Progress: Evolution of Technology – la civilizzazione dal punto di vista tecnologico

di Alberto “Doc”

Il panorama dei giochi di civilizzazione non è privo di una buona varietà di soluzioni fra cui poter scegliere contemplando vari esempi ben riusciti sia fra i board game che fra i giochi di carte. E proprio fra questi ultimi va ad aggiungersi un nuovo titolo che punta sull’idea di costruire la propria civiltà attraverso i progressi tecnologici raggiunti era dopo era. Sto parlando di Progress: Evolution of Technology prodotto dalla NSKN Games. Vediamo in cosa consiste.

Il concetto di base del gioco sta in pratica nel costruire la civiltà tecnologicamente più avanzata della storia. Partendo dagli albori dell’umanità, verranno toccate l’era antica, il medioevo, il rinascimento fino a raggiungere i primi segni della rivoluzione industriale. Lo scopo del gioco è quello di accumulare il maggior numero di punti vittoria accessibili dai tracciati potere composti da Tracciato Prestigio, Popolazione ed Esercito. Ogni qual volta un giocatore accede ad una nuova tecnologia questa consente di avanzare lungo i tracciati potere e di ottenere nuovi benefici per la propria civiltà che verranno indicati nella plancia del giocatore nei tracciati abilità (che permettono di poter eseguire più azioni, avere a disposizione più carte nella propria mano e così via…).

Venendo al motore di gioco, Progress: Evolution of Technology si basa sulla meccanica del card driven, la nostra mano di carte composta da carte tecnologia avrà una doppia valenza. Sarà infatti possibile utilizzare le carte per sviluppare la tecnologia indicata oppure utilizzarle come moneta con cui pagare lo sviluppo di altre. Ogni partita è composta da quattro ere e si passa dall’una all’altra quando le carte sviluppate mostrano un determinato numero di simboli dell’era successiva. Quando compaiono quelli della quarta era il gioco ha termine.

Ogni partita è divisa in svariati turni di gioco così composti:

  • pic2045018Fase Sviluppo: in cui vengono rimossi segnalini dalle proprie tecnologie in corso di ricerca così da avvicinarsi alla scoperta. Quando una tecnologia prima di questa fase è priva di segnalini, viene attivata e ne vengono applicati tutti i benefici.
  • Fase Azione: in cui eseguire il proprio numero di azioni scegliendo fra quelle elencate di seguito.
    • Scoprire
    • Ricercare
    • Pescare
    • Quick Draw
    • Mescolare e pescare

La quantità di azioni possibili è determinata dal relativo tracciato abilità sulla plancia del giocatore.

  • Fase mantenimento: durante il quale vengono eseguite tutte le operazioni necessarie per prepararsi a giocare il nuovo turno.

 

Devo dire che dopo averne letto la presentazione e il regolamento, questo gioco mi sembra molto promettente e mi fa capire il successo che sta avendo su Kickstarter dove quando mancano ancora due settimane al termine della campagna, ha già raggiunto più del doppio dei fondi necessari per la sua produzione. Meccanica di turno semplice, buona varietà di tecnologie fra cui scegliere, diversificazione sulle abilità su cui puntare per la propria civiltà e su quelle su cui fare punti vittoria sono tutte valide caratteristiche che danno buone chances al gioco di poter dire la sua in questa categoria. L’unico dubbio che mi rimane è che una delle abilità possa essere preferibilie rispetto ad altre (come quella ad esempio di poter eseguire più azioni), rimane comunque il fatto che è un titolo sicuramente da provare considerando anche la sua durata che dovrebbe attestarsi attorno ai 90 minuti.
Bene anche l’opzione del gioco in solitario.
Per chi mastica l’inglese e vuole approfondire i dettagli del gioco, ecco il REGOLAMENTO.

Related Posts

  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares
  •  
    6
    Shares
  • 6
  •  
  •  
  •  

8 Responses to Progress: Evolution of Technology – la civilizzazione dal punto di vista tecnologico

  1. Avatar Giuliano ha detto:

    Anche me non sembra niente male, ho deciso di parteciapare al progetto di kickstarter e ora non vedo l’ora che sia prodotto per giocarci….

  2. Avatar Giuliano ha detto:

    Dovrebbe arrivare ad ottobre, quindi ancora c’è tempo :) Per l’Italia il prezzo di spedizione è solo di 5 dollari, ovviamente oltre l’adesione al progetto kickstarter. Quello base è di 45 dollari.

  3. Avatar Giuseppe ha detto:

    è dipendente dalla lingua?
    ci sarà una localizzazione?
    grazie

  4. Avatar Massimo ha detto:

    Ma alla fine poi ora che è da tempo in commercio questo gioco vale la pena oppure no? Secondo voi com’è? Merita?

    • Canopus Canopus ha detto:

      È previsto a breve una nostra recensione o un on-the-board. Per ora, dalla lettura del regolamento, posso dirti che mi sembra un po’ freddino, mi ricorda molto alla lontana innovation.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy