Wizard’s Academy: il futuro dell’istituto è nelle vostre mani

di Alberto “Doc”

Credo che questo 2015 ci porterà diversi giochi ispirati al mondo della magia. Spulciando infatti fra le varie fonti presenti sul web, noto che il tema ricorre con una certa frequenza fra i titoli che sono in sviluppo o di prossima uscita. Così dopo avervi dato una panoramica di The big book of Madness pochi giorni fa, oggi mi dedico invece a parlarvi di Wizard’s Academy, nuova fatica messa in cantiere dalla 3DTotal Games.

In questo titolo vestiamo i panni di giovani apprendisti, giovani e piuttosto scapestrati! Mai infatti l’accademia ha visto delle reclute così terribili e deludenti come i sottoscritti. Ma saranno proprio loro a dover portare avanti il prestigio dell’istituto, imparando le vie della magia e difendendo le mura scolastiche dalle possibili minacce in cui può incorrere.
Come avrete probabilmente intuito, il gioco è un cooperativo in cui da 2 a 6 giocatori affronteranno uno dei tanti scenari proposti come ad esempio respingere un attacco di imp oppure evocare e vincolare un terribile demone per ottenerne i poteri o ancora affrontare un ispettore impressionandolo con la loro padronanza della magia.

Spell-BoardEntrando nel merito delle meccaniche, i giocatori hanno a disposizione una plancia comune che rappresenta l’accademia su cui è posta una griglia incantesimi. Tramite questa matrice i giovani e inesperti maghi dovranno recuperare e combinare i diversi glifi di magia per creare e lanciare incantesimi, attraverso i quali possono avere ragione di mostri, muovere stanze, teletrasportarsi in altri luoghi, evocare creature e così via. All’inizio le combinazioni non avranno un risultato certo e conosciuto, ma con il proseguio della partita i giocatori apprenderanno come associare i vari elementi in campo per ottenere i risultati desiderati.
Per lanciare un incantesimo vengono giocati due glifi, rappresentati sulla matrice. La carta che risulta all’intersezione di questi verrà girata e ne verranno applicati gli effetti magici, dopodiché verrà capovolta nuovamente. I giocatori avranno comunque modo di bloccare quella conoscenza (quindi di lasciarla permanentemente a dorso scoperto) attraverso azioni legate alla libreria e quindi progredire nell’uso della magia. Ma possono accadere anche eventi in cui tutte le carte della griglia (a dorso coperto) vengono rimescolate. E’ quindi importante fissare le conoscenze acquisite che sappiamo poi essere utili ai fini della vittoria per lo scenario in corso.

Ogni giocatore potrà fare affidamento sulle abilità uniche del proprio personaggio e sulla sua specializzazione magica descritte nella relativa scheda personaggio. Oltre a questi elementi, saranno presenti una quarantina di miniature che si muoveranno fra le stanze e sulla griglia, incluese quelle dei giocatori stessi.
La presentazione sul sito dell’editore promette inoltre un’ottima scalabilità con gli scenari che si adeguano al numero dei giocatori.

WA_character_cards_01.inddDa amante dei cooperativi e del fantasy, ho voluto scoprire cosa poteva proporre questo titolo. L’idea di base è simpatica, il sistema a griglia interessante anche se forse non così ambientato con tutto il resto. Bene gli scenari che ormai sono un MUST per dare longevità e varietà ai cooperativi e che nonostante il gioco preveda la possibilità di morire, questo non esclude i giocatori dalla partita. Le miniature non sono fondamentali per giocarlo ma fanno sempre la loro bella figura.
il progetto dovrebbe partire su KS il prossimo mese o poco dopo e sono curioso di vedere se andrà in porto.  Anche se la curiosità non mi manca, dubito che mi dedicherò anche a questa campagna ma non mancherò di seguirla per risolvere quelle domande a cui non ho potuto trovare risposta sul sito della 3DTotal Games.

Related Posts

  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares
  •  
    7
    Shares
  • 7
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy