Nehemiah: ricostruiamo il muro di Gerusalemme

di Alberto “Doc”

Con Nehemiah Torniamo a trattare un titolo che ha come sfondo le vicende bibliche. Questa volta però non stiamo parlando delle storie più note come la creazione, l’arca di Noé o l’esodo degli ebrei guidato da Mosè. Il gioco infatti tratta di come quest’uomo giunse a Gerusalemme per governarla e risollevarla dalle precarie condizioni in cui si trovava.

Siamo al tempo in cui la Giudea era sotto la guida dell’impero Persiano. Nehemiah, entrato nelle grazie del re Artaserse I gli confidò di come fosse preoccupato per le sorti di Gerusalemme, la terra dei suoi avi. Il re gli conferì allora il titolo di governatore della regione e pic1747392così egli fece ritorno alla sua terra per migliorare le precarie condizioni in cui versava. Il muro di Gerusalemme è crollato e i portoni bruciati in un incendio. I giocatori a capo di influenti israeliani aiuteranno il governatore a ricostruire il muro di protezione della città.
Il meccanismo è quello del piazzamento lavoratori che viene effettuato su carte edificio che vanno a formare la plancia di gioco. La particolarità del piazzamento è che quando viene attivato un edificio, il giocatore di turno, pagando del denaro, può scegliere di poter attivare anche gli atri edifici precedentemente utilizzati cercando così di massimizzare i profitti della sua azione.
Gli edifici non occupati cambiano durante il corso della partita quindi è bene non fare troppo affidamento su quanto è in gioco prima che arrivi il proprio turno, sempre che non sia già occupato da un lavoratore.

pic1747368_lgQuesto titolo tira in ballo un evento della bibbia poco conosciuto usandolo come pretesto per realizzare un veloce piazzamento lavoratori (l’autore dice 45 minuti a partita) le cui strategie al momento, benchè nel web si legga siano varie, non sono ancora note. L’ambientazione mi sembra palpabilmente appiccicata sopra ma ciò non toglie che il gioco non possa proporre qualcosa di interessante. La possibilità di attivare più di un edificio con una singola azione chiaramente da accesso a maggiori risorse sia per varietà che per quantità.
Il comparto grafico è piacevole, dei materiali invece si sa ancora poco. Credo lo terrò d’occhio perché se si rivelasse sufficientemente profondo, potrebbe essere un bel modo per impiegare 45 minuti con gli amici. :)

Related Posts

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy