Arriva la Play 2014, facciamo il punto su cosa ci aspetta – in continuo aggiornamento

Di Davide “Canopus” Tommasin

Manca poco meno di una settimana al 5 aprile, il giorno X in cui il festival del gioco di Modena apre i battenti per 2 giorni di frenetica attività ludica. Se chi legge è un neofita, o proviene da una realtà parallela, deve sapere che la play è, a mio parere, l’evento ludico italiano per eccellenza. Nel panorama italico sono 2 gli eventi che scandiscono il calendario ludico e che sono universalmente riconosciuti da tutti, o quasi, i giocatori: la Play e Lucca Comics & Games. Ma dato che il secondo è cresciuto ad un livello tale che la città toscana non riesce più a contenerlo e sedersi ad un tavolo per giocare è diventata di fatto una missione impossibile, direi che è la Play sta diventanPlay 2013 foto - fonte: sito ufficialedo il punto di riferimento. Che cosa troverete alla Play? Beh, il sito dell’evento (qui) è estremamente dettagliato e non vale di certo la pena perdere troppo tempo a fare ripetizioni, mi limiterò ad evidenziare i punti secondo me più importanti, aggiungendo ovviamente mie impressioni e integrazioni alle notizie.

Beh, per prima cosa, il lato più bello della Play è la presenza del team al gran completo di Gioconauta (alla faccia della modestia), che girovagherà tra tavoli e corridoi del Modena Fiere con le insegne della Grande G rossa; impegnati come sempre a provare, filmare, intervistare… e anche quest’anno, dopo l’enorme successo dell’edizione precedente, a “Live Bloggare” la nostra attività all’evento per i poveri sfortunati che non potranno esserci e per chi vuole sapere in tempo reale, o quasi, tutte le nostre impressioni. A proposito della nostra presenza, se volete darci dei consigli su cosa provare o tentare di esprimere un desiderio su quale novità presente alla fiera vorreste approfondire, postate un commento qui sotto senza timore alcuno.

Concordia - fonte: bggMa ora torniamo alla fiera. Play significa anche autori e distributori, e del panorama italiano ci sono praticamente tutti. Da qualche edizioni si possono incontrare anche personaggi di fama internazionale. Anche quest’anno tornerà Mac Gerdts (autore di Imperial, Navegador, Antike Duellum, ecc.). Io e il doc avevamo avuto l’occasione l’anno scorso di provare con lui e con Peter Doersam, della PD-Verlag, il suo all’epoca prototipo Concordia. Ricordo che il gioco era molto interessante anche se un po’ freddino, ma la cosa che ci aveva più impressionato era la veemenza e la potenza con cui Gerdts piazzava le pedine e gli altri elementi in legno sul tabellone, ad ogni sua mossa tremava tutto il tavolo. Quest’anno sembra che presenterà un suo nuovo prototipo che verrà lanciato sul mercato ad Essen 2014, ossia Colonia Romana, di cui al momento si sa veramente poco. Al suo ritorno anche il polacco Ignacy Trzewiczek, fondatore della Portal Games, casa editrice che alle spalle ha titoli come Neuroshima, 51st State, Robinson Crusoe: Adventure on the Cursed Island, Stronghold e The New Era. Credo di averlo incontrato anche l’anno scorso mentre presentava Robinson Crusoe, e credo che mi avesse insultato per le mie “poco lungimiranti” mosse di apertura. Quest’anno sarà presente con tutto il team al gran completo per presentare Zombiaki e The Convoy. Il primo è un titolo uscito nel 2003 e rieditato l’anno scorso, gioco di carte per 2 giocatori dove uno controlla gli zombi e l’altro gli umani, dovrebbe avere uno stile un po’ ironico e leggermente demenziale. The Convoy, invece, è un gioco a tema fantascientifico ambientato nel mondo di Neuroshima, quindi post apocalittico, sempre per 2 giocatori, uno veste i panni robotici di un convoglio di robot che marcia verso New York distruggendo tutto quello che trova, mentre l’avversario guiderà la resistenza nel tentativo di rallentare la marcia, il tutto dovrebbe concludersi immagino con un mega scontro a New York City.

Ma ora veniamo al piatto forte, gli editori presenti e le loro novità:

Istanbul - fonte: bggAsterion: negli ultimi mesi Asterion ha fatto parlare di se per diversi titoli, ma secondo me ha attratto la maggior attenzione con Hyperborea, frutto di due autori italiani Chiarvesio (già autore di Kingsburg)  e Zizzi (Al Rashid) ed illustrato tra gli altri dal bravissimo Coimbra (7 Wonders, Cyclades). Il gioco dovrebbe essere presente come prototipo alla fiera mentre l’uscita nel mercato è prevista al momento per fine estate/inizio autunno. Di che si tratta? Mezzo gestionale con selezione azioni, mezzo civilizzazione leggera da 2 a 6 giocatori a tema fantasy con mappa modulare esagonale componibile dove si dovrà far crescere la propria civiltà e andare a malmenare gli avversari per fare punti. La cosa che mi ha colpito di più, da quel che ho letto in giro, è la possibilità di fare punti distruggendo le creature sulla mappa o le unità avversarie, ma per queste si ottengono punti solo per ogni set di unità che si ottiene per ogni avversario. Per esempio, siete in 4 al tavolo, otterrete punti solo ogni set di 3 unità ognuna delle quali proviene da un avversario diverso. L’idea mi sembra molto buona in quanto garantisce uno scontro equilibrato tra tutti i partecipanti. Altre novità succulente per questo editore sono la presenza di Istanbul, fresco fresco appena uscito sul mercato, si tratta di un gioco di piazzamento lavoratori, da 2 a 5 giocatori, con una plancia di tessere rettangolari componibile. In pratica ogni giocatore viaggia per il mercato con i suoi mercanti, quando decide di fare un’azione, sulla stessa tessera ci deve essere un mercante che avvia l’azione e un assistente che viene lasciato lì per completarla. Il gioco consiste nel muoversi con i mercanti lasciandosi dietro gli assistenti per completare le azioni e raccogliendo quelli lasciati in precedenza per evitare di trovarsi senza assistenti e di non riuscire più a fare nulla. Lo scopo è ottenere 5 rubini raccogliendoli o scambiandoli. Altra novità è la riedizione di Sherlock Holmes Consulting Detective, gioco cooperativo a scenari da 1 a 6 giocatori dove si dovrà usare intuito e capacità deduttiva per risolvere il mistero di ogni scenario: 10 in tutto, se non ricordo male, ma rigiocabili se non si riesce a dedurre l’obiettivo primario dello scenario. Seguono poi la localizzazione del gioco del Piccolo Principe, e le espansioni per Jungle Speed, con 80 nuove carte, e Seasons, quella che introduce il misterioso dado nero. Riguardo Lords of Xidit, rivisitazione di Himalaya, l’uscita è prevista per l’estate quindi non so se sarà presente almeno una copia dimostrativa. Ci sarnno anche la localizzazione nella lingua nostrana di Lewis&Clark, un Tokaido gigante (spazio permettendo) e alcune scatole dell’espansione di Zombicide, Toxic Mall.

Taluva - fonte: bggCranio Creations e Horrible Games (che sono assolutamente due cose diverse ma le metto insieme per questioni storiche): il Grande Cranio ha seminato un po’ di caos negli ultimi mesi dopo la separazione di Lorenzo Silva che ha fondato la sua propria casa editrice, la Horrible Games. La motivazione? Assolutamente affari loro! Quello che ci interessa è che la Horrible è un’entità completamente distinta dalla Cranio, quindi niente sottomarca o branca secondaria, e che Silva ha mantenuto i diritti di Dungeon Fighter e Steam Park. Ora, anche se la Horrible non ha uno stand alla Play, troverete questi titoli senza problemi in quello della Cranio. Però la secessione ha causato lo slittamento dell’espansione La Grande Onda per Dungeon Fighter che quindi non sarà disponibile all’appuntamento modenese. Dalla parte di Cranio ci attendono comunque interessanti novità, come la riedizione di Taluva, gioco tridimensionale pubblicato per la prima volta nel 2006, da 2 a 4 giocatori impegnati a disporre e impilare tessere terreno per espandere un’isola e allo stesso tempo a costruire edifici due diversi terreni per far crescere i propri villaggi. Non mancherà poi la localizzazione del già citato Concordia, l’espansione Fuoco a Volontà per Dungeon Fighter e, se arriva in tempo, la versione in lingua italiana Glass Road. Questo ultimo è il più recente gioco di Rosenberg, l’autore di Agricola, e che commemora i 700 anni della tradizione vetraria nella foresta bavarese. In questo titolo, i giocatori, fino a 4, si troveranno a giocare carte lavoratori per costruire edifici e accrescere il proprio impero vetrario, vi sono poi particolari vincoli per cui se si gioca uno specialista che nessun altro Co-Mix - fonte: pagina facebook della Horrible Gamesgiocatore ha ancora in mano si può utilizzare un particolare bonus della carta, e cose così. Vale poi la pena elencare i progetti futuri del Grande Teschio, anche se non presenti alla Play, come le annunciate espansioni per 1969 e Sheepland, i seguiti dei “fumetti game” di Pirati e Cavalieri e due giochi inediti di cui si sa veramente molto poco: Adventure Baxar, che dovrebbe essere un titolo fantasy di aste e bluff, e Sick & Distroy, che dovrebbe centrare qualcosa con i terremoti. E la Horrible? Come detto Silva non avrà uno stand alla Play, ma potrete cercarlo in giro per la fiera mentre presenta il suo ultimo prototipo, ossia Co-Mix, un gioco di narrazione per famiglie in cui i giocatori dovranno utilizzare delle carte raffiguranti delle vignette per creare il proprio fumetto. Il gioco mi attira molto, essendo un appassionato di fumetti, inoltre è disegnato da un fumettista della Bonelli, Matteo Cremona, e promette ben 200 carte e espansioni tematiche.

8 Minuti per un Impero - fonte: bggdV Giochi: l’editore toscano, famoso per titoli veloci e party game come Bang!, Anno Domini e Mondo, presenterà a Modena l’espansione Rising Sun per Samurai Sword (una specie di Bang! in chiave nipponica, ma senza l’eliminazione dei giocatori), che contiene 12 nuovi personaggi e 40 nuove armi, oltre ad un ruolo aggiuntivo per giocare fino ad 8 giocatori. Se poi si acquista l’espansione in fiera si riceverà anche un personaggio speciale. Inoltre, verrà anche presentato in anteprima Otto Minuti per un Impero, titolo di esplorazione e controllo territorio da 2 a 5 giocatori, i giocatori si troveranno a posizionare eserciti e città su una mappa cercando di fare punti con le maggioranze in regioni e continenti a fine partita, tutto questo in solo 8 minuti di gioco. Il produttore garantisce un regolamento davvero immediato. Devo dire la cosa mi incuriosisce.

Krosmaster Quest - fonte: catalogo GhenosGhenos Games: questo distributore sembra aver deciso di continuare a battere il ferro finché è caldo con Krosmaster Arena, portando quindi in fiera tutti i prodotti correlati al brand. Potreste vedere, quindi, oltre al gioco base, alla prima espansione Frigost e i vari cofanetti con dentro personaggi extra di tutti i tipi, compresi i molto discussi BlindBox dove non si sa che c’è dentro finché non è troppo tardi, anche tutti i prodotti della seconda serie. Quindi nuovi personaggi, la nuova espansione The Not Mines (a carattere minerario ovviamente), ma anche due nuovi giochi a se stanti ambientati nel mondo Krosmaster: Quest, che prevede la ricerca di tesori in modalità sia cooperativa che competitiva, e Krosmaster Junior, che prevede regole semplificate per i più piccoli. Entrambi questi prodotti contengono miniature uniche e moduli di mappa compatibili con il gioco Arena. Dovrebbe essere anche presente un pack che contiene tutti i personaggi promozionali dei tornei.

Romolo o Remo - fonte: bggGiochix: questo editore sarà presente con la nuova espansione di Race for the Galaxy: Artefatti Alieni, dove direi che il nome è abbastanza esplicativo per cosa aggiunge l’espansione al gioco base, oltre a tutto il necessario per un quinto giocatore. Verrà poi riproposto Romolo o Remo, gioco presentato ad Essen dell’anno scorso dove i giocatori guidano città laziali allo scopo di conquistare il territorio e far nascere un impero.

Blue Max - fonte: bggGiochi Uniti: l’editore famoso per portare nel nostro paese i magnifici titoli FFG porterà all’evento tutte le sue ultime uscite degli ultimi mesi, ma soprattutto un esercito di espansioni, tra cui: Le Paludi dei Troll per la seconda edizione di Descent, I Piani Nascosti per Il Trono di Spade LCG, Potenze Invisibili per Il Segno degli Antichi, Il Richiamo della Foresta per Le Case della Follia e Assi Imperiali per X-Wing. Come ultime novità in termini di boardgame potrete vedere Blue Max, il gioco di aeroplanini della prima guerra mondiale, ma senza miniature, basato su carte e pieno di riferimenti storici.

Campat Curling - fonte: bggOliphante: questo editore, conosciuto in genere per gli astratti, si presenterà a Modena con 3 interessanti novità: Laser Maze, un solitario in cui si fa rimbalzare un raggio laser su degli specchi per risolvere una ad una le 60 sfide presenti, Puzzle Battle, un gioco per i più piccoli in cui si deve essere il più veloce a risolvere un puzzle, e Radio Londra, in cui si trasmettono messaggi criptati tra i membri della resistenza. Inoltre, ci saranno delle versioni in anteprima di Longhorn, Nada!, Chicago Stock Exchange e Compact Curling. Questo ultimo è la versione da tavolo del Curling, il gioco di bocce sul ghiaccio che vediamo ad ogni olimpiade invernale, e non vedo l’ora di darci un’occhiata. Dentro lo stand Oliphante si potranno trovare anche le novità di Gigamic, ossia Gloobz, Animal Suspect, Fatal Rendez Vous e Tutti Frutti. Per gli appassionati di calcio, in uno stand dedicato, sarà presente Tipp Kick, lo storico gioco di calcio da tavolo dell’editore.

Raven Distribution: la novità principale per Raven è il fatto che di recente è diventata distributrice ufficiale dell’Ares Games. Vedremo quindi tutti i titoli più importanti di questo Editore, in primis Wings of Glory e Galaxy Defenders, a cui abbiamo dedicato ampio spazio in passato.

Red Glove: con Super Fantasy questo distributore ha sicuramente fatto un salto in avanti passando da titoli generalmente per un pubblico molto giovane ad un prodotto che potenzialmente si può rivolgere tranquillamente ad un pubblico maturo, anche se spero per il futuro in un’ambientazione meno pucciosa e bambinesca. Con Vudù di Valtriani e Giovo, titolo di cui abbiamo avuto modo di parlare direttamente con uno degli autori, la tendenza sembra rimanere la stessa, ma il gioco sembra promettere abbastanza bene. Vi sono anche altre novità di questo distributore, ma rivolte principalmente ad un pubblico giovane.

Robinson Crusoe - fonte: bggUplay: questo rivenditore/editore ha tenuto molti con il fiato sospeso non sapendo fino all’ultimo se porterà alla Play l’attesissimo Robinson Crusoe Avventure nell’Isola Maledetta, cooperativo di sopravvivenza da 1 a 4 giocatori. Ancora adesso non si sa se questo titolo sarà presente con sicurezza, ma nel caso sarà un numero molto ridotto di copie in vendita (update dell’ultimo minuto, sembra ufficiale che non ci sarà). Le novità sicure invece dovrebbero essere Seven Seas, remake di Guildhall, gioco di carte di raggruppamenti ed effetti speciali con una bellissima grafica, l’espansione per Smash Up, la localizzazione del famoso Love Letters, altro gioco di carte a sfondo “romantico”, 12 Realms, cooperativo a sfondo fiabesco con una splendida componentistica fino a 6 giocatori, Caverna, remake di Agricola di Rosenberg, e Rockwell. In demo potremo invece vedere Coconuts (forse in vendita), Capuccetto Rosso non Dorme Mai, Camel Up e il “misterioso” Mysterious Signs.

Ovviamente da qui a sabato ne possono cambiare di cose, ma cercheremo di tenervi aggiornati in caso di cambiamenti. :-)

Related Posts

  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares
  •  
    12
    Shares
  • 12
  •  
  •  
  •  

20 Responses to Arriva la Play 2014, facciamo il punto su cosa ci aspetta – in continuo aggiornamento

  1. renberche renberche ha detto:

    Segnalo inoltre l’uscita della ristampa di Le Havre, le demo di Cappuccetto Rosso non dorme mai, di Camel up e Coconuts. Inoltre dovrebbe essere presentato Mysterious Signs, cooperativo a sfondo dixit :-)

    • Canopus Canopus ha detto:

      Si, ma non è valido, tu hai i cheat :-P
      Comunque grazie per la segnalazione, adesso aggiorno.
      Le ristampe le ho volutamente lasciate fuori a meno che non fossero remake di “vecchie glorie”.

  2. Avatar michele ha detto:

    Ma giochix con la nuova espansione di Race for the Galaxy?
    E Romolo o Remo?

    Ciao!
    michele

    • Canopus Canopus ha detto:

      Aggiorno con l’espansione di Race for the Galaxy, artefatti alieni. Metto anche Romolo o Remo, anche se il mio scopo era limitarmi ai giochi usciti dall’inizio dell’anno ad oggi, mentre Romolo o Remo era sia ad Essen che a Lucca dell’anno scorso.

  3. Avatar Luca Borlini ha detto:

    A quel che leggo riguardo all’Asterion Crossroads (l’espansione di Tokaido) non ci sarà, mentre non vedo menzionato Lewis & Clark che al momento è il loro titolo in uscita che mi attira di più.

    Davvero c’è la possibilità di vedere Glass Road in italiano in fiera? Perché sarei anche orientato a prenderlo in inglese ora come ora…

    • Avatar Nico Ziggy ha detto:

      Lewis & Clark sarà disponibile alla Play di Modena.
      Glass Road sarà disponibile in italiano ma non è certo, almeno per ora, che venga presentato alla Play.
      Io spero che venga resa disponibile la versione italiana di Legacy: The Testament of Duke de Crecy :-)

    • Canopus Canopus ha detto:

      E’ ufficiale che l’espansione di Tokaido non ci sarà, forse si potrà però “godere” di una versione gigante del gioco.
      La localizzazione di Lewis & Clark confesso di essermela dimenticata. Su Glass Road invece la Cranio è stata estremamente vaga, inizialmente doveva essere un si ma poi non è più stato confermato.

  4. Avatar Erik Burigo ha detto:

    Segnalo che probabilmente Ignacy non sarà presente allo stand della Portal quest’anno.

  5. Avatar Luca ha detto:

    Prima volta alla Play!!leggendo qua e la ci sarà da divertirsi!!Non vedo l’ora di provare Concordia e Istanbul!!Nico, per Legacy e’ una tua speranza o hai letto/sentito qualcosa??!!!

    • Avatar Nico Ziggy ha detto:

      Ti invidio :-D doveva essere anche per me la prima volta alla Play quest’anno ma purtroppo tutto è sfumato! Divertiti anche per me ;-)
      Per Legacy al momento non sono riuscito a trovare nulla a riguardo e per ora la mia è solo una speranza. Il gioco comunque è piaciuto molto sin da Essen e questo mi fa ben sperare…

    • Canopus Canopus ha detto:

      C’è assolutamente da divertirsi, è l’unico appuntamento ludico italiano che non manco mai, costi quel che costi. :-)

  6. Avatar Tommy ha detto:

    Nessuna novità per Quantum dell’asterion?? Speravo di provarlo! :-(

  7. Avatar Nylo ha detto:

    Ma Uplay farà la versione ITA di Camel (C)Up??? O.o

  8. Avatar Davide ha detto:

    Grande ragazzi, volevo farvi i complimenti per tutto quello che fate, spero di incrociarvi a Modena per salutarvi di persona!!!!

    Un saluto
    nippo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy