Queen’s Architect: a servizio di sua Maestà per edificare un regno

di Alberto “Doc”

Queen Games continuando con la sua politica di realizzare  progetti attraverso la piattaforma Kickstarter, porta a casa la sua ultima fatica, Queen’s Architect (…e con un titolo così, non avrebbe potuto essere altra casa editrice a farlo…) in cui come già ben espresso dal nome stesso, vestiremo i panni di architetti i cui servigi sono richiesti in tutto il regno per l’edificazione di diverse costruzioni.

Gli ambiziosi architetti però hanno ben altro scopo in mente ovvero costruire il palazzo della regina. Ma per avere il suo favore ed essere scelti per tale prestigioso incarico, dovranno prima dimostrare il loro valore costruendo altri edifici nelle varie cittadine del regno così da ottenere l’approvazione di Sua Maestà.

 1d1779c21922f1e068fe0e9af416d4a9_originalI giocatori per questo dovranno circondarsi di un team di specialisti abili in diverse professioni per poter ottemperare alle richieste di villaggi, monasteri e città. Ognuno avrà a disposizione una plancia a stella dove poter posizionare attorno fino a sei artigiani. Ognuno di questi, rappresentato da tessere esagonali, potrà assumere un valore di apprezzamento variabile in base alla posizione in cui la tessera si trova rispetto alla plancia.

Oltre a questo la plancia serve anche per selezionare l’azione da attivare durante il proprio turno di gioco. Ne sono disponibili sei (costruire, ingaggiare, viaggiare, taverna, bracciante e guadagnare fiducia) e ogni giocatore con il proprio segnalino architetto si muoverà in senso orario con la possibilità di selezionare una delle tre azioni successive rispetto a quella dove si trova (qualcuno  sta pensando per caso alla Rondella di Mac Gerds?).
f2bde744442828439802cdbd7b0d4364_originalL’azione principale è quella di costruzione: non appena i giocatori hanno i requisiti necessari per svolgere la richiesta è bene evadere la commessa per ottenere così l’apprezzamento della Regina. Ogni volta che viene eseguita tale azione le tessere specialisti vengono ruotate in senso orario andando così a modificare il valore di apprezzamento che verrà conseguito per la prossima costruzione. Importante sarà per questo anche riuscire a costruire gli edifici che richiedono i nostri specialisti che in 7eb1ef62345763be9c30866da03931ba_originalquel momento hanno un più alto valore di apprezzamento.

 In sintesi si tratta di un gioco di media difficoltà, dalle meccaniche semplici e che dovrebbero garantire una discreta manovrabilità a livello di strategie possibili. Nulla di particolarmente originale o innovativo, ma il mix scelto, fra cui il sistema della rondella di Mac Gerds, è potenzialmente interessante ed è per questo un gioco che non disdegnerò di provare qualora ne avrò l’occasione. La grafica è quella tipica della casa editrice, più volte vista in altri suoi lavori mentre la componentistica benché non ancora visibile in foto se non in disegno, dovrebbe mantenere i buoni standard a cui ormai siamo abituati. Queen’s Architect approderà alla Gencon di questa estate e probabilmente lo vedrò alla prossima Essen di ottobre mentre i nostri cugini tedeschi già lo dovrebbero avere a disposizione visto che la loro localizzazione è stata prevista per lo scorso marzo.

d1be7824fb4a668bf73010d9a4b45026_original

  •  
    6
    Shares
  • 6
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy