Lucca Comics & Games – si inizia: le avventure di Maledice in tempo (quasi) reale!

Come ormai diversi di voi sapranno, se Doc e Canopus vanno a Essen, c’è una persona, anzi un personaggio, che va sempre a curiosare per la fiera di Lucca. Avete indovinato? Esatto è proprio lui: Maledice sarà l’inviato che girovagherà per il padiglione dei games durante questa 4 giorni per raccontarci, a modo suo, quanto combinerà fra i vari stand presenti. Da oggi quindi non mancate di consultare il presente articolo che verrà aggiornato costantemente a mano a mano che il nostro “corrispondente” ci darà sue notizie. A proposito, se lo incontrate, non picchiatelo :) 

Aggiornamento di Domenica 2 Novembre:

Come avrete notato non sono pervenuti altri aggiornamenti dopo ierimattina. Purtroppo le comunicazioni con Maledice non sono state più possibili se non solo in tarda serata. La fiera nella giornata di sabato si è dimostrata invivibile: quasi impossibile avvicinarsi ai tavoli per provare qualsivoglia titolo esposto e poco tempo davvero per poter scambiare informazioni con gli espositori vista la frenesia della giornata. Il nostro reporter è già sulla strada del ritorno e quello che non ha potuto raccontarvi della giornata di ieri, statene certi, ve lo racconterà nei prossimi giorni con le sue riprese fatte in questi tre giorni. :)

Chiudo con la foto del nostro Eroe quando ancora era in buone condizioni (ci piace ricordarlo così…) portandovi i suoi ringraziamenti per quanti sono andati a salutarlo senza picchiarlo :)

IMG-20141030-WA0023

Sabato 1 Novembre – Terzo Giorno

Ore: 8.51 – “Possa Dio avere pietà delle nostre anime” E’ con questa frase che apre la giornata il nostro inviato che non manca di allegarci una foto del “buon giorno” lucchese per darci il polso della situazione…

IMG-20141101-WA0000

…comunicazioni interrotte…

Venerdi 31 Ottobre – Secondo Giorno

Ore: 8.23 – A breve la fiera darà il via alla sua seconda giornata. Maledice è in avvicinamento…

Ore: 8.58 – Un grido si alza fra la folla: “Aiuto!” Seguito dalla seguente immagine che chiarisce la situazione. Non temere Maledice, come dicono sempre gli AC/DC: “it’s a long way to the top if you wanna rock&roll!”
IMG-20141031-WA0000

Ore: 10.00 – Si parte subito con un giocone. E’ il momento di provare Hyperborea.

IMG-20141031-WA0001

Maledice è decisamente entusiasta: “davvero un bel titolo, ottimi materiali e grafica. Molta varietà di azioni con i cubetti che si estraggono dal sacchetto che si possono usare su carte e plancia.  Mi ricorda per certi aspetti Eclipse e credo che sarà una fra le piu belle novità di questa fiera” .

Di Hyperborea avevamo già parlato qui, ma per comodità facciamo un veloce riassunto:

Hyperborea è un cube-building o bag-building (ancora non ho capito qual è la dicitura corretta) dove le azioni dei giocatori sono vincolate all’estrazione casuale di cubetti da un sacchetto. Ogni giocatore parte con un determinato numero e colore di cubetti nel proprio sacchetto e a turno ne estrae un certo numero per impiegarli nell’eseguire azioni. I cubetti sono piazzati a riempire degli spazi colorati di precise sequenze che poi sono le azioni, quando una sequenza è completata si esegue l’azione corrispondente, tipo muoversi, combattere, ottenere nuovi soldati sulla plancia, sviluppare tecnologie, ecc. Quando la borsa si svuota allora si prendono i cubetti delle azioni completate e si rimettono nel sacchetto. Durante il gioco si guadagnano anche ulteriori cubetti che vengono aggiunti al sacchetto, quindi l’estrazione dei cubetti è sicuramente casuale, ma il giocatore volendo è in grado di calcolare in qualsiasi momento la probabilità di estrarre un cubetto di un preciso colore e di variare tale probabilità aggiungendo cubetti dei colori desiderati man mano che si sviluppa la propria civiltà. Ci sono anche cubetti speciali che si prendono quando si sviluppano carte tecnologia, in genere sono carte che forniscono nuove azioni con nuove sequenze di cubetti da riempire, e che servono solo a rallentare le azioni in quanto non vengono piazzati da nessuna parte. La plancia è componibile e fatta di esagoni, ogni giocatore parte con le sue unità tutte in un esagono e da lì inizia ad esplorare rovine, combattere nemici neutrali o gli altri giocatori. Spesso gli esagoni se controllati danno bonus, come movimento extra, e anche le rovine se esplorate forniscono particolari benefici extra. Si tratta di un gioco a punti dove la partita volge al termine una volta che un giocatore raggiunge uno dei 3 possibili obiettivi, tipo possedere un certo numero di carte tecnologia. I punti si ottengono per particolari aspetti, tra cui i nemici eliminati, in particolare per le unità degli avversari si fanno punti se si è riusciti ad eliminare almeno un’unità per ogni avversario.

Ore: 11:30 – Che ogni tanto la tecnologia entri a spada tratta nel mondo dei boardgame non è un mistero, già negli anni 80 c’erano le battaglie navali elettroniche, che le app per cellulare varcassero la linea di confine era solo questione di tempo. Lo abbiamo visto in modo molto discreto ad Essen con Alchemists, lo vediamo ora di prepotenza con The World of Ho-Yo in un particolare mix di pirati e cellulari, dove sembra che il vostro cellulare diventerà una nave pirata. Ma passiamo la parola a Maledice:

“Quasi un videogioco! Da 1 a 4 giocatori si sfidano a fare più punti malmenando gli avversari o risolvendo missioni. L’app si sente soprattutto nel combattimento dove si equipaggiano le navi e si sceglie un’azione tra bordata, arrembaggio e schivata, poi l’app risolve il tutto autonomamente. Effetti video veramente bellissimi e l’app risponde molto bene. Uscita prevista per marzo”.

Per chi volesse saperne di più consiglio di vedere il video presente su questo sito.

yo-ho

Ore: 12:15 – ll nostro super inviato è alla Cranio ed è rimasto piacevolmente colpito da Dungeon Bazar. Vediamo cosa dice: “Dungeon Bazar segue la linea grafica di Dungeon Fighter ma le meccanica è completamente diversa. Qui si vestono i panni di aspiranti mercanti per vendere merce a prodi eroi. Il turno si divide in 4 fasi. Per prima cosa di fa un’asta per vedere chi sarà il primo giocatore ad entrare nel bazar dove a turno, nella seconda fase, i giocatori eseguono le loro azioni. Le azioni possibili sono molteplici, tra cui piazzare un goblin. Quando un giocatore decide di uscire da bazar i giocatori successivi al loro turno possono decidere se uscire o se continuare a fare azioni però pagando un certo ammontare. Nella terza fase del turno ogni giocatore ottiene una ricompensa in merci per ogni goblins piazzato nelle varie stanze. Infine, nell’ultima fase, i giocatori vendono le proprie merci ai guerrieri che sono arrivati nel dungeon con le loro liste della spesa per ottenere soldi. Il gioco finisce dopo un certo numero di turni e vince chi ha più monete. Secondo me è un gioco molto piacevole, semplice e veloce.

dungeon_bazar

dungeon_bazar1

Ore 14.34 – E si approda da Giochix dove è pronto Versailles per essere giocato.

IMG-20141031-WA0005

Alla fine Maledice sentenzia: “Piazzamento lavoratori, in cui i lavoratori girano intorno al palazzo in costruzione per raccogliere risorse e realizzare decori con cui costruire e abbellire la reggia. Particolare la tipologia di recupero delle risorse e le modalità di fine partita che dipendono da fattori diversi come l’arrivo del re a palazzo che si muove quando i meeple superano un certo punto del tracciato. Il gioco è carino nonostante sia tedesco. La cosa più difficile non è tanto recuperare risorse ma poter accedere alla tessera giusta da piazzare nel palazzo.”

Ore 15.56 – Si passa fra gli stand dei Giochi di Ruolo dove è difficle non notare la versione italiana di Numenera, ultima fatica di Monte Cook.

IMG-20141031-WA0009

IMG-20141031-WA0010

Il nostro reporter d’assalto ce lo descrive così: “Questo gdr ci porta in la nel futuro, nove epoche dopo sulla terra. Un posto diventato selvaggio dove i maghi sono tecnocrati e in cui i giocatori si troveranno spesso a far fronte alle eredità lasciate dal passato. Le regole basate sul d20 system sembrano promettere un gioco immediato senza troppi conti da fare, in cui si determina un livello di difficoltà per le prove e lo si supera con il classico lancio di dado più bonus caratteristica. Carina l’idea che il master può intervenire per mettere in palio dei px aggiuntivi immediati per il singolo pg se riesce a superare delle prove con un certo valore di difficoltà. Sembra davvero una bellissima ambientazione da un autore esperto come Monte Cook già noto ai più per diverse edizioni di D&D.”

Ore 16:15 – Maledice si appresta a dare un’occhiatina a Everzone, ecco il messaggio che ci ha lasciato: “Gioco a sfondo fantascientifico 1 contro 1 oppure a fazione contro fazione, quindi 2 contro 2 o 3 contro. LCG di combattimento tra eserciti dove ad inizio di ogni turno si pesca una carta che determina il terreno di scontro, per esempio spazio o terra o mare, e poi si attivano carte precedentemente piazzate che combattono contro gli avversari. Gli scontri sono tutti del tipo somma dell’attacco meno somma della difesa e si determina il vincitore e anche i punti danno. Ovviamente non mancano le proprietà speciali delle carte. Esteticamente impressionante, opera addirittura di 6 autori, e una quantità impressionante di carte dentro la scatola. Quasi sold out ad Essen.

everzone

Ore 16:50 – Il prode Maledice si appresta ad un altro GDR, Star Mini, ecco il suo male-pensiero: “Meccanica simile al precedente Mini Pirates e a quello western di cui non ricordo mai il nome. L’ambientazione parla di una grande razza antica che viaggia per l’universo tramite tecnologie ultra avanzate e tunnel spazio temporali. Dopo eoni di esplorazioni questa razza si rende conto di essere sola nell’immenso spazio che c’è e quindi crea tutte le altre razze: umani, nani, goblin e pure gli atlantidei, che sono i tipi misteriosi di Mini Pirates. Come spesso accade c’è una guerra tra questi antichi e le nuove razze che spinge i primi a ritirarsi in quanto diventano tutti sterili e la loro razza entra in declino. Ne consegue la sparizione delle tecnologie per sfruttare i tunnel spaziali e quindi ci si muove solo in locale. Il gioco inizia qui con la ricerca di tecnologie perdute e lo scontro perenne tra due fazioni. Il sistema di combattimento è lo stesso dei suoi predecessori e la cosa sa un po’ da solita minestra“.

starminiOre 17:50 – Maledice torna alla Cranio per provare Valentina, il gioco tratto dai disegni di Crepax, per la prima volta anche a colori. Sentiamo che ci dice il nostro inviato: “Si tratta di una specie di memory. Ogni giocatore ha davanti a se un disegno in bianco e nero e vi sono tutte le tessere colorate coperte al centro tavolo. Al suo turno ogni giocatore gira una tessera dal centro tavolo e la mostra a tutti, se corrisponde al proprio disegno la piazza sopra in modo da colorarlo e poi ne pesca un’altra. Se invece la tessera non corrisponde la rigira coperta e passa il turno al prossimo giocatore. Vince chi per primo colora la propria vignetta. Un po’ troppo sempliciotto e non sembra valere i 20 euro del prezzo di vendita.

valentinaOre 19:00 – La giornata di fiera volge al termine e il nostro eroe Maledice sta per godersi il giusto riposo del guerriero, non prima di una luculliana cena degna di Obelix. Riportiamo comunque le sue ultime parole di oggi: “La fiera volge al termine, è stata la solita bolgia… difficilissimo avvicinarsi ai tavoli… @#@#@ Lucca preferisco Modena (ovviamente intende per vivibilità e opportunità di gioco)”.

lucca

Giovedi 30 Ottobre – Primo Giorno

ore: 8.09 – Il nostro eroe è arrivato nella ridente cittadina toscana e si sta preparando ad entrare.

ore: 8.38 – Maledice è ora impegnato nella prima quest della giornata: la coda! Potremmo usare mille parole per descrivere la scena, ma una foto è certamente più efficace.
IMG-20141030-WA0000

Ore: 10.01 – Ecco una delle novità Raven per la fiera. Si tratta di Dwarfest. Maledice ovviamente ha già chiesto di poter acquistare l’ascia nanica a fianco delle scatole….
IMG-20141030-WA0001
Gli standisti sembrano però più propensi a fargli provare il gioco, vedremo come andrà a finire :)
IMG-20141030-WA0002

IMG-20141030-WA0003

Ore: 10.46 – Ed ecco le prime impressioni su Dwarfest dopo la prova:

“ho provato il gioco dei nani dove a inizio turno hai soldi per comprare tavoli, barili, spogliarelliste con cui potrai affrontare il turno. Nel turno dovrai accontentare i nani dandogli da bere la birra giusta senza avanzarne. Se ne avanzi i nani non la prendono molto bene e ci sarà il rischio che facciano partire una rissa nel locale sfasciandoti tavoli barili e tutto quello che hai comprato in precedenza. Il gioco dura 5 turni in cui si avranno in mano ogni turno 5 carte da poter utilizzare per attutire i danni o spedire sfighe agli avversari. Filler carino simpatico e veloce.”

Ore: 11.24 – Fermata obbligatoria per vedere come evolve KrosMaster Quest.

IMG-20141030-WA0007

Queste le info che ha raccolto in merito: “La data di uscita prevista è per questo dicembre e viene promessa la retrocompatibilità con quanto finora uscito. Il gioco ha schede personaggio molto simili a quanto già visto nella sua versione videogame e per quanto ho capito avrà davvero tante opzioni e varietà di gioco. Moltissime le nuove componenti e l’oggettistica con plance per l’esplorazione del mondo e una attivazione del dungeon un po’ come succedeva per Descent II edizione. Infine ci sono anche due nuovi boss che ho videoripreso per voi e che vedrete al mio ritorno. “

Ore: 12.55 – Maledice è nella zona di presentazione del gioco dell’anno e del gioco di ruolo dell’anno.

Ore: 14.06 – Ricevo una telefonata dal nostro inviato che vuole rassicuraci di essere ancora vivo e che è stato trascinato dentro un vortice di interviste su cui ci darà riscontro nel primo pomeriggio. Lo sento carico e pronto a quanto lo aspetta. Già perché diverse interviste le farà in inglese… si si avete capito bene, INGLESE… :D :D :D

Ore: 15.35 – Maledice è alla prova di The Witcher.

IMG-20141030-WA0013

Ecco il suo resoconto: “un gioco che mi sta piacendo davvero tanto, cooperativo e non cooperativo. Ogni giocatore ha il proprio deck personalizzato e numerose quest da risolvere in cui comunque alla fine ci sarà un solo vincitore. Ci sono quest principali e quest di supporto con cui aiutare gli alleati. La partita termina quando uno dei giocatori completa tre quest. Ci sono molteplici azioni da poter fare ma quando si viene feriti queste possono venire bloccate ed è necessario riposare per poterci avere di nuovo accesso. L’ambientazione di videogioco e libri è resa molto bene, soprattutto per come sono state rese le caratteristiche dei personaggi. La pubblicazione è prevista per febbraio 2015.”

Ore: 16.17 – Senza perdite di tempo, il nostro reporter continua con i pezzi da novanta della fiera. E’ ora il turno di Arcadia Quest.

IMG-20141030-WA0020
E qui il suo commento: “Materiali fantascientifici, plancia e miniature fantastiche. Ogni giocatore deve risolvere delle semplici quest combattendo sia contro i mostri che contro i personaggi degli altri giocatori. Nota interessante è che c’è una campagna da seguire. La storia in sintesi vede la città invasa dai mostri e il re ha promesso grandi ricompense ai clan se riusciranno a liberarla. Alla fine di ogni scenario si ottengono appunto ricompense e denaro con cui poter fare acquisti al mercato e potenziare il proprio party per il proseguo della campagna.”

Ore: 17.20 – Tavolo libero per provare Dark Tales. Maledice e consorte non se lo fanno scappare.

IMG-20141030-WA0024

Questo il racconto, liberamente mixato, delle loro opinioni: “Gioco di carte in cui durante il proprio turno ogni giocatore può pescare una carta e giocare una carta. Illustrazioni sulle carte davvero fichissime. Ci sono carte di diverse tipologie come maschio, femmina, luogo e vari personaggi delle favole. Quando si gioca una carta questa da subito dei punti e genera effetti in combinazione con le altre carte presenti. Nota carina è la presenza di due carte pescate prima di iniziare che definiscono il tema e che permettono di fare ulteriori punti sia durante che alla fine della partita. Il gioco termina quando tutte le carte sono state usate, sia quelle del mazzo sia quelle tenute in mano dai giocatori. Vince ovviamente chi fa più punti a fine partita.”

Ore: 19:00 – Dal nostro inviato: “Siamo distrutti, ma proprio distrutti, tipo zombie, ma vincitori!” Appuntamento a domani.IMG-20141030-WA0023

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

9 Responses to Lucca Comics & Games – si inizia: le avventure di Maledice in tempo (quasi) reale!

  1. Avatar Luca ha detto:

    Un giudizio su Arcadia Quest? Merita?

    • Doc Doc ha detto:

      Ho girato la domanda a Maledice il quale mi ha risposto: La prima avventura provata ieri sembra piacere parecchio in fiera. I costi elevati dovuti alla bella componentistica suggeriscono l’acquisto ai veri amanti del genere.
      Maggiori dettagli ce li darà al suo rientro ;)

    • Avatar Alkyla ha detto:

      Detto questo, l’ho sentito anch’io stamattina ed il suo è stato al momento l’unico suo acquisto in fiera, senza indugio, quindi che si rivede nei gusti di Maledice suppongo possa avere un dubbio in meno.

  2. Avatar Simone Mancuso ha detto:

    Ho visto aggirarsi il grande Maledice fra i corridoi della fiera, con aria circospetta e sguardo indagatore.
    Ho dovuto fermarlo e salutarlo come si conviene, con tanto di inchino.
    Due chiacchiere e qualche battuta, davanti alle miniature di X-wing.
    Una piccola pausa fra le decine di demo tenute da me ed i miei compagni di viaggio allo stand Giochi Uniti.

    :)

  3. Avatar Luca ha detto:

    Grazie, gentilissimi come sempre! Credo proprio che metterò Arcadia Quest nella lista dei miei acquisti futuri, purtroppo non sono riuscito a provarlo a Lucca però ho avuto modo di ammirare i materiali e devo dire che sono notevoli. A me piace molto la grafica anche se molto probabilmente non a tutti piace.

  4. Avatar Franz ha detto:

    Salve, è stato possibile provare Florenza 2edition? Ci sono differenze rilevanti con la vecchia edizione?

  5. Avatar Franz ha detto:

    Grazie, infatti dai vari commenti sul gioco sono molto interessato… stavo aspettando notizie sulla seconda edizione per decidere quale acquistare!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy