Quando il gioco si allarga: ancora espansioni Parte 2

di Federico “Kentervin”

Riprendiamo la rassegna delle nuove espansioni in uscita a breve con altri tre nuovi titoli:

Elder Sign: Unseen Forces introduce 4 nuovi Antichi e 8 personaggi che si aggiungono a quelli del gioco base oltre agli immancabili mostri, oggetti ed incantesimi.
Vengono introdotti anche 2 nuovi dadi, uno bianco per le benedizioni e uno nero per le maledizioni): essi vanno aggiunti al proprio pool di dadi.
Un giocatore benedetto tirerà anche il dado bianco, rendendo più efficaci le proprie azioni (è in effetti un dado in più), mentre un giocatore maledetto eliminerà uno dei dadi il cui simbolo combacia con quello del dado nero.
Inoltre un giocatore benedetto due volte potrà pescare un incantesimo, un indizio o un oggetto, mentre chi riceve una seconda maledizione verrà immediatamente divorato.
Sono presenti 4 nuove carte Entrata del museo, ampliando le possibilità dei giocatori che non si sono ancora cimentati nella risoluzione di una missione.
Nuovi Antichi si affacciano sulla scena, attirati da nuovi e potenti artefatti: sarete in grado di respingerli anche stavolta?

Dopo i primi due Core Spell Tome che mettevano a disposizione altre copie degli incantesimi del gioco base (nella seconda espansione venivano anche aggiunte una settantina di nuove carte), ecco giungere un’altra espansione per Mage Wars.
Mage Wars: Forcemaster vs. Warlord si focalizza su due scuole di magia: la Scuola della Mente e quella della Guerra.
Ecco quindi fare la loro comparsa due nuove figure: la Forcemaster è una maestra nel dominare a proprio piacimento tutto ciò che le sta attorno grazie alla sua profonda conoscenza della telecinesi e della mente. Essa può contare solo sulle proprie forze, dato che non ha creature a cui chiedere supporto, ma la forza dei suoi incantesimi è tale che non ne sentirete la mancanza.
Il Warlord è un maestro nell’arte della Guerra, profondo conoscitore della Scuola della Terra e della Guerra.
Con il suo seguito di soldati pronti ad assecondare ogni suo desiderio, goblin pronti a costruire per lui torri d’assedio e devastanti mezzi di distruzione e leggendari eroi al suo fianco egli non teme rivali.
Più che un mago egli assomigila più ad un condottiero in grado addirittura di invocare per sé ed i suoi uomini il potere di Akiro, dio della Guerra.

Qui di seguito il contenuto della scatola:

・    2 Libri degli incantesimi
・    216 Incantesimi
・    2 Carte Mago
・    2 Carte abilità
・    Vari segnalini
・    Regolamento

Per finire, anche il pluriacclamato Mage Knight – The Board Game si guadagna la sua prima espansione. The Lost Legion offre un nuovo personaggio, Wolfhawk, ed un nuovo antagonista che cercherà di metterci i bastoni tra le ruote nella nostra ascesa al potere ed alla leggenda.
Il Generale Volkare promette di dare filo da torcere anche ai più veterani degli avventurieri, coadiuvato da nuovi mostri e malvagie creature.
Ovviamente in soccorso dei nostri eroi giungono nuovi artefatti, oggetti, incantesimi e carte azione coadiuvati da nuove tessere terreno e dall’immancabile pletora di tokens e segnalini.
L’espansione ha avuto un riscontro altalenante: i giocatori si aspettavano molta più varietà da parte di questa nuova uscita, soprattutto sul fronte degli scenari che sono solo 3 ed abbastanza simili tra di loro.
Un solo personaggio, un solo avversario e poche Carte Azione da aggiungere a quelle del gioco base hanno fatto storcere il naso a più di un affezionato che si aspettava qualcosa di più innovativo ed originale.
L’autore ha invece continuato sulla strada precedentemente tracciata, inevitabile quindi deludere una parte dei giocatori più affezionati.
Un’espansione quindi che continua la tradizione di Mage Knight – The Board Game senza stravolgerlo e la cui pecca più grande sta principalmente nella carenza di nuovi scenari.

Related Posts

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
  •  
    4
    Shares
  • 4
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy