La Boca: in Argentina con Kosmos

di Alberto “Doc”

Kosmos, casa editrice specializzata nei giochi per due persone, propone fra le sue nuove uscite La Boca, un’idea nata dalle menti di Inka e Marcus Brand la cui ambientazione si rifà all’omonimo quartiere argentino di Buenos Aires dove luoghi e costruzioni spiccano per i loro colori vivaci creando un effetto visivo a mo di patchwork piuttosto suggestivo. Ma entriamo nel merito del gioco…

L’ambientazione nonostante sia molto evocativa, poco ha a che spartire con le meccaniche di gioco dove, avendo a disposizione  una serie di forme in legno, cercheremo di posizionare su una griglia per poter ricreare una combinazione di forme e colori indicata da una carta obiettivo.

La Boca si gioca a squadre formate da coppie che cercano di ricostruire il “paesaggio” indicato dalla carta obiettivo. Questa mostra sui suoi due lati due progetti diversi che i due del team dovranno riuscire a ricostruire posizionando i legnetti sulla griglia in una corretta  sequenza così da riuscire a soddisfare le condizioni di entrambi i due risultati visibili. La difficoltà sta nel fatto che ogni giocatore vede solo uno dei due obiettivi e che i punti si fanno in base al tempo che si impiega a ricostruire la composizione e alla presenza o meno di errori. La Boca è infatti un gioco in tempo reale in cui c’è un timer che tiene conto del tempo impiegato da ogni squadra a completare gli obiettivi. Minore è il tempo maggiore sono i punti che si conquistano.

E’ perciò un gioco dove bisogna comunicare molto e velocemente con il proprio compagno di squadra per decidere dove e in che maniera posizionare i legnetti. Le coppie cambiano al termine di ogni round così che alla fine della partita ogni giocatore abbia fatto un round con ognuno degli altri. Alla fine del gioco il vincitore sarà perciò un singolo giocatore e non una squadra.

Kosmos ci propone un gioco astratto dalle forme colorate dove colpo d’occhio, coordinazione con il partner e l’inesorabile cronometro che scandisce il tempo creano sicuramente un bel mix di meccaniche dai risultati a mio parere molto frizzanti. La meccanica del tempo reale d’altronde lascia poco spazio alla noia. Il titolo perciò promette bene e si propone per un pubblico di giocatori piuttosto vasto, adatto sia per le famiglie, che per i giocatori occasionali, ma anche per i gamer che hanno voglia di un po’ di frenesia condensata in poco tempo. Una partitina me la segno sicuramente come “da fare” non appena ci sarà modo di provarlo. ;)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD