La rinascita dei Principi del Rinascimento

di Marco “alkyla” Oliva

Qualche estate fa, bighellonando per il luogo di villeggiatura, entro nella fumetteria locale e lì faccio l’incontro che ogni collezionista sogna: il pezzo raro in svendita. Lì in alto, sull’ultimo scaffale a destra, prende polvere una copia incellophanata di Princes of the Renaissance! Stento a crederci, esco dal locale e rientro, nel timore di essere preda di allucinazioni indotte dalla calura…ma no, la scatola è ancora lì e, ci giurerei, mi sorride! Il negoziante mi spara un prezzo ridicolo ed aggiunge che tutti gli articoli sono in dismissione, perché l’attività chiuderà i battenti per sempre a Settembre. Mi sento un avvoltoio, ma non me la sento di fargli notare che il reale valore di quella scatola ammonta a qualche zero in più di quanto chiesto. Gli allungo il prezzo concordato e faccio mio uno dei capolavori ludici più belli e introvabili dell’ultimo ventennio.

Ebbene, tutto questo per annunciare che la mia copia sta per perdere inesorabilmente valore. E direi finalmente, per la comunità. Ecco cosa è successo e le novità che possiamo attenderci per l’anno venturo.

Copertina princesDopo anni di voci e false partenze, la Mercury Games ha appena annunciato che Principi del Rinascimento, uno dei capolavori di Martin Wallace verrà riproposto in una nuova edizione, con la promozione di una campagna di finanziamento Kickstarter entro la fine del 2015.

Per chi non lo conoscesse, in Princes of the Renassaince, i giocatori assumono il ruolo di Condottieri che tentano di influenzare le maggiori città d’Italia. Usando il denaro e il potere, i giocatori investono su una o più città e utilizzano le proprie risorse per garantire che le città scelte guadagnino prestigio a scapito delle altre. Ogni città tenta di attaccare o difendersi, assumendo i giocatori per guidare i loro eserciti, ma il risultato non è sempre così importante per il condottiero, rispetto al guadagnare ricchezza o influenza. I giocatori scopriranno che anche il Papa può essere influenzato al giusto prezzo, naturalmente!

WallacePrinces of the Renaissance fa la sua prima apparizione sotto l’etichetta Warfrog, di proprietà della stesso Wallace, nel 2003, e, come molte uscite Warfrog, il gioco ha avuto un singola tiratura di stampa, poi poi scomparire dal mercato. I più attenti alle vicende legate al titolo ricorderanno che qualche tempo fa si è vociferato in merito ad una fantomatica ristampa ad opera della Valley Games. Lo stesso Wallace tre giorni fa ha dichiarato: “Ho venduto i diritti alla Valley molti anni fa. La Mercury mi ha contattato la scorsa settimana per il gioco, quindi ero a conoscenza del fatto che i diritti erano passati a loro. Sono contento che sarà disponibile una nuova versione.” La Mercury Games ha ottenuto i diritti di pubblicazione in tutto il mondo e rileva che “abbiamo ulteriormente affinato il gioco con miglioramenti, nuove tessere e altri elementi, sicuri di fare appello sia ai fan del gioco, sia coloro che arriveranno a sperimentare un classico Wallace per la prima volta”.

imageDettagli sui “miglioramenti, nuove tessere” e altro saranno svelati dalla Mercury successivamente, ma la copertina mostrata sopra e l’immagine qui a lato sono “quasi definitive”. Secondo Kevin Nesbitt della Mercury: Ci potrebbero essere ancora cambiamenti, ma queste immagini danno sicuramente ai vostri lettori un’idea reale della direzione che stiamo prendendo“. In un comunicato stampa che annuncia questa nuova edizione, Richard Diosi della Mercury ha dichiarato: “Sappiamo quanto sia importante trattare il prodotto con il rispetto che merita, garantendo nel contempo che il gioco benefici delle molte migliaia di partite condotte negli ultimi anni.”

Tra queste molte migliaia ce n’è una decina anche di mie e, come voi, sono anch’io lì che li aspetto al varco. Ancora una volta. Mercury, almeno tu, non deluderci!

 

 

Related Posts

  • 21
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    21
    Shares
  •  
    21
    Shares
  • 21
  •  
  •  
  •  

3 Responses to La rinascita dei Principi del Rinascimento

  1. Avatar DAvide ha detto:

    Beh, adesso ci aspettiamo il videotutorial :)

    un saluto,
    Davide

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy