Conan di Monolith: la mia prima campagna Kickstarter

di Alberto “Doc”

“Per CROM! Questi umani civilizzati hanno fatto un gioco su di me!?” brontolò il Cimmero guardando con sorpresa la scatola raffigurante la sua immagine. Posò quella bizzarria sul tavolo e tornò a dedicarsi al suo cosciotto di bue e al calice colmo di vino mentre gli autori lo guardavano intimoriti cercando di spiegargli le regole. Ma usavano parole per lui incomprensibili e a cui dopo un po’ non diede più peso. Poi però tornando ad alzare il suo sguardo sui suoi ospiti sogghignò: “del resto, chi fra questi mollicci e senza spina dorsale potrebbe mai fare quel che ha fatto Conan?”
Stanco di quelle chiacchiere da filosofi, prese i dadi rossi che gli avevano messo davanti lanciandoli distrattamente sul tavolo. Poi alzandosi guardò l’unica figura interessante nella stanza. “Vieni ragazza” disse alla donna dalla pelle eburnea e dai lughi capelli dorati che lo attendeva sulla soglia della porta. Indossava una tunica di seta dalla gonna corta, stretta da una cintura  tempestata di gemme prezione che evidenziava i suoi fianchi torniti. Afferrandola con un braccio attorno alla vita lasciò con lei la stanza mentre gli autori ancora in preda al terrore guardavano stupefatti i 5 dadi rossi sul tavolo: mostravano 15 asce appuntite…

E’ così che immagino reagirebbe il barbaro della Cimmeria uscito dalla mente di Robert E. Howard se gli autori andassero a dirgli che hanno fatto un boardgame su di lui :)

Ma facciamo un passo indietro. Forse qualcuno di voi si ricorderà che la scorsa estate vi avevo parlato del progetto di Monolith per realizzare il gioco di Conan. Ebbene dopo qualche ritardo, il suo Kickstarter è partito ad inizio gennaio e si è concluso giusto ieri con un incredibile successo di sostenitori che gli hanno permesso di infrangere il traguardo dei tre milioni di dollari. L’ambientazione, le anteprime e le regole pubblicate prima e durante la campagna hanno alla fine convinto anche il sottoscritto ad imbarcarsi in questa avventura. Conan è quindi diventato il primo progetto che è riuscito a convincermi ad affrontare una campagna Kickstarter. Ed eccomi a raccontarvi come è andata.

pic2342652_lgInnanzitutto ho deciso di affidarmi ad un professionista dei Ks come lo è il buon Kentervin che assieme al fratello JapanDreamer di progetti ne hanno affrontati diversi. E devo dire che proprio grazie a loro ho potuto fare le scelte giuste e risparmiare anche qualche dollaro.
Siamo infatti riusciti ad accaparrarci una delle prime 700 copie della versione King (ovvero la deluxe) che era proposta a 125$.
Personalmente non ero convinto di questa scelta, ma alla fine si è rivelata la migliore soluzione dato che molti stretch goal e add-on erano associati proprio a questa e non al set base.

E vi posso dire che gli elementi complementari ai pledge disponibili non sono mancati. Dopo aver raggiunto l’obiettivo di 80.000$ in meno di 6 minuti dall’inizio della raccolta, i treguardi per sbloccare nuovi componenti si sono susseguiti piuttosto velocemente soprattutto nelle prime fasi e nelle ultime, cosa che ha portato a raggiungere quota 55 stretch goal a fine campagna. Tradotto in risultati questo ha significato una nuova plancia su cui giocare, un’ottantina di miniature aggiuntive, dadi, complementi di arredo per gli scenari, mazzi di carte incantesimi ed equipaggiamento e altre varie schede personaggio e tiles con cui dare maggiore varietà al gioco.

pic2377707La campagna ha avuto un forte impulso anche grazie agli extra da acquistare come addon. Monolith ha sfornato parecchi complementi ed in particolare 3 espasioni importanti da 50$ l’una che sicuramente hanno permesso di raggiungere i considerevoli  risultati di cui parlavo prima.
Insomma per chi voleva tutto, c’era davvero materiale per lasciare giù anche 500$ e non dubitate che c’è chi l’ha fatto davvero.
Io non sono fra questi. Ho voluto darmi un budget per evitare di essere preso dall’acquisto compulsivo e così da focalizzarmi sulle cose che potevano darmi un reale vantaggio per il gioco. C’è poco da fare, bisogna avere testa per affrontare un KS con plance e miniature (perché si sa che questi elementi faranno lievitare i costi). Testa o… tanti soldi :)

Alla fine me la sono cavata con 165$ Che mi hanno garantito oltre alla versione deluxe, un libro di 60 pagine con una campagna fatta di 19 scenari e 6 miniature aggiuntive disponibili solo per i backer.
A conti fatti, per fare un paragone, è praticamente come essersi presi un Descent con due espansioni (una delle quali Road to legend).

La domanda ora è, ne sarà valsa la pena? La risposta definitiva potrò darvela solo quando lo giocherò ma devo dire che dopo aver letto tutto quello che è stato pubblicato in termini di meccaniche e regolamento io sono abbastanza convinto che il gioco non mi deluderà.

Quali sono i punti di forza su cui baso le mie convinzioni? E’ presto detto:

  1. 38a3724f2a04393b57b590cf53d3e3db_largeUna ambientazione molto fedele: eccetto qualche parentesi (comunque approvata da Paradox che detiene i diritti di Conan), personaggi, luoghi e idee per gli scenari sono rimaste aderenti ai racconti.
  2. Un diverso approccio al gioco dato da chi fa l’overlord (ovvero chi muove mostri e nemici) e da chi fa il personaggio. Nel primo caso il giocatore dovrà fare scelte più ponderate e pianificate, per muovere di concerto le sue unità mentre nel secondo potrà dare sfogo alla spettacolarità con azioni degne del protagonista degli scritti di Howard. Ancora quindi nel primo caso sarà bene avere un giocatore più esperto e smaliziato, mentre nel secondo caso i ruoli dei personaggi saranno facilmente approcciabili da qualsiasi giocatore.
  3. Un sistema ben congegnato di costi/azione: personaggi e overlord hanno dei costi in termini di energia da spendere per poter eseguire le proprie azioni e/o attivare le proprie unità sul campo.
  4. Setup rapidi grazie alle plance già pronte ed un’eccellente qualità per grafica e componentistica.

Certo non sono tutte rose però. Nonostante lo abbia finanziato ho anche io qualche detrattore:

  1. E’ un gioco che contempla l’eliminazione dei giocatori quindi benché sia difficile che qualche pg muoia nei primi turni, c’è comunque la possibilità che qualcuno ad un certo punto rimanga a guardare gli altri giocare.
  2. Ci sono molti scenari ma relativamente poche plance di gioco su cui giocarli e si potrebbe sentire la necessità di averne altre.
  3. Le plance non sono modulari. Con qualche accorgimento in più forse si poteva rendere il gioco più flessibile e customizzabile.

Nell’insieme però la mia valutazione rimane molto positiva e credo che questo gioco di avventura saprà venire incontro alle mie esigenze e a quelle dei gruppi di gioco con cui ho il piacere di strascorrere le mie serate.

be6e0e7b2085a3fb3508e314519f4831_largeE’ stata una campagna ricca di tentazioni (molte fra queste rappresentate da deliziose miniature di donne combattenti discinte e formose…). Il pensiero di prendere tutto era sempre dietro l’angolo. Ieri in particolare quando le cifre volavano verso i tre milioni di dollari, l’ebrezza di farsi contagiare era davvero tanta. Fortunatamente ho resistito ed ora che tutto si è concluso e guardo il risultato, sono felice di non essermi spinto oltre.

Infine un plauso a Monolith che alla sua prima esperienza in KS si è comportata egregiamente commetendo pochi errori e portando a casa un risultato straordinario. Ora non ci resta che aspettare Ottobre nella speranza che la catena produttiva e quella logistica funzionino a dovere e nei tempi indicati.

Per tutti i dettagli vi rimando alla pagina KS dedicata, dove potrete trovare i download di schede, regolamenti e se volete anche il Print&PLay di un paio di scenari con cui testare il gioco.

Concludo con la parola con cui ho tediato tutti i miei amici in questi 30 frenetici e lunghi giorni e con cui voglio salutare tutti i backer italiani che con me hanno partecipato a questa grande avventura:

“CROOM!”

Related Posts

  • 20
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    20
    Shares
  •  
    20
    Shares
  • 20
  •  
  •  
  •  

15 Responses to Conan di Monolith: la mia prima campagna Kickstarter

  1. Avatar Agzaroth ha detto:

    Per Crom, io ho navigato sui 500 dollari :)
    Non dimenticarti il triplo gemellaggio Gioconauta/GSNT/Tana Doc, ci vediamo quando arriverà il gioco ;)

  2. Avatar Hatedsoul ha detto:

    Felice backer pure io!
    Sono praticamente d’accordo con tutti i punti (positivi e negativi) che hai sollevato :D
    Ti chiedo solo una cosa, quando dici “molti stretch goal e add-on erano associati proprio a questa e non al set base” mi è venuto un colpo, io ho preso il set base! Non è solo il manuale con gli scenari aggiunti ad uso esclusivo della deluxe? C’è altro che mi è sfuggito?

  3. Avatar Davide ha detto:

    Ciao a tutti,
    personalmente non ho pledgato questo progetto perchè da un pò di tempo gioco al GdR di Conan con delle belle soddisfazioni (e devo anche dire che lo preferisco al D&D).
    La tentazione di partecipare è stata comunque fortissima, soprattutto negli ultimi due o tre giorni a causa delle belle miniature, degli oggetti scenici e del fatto che sono un fan sfegatato dell’ambientazione.
    Quello che mi ha convinto a non partecipare è stato proprio il tipo di gioco: uno contro tutti, combattimenti tra personaggi, scenari in cui salvi la pulzella o devi resistere ad orde di nemici…. ecco, in fondo sono tutte cose che già riesco a fare nel GdR. Di miniature ne esistono di bellissime già in “pronta consegna”, in internet si trovano tiles per plance e scenari di tutti i tipi.
    Leggendo l’articolo pubblicato sulla TdG, l’unica cosa che mi sembra davvero innovativa è la meccanica della “stamina”: più ne investi, migliori saranno gli effetti, ma allo stesso tempo non bisogna spenderne troppa per non trovarsi impreparati in difesa.
    In fondo, anche se sono un fan sfegatato di Conan e dell’ambientazione (mi ripeto, scusate, ma sono davvero un fan di Conan ecc…) e ho seguito il progetto fin dal Vostro primo articolo, ho preferito passare.

    scusate se sono stato prolisso,
    come sempre complimenti per il blog e un saluto a tutti!!!
    Davide “Nippo”

  4. Avatar Kentervin ha detto:

    Doc, è stato un piacere darti una mano nel tuo primo Kickstarter (che poi sembra che abbiamo fatto chissacché, in realtà ti abbiamo solo fatto desistere da prendere Abel Ptor che tu volevi assolutamente. Ok, sto scherzando ^_^’).
    Come pronosticato fin dall’inizio, gli ultimi giorni sono stati un delirio di add-on “KS-Exclusive”; l’andazzo oramai è quello, mettere un gioco a 100$ ed affiancargli un sacco di esclusive a pagamento per far ingolosire i backer.
    Facile farsi prendere la mano e ritrovarsi a spendere di più per gli optional che non per il Core Set.
    Adesso attendiamo con fiducia di aprire la scatola ;)

    • Avatar Raistlin ha detto:

      Ciao! Sarebbe una bella idea fare un articolo su come orientarsi nel mondo dei Kickstarter: giusto per suggerire ai neofiti (come me!) su quali punti focalizzarsi per evitare investimenti sbagliati…
      Qualcosa di simile all’articolo “consigli per neofiti” che avete fatto per orientarsi sull’acquisto di giochi da tavolo.
      Rimanendo in tema, potreste darmi un vostro parere su questo kickstarter in particolare? (intendo: tralasciando i gusti personali sulla tipologia di gioco il rapporto materiali/costo è valido? Visto la battuta di arresto negli investimenti c’è qualche possibilità, per vostra esperienza personale, che la campagna abbia esito positivo?)

      Ecco il link:
      https://www.kickstarter.com/projects/697125425/guards-of-atlantis?ref=nav_search

      Grazie in anticipo per l’eventuale risposta e complimenti per la qualità e l’impegno che mettete sempre nei vostri articoli!

  5. Avatar Wulfrik ha detto:

    Ciao a tutti!
    Vi volevo chiedere una cosa riguardo a kickstarter. Siccome avete gia partecipato ad alcune campagne kickstarter, magari potete aiutarmi a risolvere un dubbio. L’altro giorno ho fatto per la prima volta il pledge di un progetto su kickstarter. Si tratta del gioco Blood Rage. Il pledge base sarebbe di 75 $. Io per ora sto partecipando con questa cifra (la campagna finirà tra 13 giorni). sulla parte relativa alla spesa per le spedizioni, ho visto che queste non sono ancora state decise per la zona europea. Il mio dubbio è se devo aumentare la mia quota prima che la campagna finisca (in cui ancora non si sa quale sarà la spesa per la spedizione), oppure devo aspettare la fine della campagna e poi posso aumetare la cifra in modo che mi spediscono il gioco? Grazie dell’aiuto!

  6. Avatar Feanor ha detto:

    “Crom laughs at your meagre 165 green backs” :P

    Interessante articoletto post esperienza primo KS, ma voglio provare in breve a dare un’idea dell’altra parte del KS
    ovvero quelli che non sono andati di testa ma di cuore (o di compulsività secondo altri) tra cui il sottoscritto.

    Primo KS anche per il sottoscritto quindi direi che eravamo nella stessa situazione, avendolo però scoperto a KS iniziato da qualche ora persi l’early bird (per altro volatilizzatosi in una manciata di minuti).

    Il backer medio ha fatto una pledge di circa 207$, intorno ai 200$ c’era la King Pledge più tutti i KS exclusive. Ma la realtà è che molti hanno pledgiato poco più della King, altrettanti poco più ed alcuni – che hanno trainato la baracca – hanno fatto all-in! Ringrazio questi perchè avendo alzato di molto il livello di raccolta del KS hanno regalato molti SG a tutti.

    Di mio dopo molto ragionare ho deciso di andare a circa un 120 $ dall’all-in. Non all-in perchè diventava davvero tanto –
    e non giustificabile. Ad ogni modo ho preso tutti i KS exclusive meno i lupi, le tre espansioni e tutti gli add-on meno una manciata (drago-Black Ones-Yog-dadi-3d scenery) e le artist box di Parente e Colette. Quasi tre volte il tuo pledge, molte palanche.

    Questo perché? Perchè il progetto mi ha entusiasmato e la dedizione del team di sviluppo – di altissimo livello professionale – mi ha convinto ad investire per davvero in un gioco e non semplicemente fare un pre-order dai tempi lunghi. Fred Henry e soci hanno deciso di andare su Kickstarter proprio per poter fare il gioco che sognavano, meccaniche semplici ma stimolanti, fedele a R.E.Howard, con estetica all’altezza e bellissime miniature – una componente per me essenziale in un gioco di questo tipo. Condivisibile o meno sono soddisfatto della scelta benchè vi abbia devoluto la quasi totalità del mio budget annuale di gioco (il che forse mi aiuterà a ed essere meno impulsivo

    per il resto dell’anno negli acquisti ed anche a cercare di far spazio vendendo qualcosa di inutilizzato). Ci tengo a precisare che non sono un compratore dai gusti facili e la mia collezione non è sconfinata ma di quello che mi piace prendo senza remore. Essendo poi un wargamer sono abituato all’idea di spendere qualche centinaio di euro per un solo sistema di gioco, qui in una botta sola rispetto ad una serie di acquisti dilazionati nel tempo.

    Ovviamente sono umano ed ho avuto lungo la campagna alcuni ripensamenti ma oggi mi posso dirmi pienamente soddisfatto, per varie ragioni. La mole di materiali mi permetterà di giocare a fondo a questo gioco per molto molto tempo senza precludermi alcuna possibilità. Potrò offrire ad i miei amici qualsiasi avventura vogliano e potrò mettere in scena la quasi totalità delle avventure di Conan. L’acquisto in un’unica soluzione che su due piedi può sembrare avventato a conti fatti mi ha fatto risparmiare significativamente rispetto ai prezzi futuri del dettaglio e sulle singole spedizioni (le uscite saranno scaglionate a detta di Monolith lungo molti mesi). Ho fatto i miei calcoli e proiezioni sul caso di Zombicide (gioco che non ho – ma chi non lo conosce almeno tre mie amici lo hanno) e paragonando i suoi prezzi KS e i prezzi del retail anche online che ha oggi. Allo stato attuale ho risparmiato solo tra espansioni ed add-on circa 40€ (di più se conto il mercato segmentato in Italia online per questi prodotti), ho preso la King Pledge che non sarà retail ed ha una marea di SGs e di cambio € > $ ho risparmaito quasi altri 30 € – ma quest’ultimo è un fattore accindetale anche se gradito. Direi che tutto questo si poteva fare non solo considerando di avere a disposizione un
    buon budget ma anche con solide basi ‘di testa’. Certo il gioco è ancora in fase di sviluppo e può avere delle incognite, ma confido nel team di sviluppo, nel playtest di 500 giocatori prima del KS e dell’ulteriore lavoro che stanno approntando per gli scenari almeno 50 gaming club in giro per il mondo.

    La realtà è che sono un fan di Conan e che ho approfittato dell’occasione per focalizzare l’interesse su qualcosa piuttosto che disperderlo in tante esperienze ludiche. Ora mi aspetta una lunga attesa – i numeri del KS mi fanno prevedere un slittamento delle scadenze se tutto va bene per natale – di cui approfitterò per leggermi tutti i racconti di Conan in originale – le edizioni italiane lasciano a desiderare e se se ne ha la fortuna leggere in originale è tutta un’altra esperienza.

    Non fraintendermi non ho voluto scrivere tutto questo per ‘sboronauss’ ma perchè mi piaceva far vedere anche l’altra parte della storia ovvero quelli che hanno speso molto e che un po’ tra le righe mettevi alla berlina. Se non era tua intenzione allora ho frainteso io e chiedo scusa. Colgo l’occasione per farvi i complimenti dell’ottimo sito a te ed ai tuoi amici!

    • Doc Doc ha detto:

      Ciao Feanor,
      non ho davvero mai pensato di mettere alla berlina nessuno, te lo garantisco. Tutti quelli che hanno investito nel progetto hanno permesso di raggiungere il grande risultato ottenuto e non posso che ringraziare tutti. Poi la mia e la tua storia sono solo una goccia dell’oceano di tutte quelle che si potrebbero raccontare per chi ha finanziato questo titolo.
      Ognuno ha investito in base alle proprie motivazioni, portafoglio e convinzioni e hai fatto bene a far sentire anche la tua campana.
      Io per quel che mi riguarda con le quasi 200 miniature che mi arriveranno e i 30 e passa scenari non credo davvero che sentirò il bisogno d’altro per la mia personale realtà. Bene invece hai fatto tu a investire di più se sai di poter sfruttare il gioco molto più intensamente di quello che io potrò fare. Ognuno ha preso quanto necessario per cercare di “cucirsi addosso” il miglior Conan per se stessi e per le proprie compagnie di gioco ;)

      Non ci resta che aspettare ottobre per l’arrivo del malloppo.

      grazie ancora per il tuo commento e continua a seguirci.

      Se non sarà prima, sicuramente ci sentiremo per i commenti post prime partite ;)

      • Avatar Feanor ha detto:

        Ciao Doc,

        a parte che mi scuso per la formattazione del mio testo – non ho idea di come sia venuta e come rimediare – mi spiace aver frainteso. Ed anzi apprezzo la tua risposta che dimostra molto equilibrio e consapevolezza. Ti ringrazio.

        Adesso ci tocca aspettare, e temo molto considerato l’enorme successo del KS senza poi contare eventuali rallentamenti dovuti alla controversia fra Dust Studio e Battlefront sui freebies di Operation Babylon (se non lo sapessi, ma non credo, Dust Studio parteciparà nella produzione delle miniature).

        Nell’attesa io ho ceduto anche a Bloodrage, vuoi perchè son sempre bellissime miniature, vuoi perchè c’è ancora Adrian Smith, vuoi per Eric Lang ma soprattutto per le possibilità di crossover con Conan.

        Come dici tu adesso ci vorrà testa a tenere per un po’ i cordoni della borsa ben chiusi :D

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy