du Nord): assumendo il ruolo di ricchi mercanti, ci troveremo ad intrattenere relazioni con i potenti della città e a lottare con gli altri mercanti per ottenere fama, ricchezza ed influenza. Una lotta per la supremazia che di tanto in tanto dovremo accantonare per fare fronte agli eventi negativi che si presenteranno durante il corso della partita: non sono solo i nostri avversari a minacciare i nostri sogni di grandezza!
Il gioco si compone di 165 carte in 5 diversi colori.
Nel proprio turno, il giocatore gioca una di queste carte e ne esegue l’azione sopra riportata (le azioni possibili sono 7). Il colore della carta determina l’area influenzata dalla carta o la “forza” dell’azione (ad esempio le carte blu permettono di assumere lavoratori).
Il tutto finalizzato ad ottenere il maggior numero di Punti Prestigio che incoroneranno il mercante più influente della città a fine partita.
Da quello che sono riuscito a dedurre da un’analisi superficiale del gioco, direi che è possibile assoldare personaggi per ottenere azioni aggiuntive e che anche qui come in La Venise du Nord è possibile costruire canali (o ripararli visto che dovrebbero esserci eventi che li danneggiano).
Sono presenti anche 5 dadi in 5 diversi colori.
La presenza dei dadi e delle carte personaggio fanno ben sperare per quel che sembra un classico gestionale “alla Feld”, semplice ma al contempo profondo.
La grafica è curata da Michael Menzel, il che non può che farci piacere.
Riporto qui di seguito alcune delle azioni possibili descritte nella carta riassuntiva del turno:

Prendere 2 lavoratori
Prendere oro
Rimuovere un gettone danno
Costruire una parte di canale
Costruire una casa
Piazzare un personaggio

Le carte personaggio indicano una classe ed una azione che possono compiere. Ogni personaggio è associato ad uno specifico dado, ce ne sono diverse e qui di seguito riporto alcune di esse:

Imbonitore (Popolo)
Inquisitore (Chiesa)
Suora (Chiesa)
Monaco (Chiesa)
Mangiafuoco (Intrattenimento)
Vescovo (Chiesa)

Queste le poche informazioni al riguardo per quello che si presenta come un gioco per 2-4 mercanti che abbiano 60 minuti da investire.
Non ci resta che attendere una versione inglese del regolamento per approfondire la discussione.

Altro gioco che l’autore ha da poco presentato, la cui uscita è attesa ad Ottobre 2013 (giusto giusto per Essen) per i tipi della Queen Games (che ha annunciato moltissime nuove uscite, aspettatevi un articolo al riguardo) è Amerigo.
Al momento non ci sono notizie se non un laconico comunicato che qui sotto vi riporto.

“In Amerigo, i giocatori aiutano Amerigo Vespucci nel suo viaggio alla ricerca di nuove terre. Compito dei giocatori quello di esplorare le isole del Sud America, tracciare nuove rotte commerciali e costruire insediamenti.
Un nuovo ed innovativo meccanismo per determinare le azioni possibili tramite l’utilizzo di una torre lanciadadi crea un gioco tattico e strategico adatto ai veri gamers”

L’idea della torre lanciadadi mi fa tornare alla mente Shogun e Wallenstein. Queen Games ha i diritti di sfruttamento su tale torre (che ricordo non è una vera e propria torre lanciadadi, ma una torre con diversi piani e che trattiene alcuni cubi al suo interno. Non tutto quello che vi entra, poi esce).
Qui di seguito l’immancabile lista dei componenti:

1 Plancia
1 Torre lanciadadi
49 Cubi
16 Isole
8 Frame
24 Tessere Progresso
50 Tessere Produzione
40 Tessere Beni
21 Costruzioni neutrali
6 Tessere Pirati
5 Tesori
4 Tessere Tempo
4 Plance per i giocatori
48 Palazzi di partenza
64 Tessere Capanna
16 Dischi
8 Navi
1 Regolamento

Related Posts

  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares
  •  
    7
    Shares
  • 7
  •  
  •  
  •  

3 Responses to Brügge e Amerigo: ancora Feld sui nostri tavoli

  1. Avatar Kentervin ha detto:

    Per tutti quelli che masticano un po’ di inglese, informo che è stato pubblicato il regolamento di Bora Bora ;)

  2. Avatar Massimiliano ha detto:

    Salve, quante sono esattamente le carte in brugge? in tutto ci sono 165 carte o c’e’ ne sono extra in più? Un altra cosa le misure delle carte quali sono (parlo delle carte della versione italiana di brugge)? Grazie e complimenti per la recensione e il video che avete fatto, il gioco merita davvero.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy
LIVE! venite a giocare con noi
offline - ci vediamo Giovedì alle 20.30