Dinosaur Island: il boardgame per novelli John Hammond

dinosaur island

di Daniel “Renberche”

Creare un parco divertimenti dove i visitatori hanno la possibilità di fotografare antiche bestie preistoriche? Che incredibile e originale idea! Commenti alla Canopus a parte, l’idea è un conto, la realizzazione è un’altra, e se la trama ancora oggi riscuote un grande successo perché non proporre un gioco con tale ambientazione? Un po’ casinaro ma lo stesso condito da meccaniche note e apprezzate da noi gamers. Penso che sia abbastanza chiaro di cosa parlerà questo articolo, ma saprà il gioco risvegliare anche in voi la voglia di dinosauri? Buona lettura!

Dinosaur Island è un gioco che riprende la tematica del parco a tema dove vengono fatti rinascere antichi bestioni per il gaudio (e i soldi) dei turisti. È da poco iniziato il Kickstarter e sta andando decisamente bene, tanto che la soglia di finanziamento è già bella che raggiunta. Gli autori sono Jonathan Gilmour e Brian Lewis, e la casa distributrice è la Pandasaurus Games (un nome che è tutto un programma).

Numero di giocatori: 1 – 4
Durata: 60 – 150 minuti
Link al regolamento: click
Link la Kickstarter: click
Dipendenza dalla lingua: moderata

Setup & Materiali

Vi è un bel po’ di materiale nellaDinosaur Island scatola, facendola veramente corta e per non tediarvi, considerate che ogni giocatore riceve una plancia con il parco, un laboratorio, 3 scienziati, svariati marcatori del colore scelto e 15$. Al centro del tavolo vanno la plancia mercato, il centro di ricerca e il tracciato dei punti, vanno presi poi due dadi DNA per ogni partecipante, più uno aggiuntivo. Tutto il materiale restante, tessere, monete e altro, vanno posti comodi per tutti.

Il Gioco

La partita si annida in round e termina nel momento in cui viene attivata la condizione di fine partita. Ogni round è composto dalle seguenti azioni:

  • Fase Ricerca. Il primo giocatore tira tutti i dadi DNA presenti in gioco e li posiziona nell’area apposita del centro di ricerca; ogni giocatore a turno assegna uno dei proprio scienziati in una posizione scelta corrispondente a uno dei dadi. Il valore dello scienziato andrà moltiplicato al valore del dado e si incrementerà il livello del DNA corrispondente di altrettanti passi. UnDinosaur Island giocatore può scegliere di passare e gli scienziati non utilizzati potranno essere utilizzati come lavoratori nella Fase 3. Uno scienziato può incrementare il livello massimo dei propri livelli di DNA del laboratorio (spostando il cubetto apposito), oppure come ultima scelta può procurarsi “la ricetta” per creare un nuovo dinosauro, prendendosi l’apposita tessera.
  • Fase Mercato. Ogni giocatore ha l’opportunità di ingaggiare uno specialista, costruire un’attrazione, oppure un potenziamento per il proprio laboratorio. Ingaggiare uno specialista permette di ottenerne gli effetti indicati, le attrazioni vanno ad aggiungere aree e posti al nostro parco, incrementando anche il livello di attrattiva complessivo del parco. Anche qui si può passare, e si ricevono 2$ (azione sconsigliata).
  • Fase Lavoro. Questa parte può essere svolta in contemporanea tra tutti i giocatori: si possono creare dinosauri spendendo DNA, incrementare il livello di sicurezza del parco (vedremo che sarà molto importante) e aumentare la capacità dei recinti. Per compiere queste azioni si utilizzano i lavoratori a disposizione e i soldi in possesso.
  • Fase Parco. È giunta l’ora che la gente venga a visitare le nostre bestioline, sebbene tra i clienti paganti ci siano nel mezzo degli holligans, in questo caso non tifosi inglesi, ma generici teppisti. I meeple visitatori vanno pescati dall’apposito sacchetto e messi nell’area comune, contando che proprio i teppisti saranno i primi ad entrare, soprattutto senza portare rendite. I visitatori vengono nei nostri parchi e sono ospitati negli spazi col simbolo del visitatore. Prima di ricevere i punti per le visite bisognerà però fare attenzione che il livello di sicurezza del nostro parco sia superiore al livello di minaccia dello stesso, dato dai dinosauri. In caso negativo le nostre amichevoli bestioline si papperanno i visitatori (questa volta prima i paganti, che son dinosauri dai gusti difficili), e non ci frutteranno alcun punto vittoria.
  • Preparazione per il round successivo. Classica fase di sistemazione dei meeple usati e aggiornamento del mercato, l’ordine di turno sarà rivisto con il giocatore in ultima posizione di classifica che partirà per primo.

In ogni momento un giocatore può soddisfare un obiettivo, nel momento in cui uno soltanto rimane visibile si attiva il turno finale.

Considerazioni

Dinosaur IslandQuesto in sintesi è Dinosaur Island. Al solito ho descritto lo scheletro delle meccaniche: il gioco offre molte opzioni date dalle varie tessere specialista, laboratorio, attrazioni, ecc. Interessante l’idea di recuperare le risorse attraverso i dadi DNA, anche se non così originale. Mi lascia un po’ perplesso la grafica: non vorrei che risultasse troppo giocosa per quanto invece il gioco offre. E’ vero che l’ambientazione e alcune regole (tipo quella relativa ai visitatori) danno un taglio ironico al titolo, ma per il resto non è propriamente un gioco banale e adatto a tutti, almeno a quanto risulta dalla lettura del regolamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD