PortalCon 7: tutte le novità sui futuri progetti della casa polacca

di Federico “Kentervin”

Il 23 gennaio si è svolta Portalcon 7 e durante tale evento Ignacy Trzewiczek ha fatto il punto sul futuro della Portal Games.
Innanzitutto ha confermato che i lavori per una riedizione di Robinson Crusoe: Adventures on the Cursed Island stanno procedendo, così come è confermato che si sta lavorando ad un’espansione.
Per quest’ultima, voci di corridoio riportano l’intenzione di fare un’edizione “legacy” come va tanto di moda ultimamente, ma non ci sono né conferme né smentite al riguardo.
Quello che è certo invece è che la nuova edizione di Robinson Crusoe arriverà quest’autunno ed avrà le stesse dimensioni e la stessa componentistica della versione polacca.

Senza nomeParlando invece di nuove uscite, 51st State: Master Set di cui si parla da più di un anno è finalmente in dirittura d’arrivo: le varie icone sono state sostituite da testo esplicativo, venendo incontro alle richieste dei fan della serie. Pochi i cambiamenti a livello regolistico, per quella che potremmo considerare più una Revised Edition di questo gioco molto apprezzato, soprattutto per quel che riguarda l’ambientazione e da cui ha preso spunto l’autore per creare Imperial Settlers (in seguito ad una poco piacevole partita a 51st State durante una visita dell’autore in Italia).

Continuiamo con Cry Havoc, del trio Grant Rodiek, Michal Oracz e Michal Walczak. Precedentemente conosciuto col nome di Battle of York, il gioco ha avuto un lunga gestazione, iniziata nella primavera del 2012. A gennaio 2014 Portal Games ne ha annunciato la pubblicazione che ora pare slittata a GenCon 2016.
L’ambientazione ora è quella fantascientifica tanto cara a Oracz, mentre il gioco presenta diversi elementi interessanti.
Si tratta di un wargame card-driven con una durata di 90-120 minuti e che presenta 4 fazioni fortemente caratterizzate. Il numero di giocatori è da 2 a 4. A tutto questo va ad aggiungersi una parte di controllo del territorio corroborata da un sistema di punteggio tipico degli EuroGames.
Mix interessante che mi ricorda per certi versi Neuroshima, se non fosse che Grant Rodiek ha detto di essersi ispirato a Risk. Certo dal 2012 ne è passata di acqua sotto i ponti e Battle of York (scusate, volevo dire Cry Havoc) ha avuto modo di crescere e cambiare sotto le mani esperte di Oracz e Walczak.
Vedremo di cosa sono stati capaci, ma dovremo pazientare ancora un po’, perché il primo della lista ad arrivare sugli scaffali sarà 51st State: Master Set.

pic2860540Per finire, la novità più interessante sembra essere First Martians: Adventures on the Red Planet che sfrutta il “motore” di Robinson Crusoe spostando l’azione sul Pianeta Rosso. La durata dichiarata è di 60-90 minuti, segno che non si tratta di un semplice rebrand del gioco con un’ambientazione posticcia, ma che è stato ripreso e snellito l’intero sistema di gioco. A suo tempo Robinson mi aveva incuriosito ed affascinato, ma la durata mi era parsa “ingombrante” almeno per me che per mancanza di tempo sono sempre alla ricerca di giochi che non sforino le due ore.
Per l’occasione è stata implementata anche un’app e i giocatori potranno scegliere se giocare una campagna, con missioni collegate le une alle altre, oppure scegliere un approccio più libero, esplorando Marte fin dove essi riescono ad arrivare.
First Martians verrà presentato a Essen 2016 e successivamente sarà reso disponibile per la vendita, giusto in tempo per trovarlo sotto l’albero di Natale.
Per rimanere costantemente aggiornati potete unirvi alla mailing list qui: http://firstmartians.com/

Ultima novità, più di colore che altro, la Portal ha rinnovato anche il proprio logo (il primo a fregiarsene sarà 51st State: Master Set). Ma a voi piace?

Related Posts

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy