Tutti sotto il tendone con Meeple Circus

di Alberto “Doc”

Le ricerche su quanto di interessante troveremo negli stand delle fiere autunnali prosegue senza sosta. Ed oggi mi fermo in casa Matagot che propone per il momento due titoli e una espansione. Quest’ultima riguarda capitan Sonar mentre venendo alle due novità avremo a che fare con un gioco di esplorazione con piazzamento tessere di nome Okanagan (che non mancherò di approfondire più avanti)  e un titolo di destrezza manuale dai toni sicuramente vivaci di cui vi parlerò in questo pezzo: Meeple Circus.

Il nome del gioco non lascia spazio a dubbi sulla sua ambientazione. Ci occuperemo infatti di dare vita ad uno spettacolo circense mettendo in scena attrazioni di vario genere con funamboli, animali e attrezzi.
Ogni giocatore avrà quindi una piazza del circo su cui esibirsi o meglio far esibire i propri elementi tentando di strappare al pubblico l’applauso più scrosciante così da vincere la competizione contro gli altri artisti che danno spettacolo sulle altre piazze. Per fare questo ogni giocatore dovrà stare attendo alle aspettative e richieste del pubblico (indicate da un apposito mazzo).

La partita si divide in tre momenti (o atti): la prima e la seconda prestazione e infine la grande prestazione.
In ognuna di queste tre prove, i giocatori seguiranno le seguenti fasi di gioco:

  • Meeple CircusPreparazione: i giocatori prendono nuovi componenti da aggiungere per il loro spettacolo e una tessera Atto, relativa al momento che stanno giocando.
  • Presentazione: i giocatori fanno partire la colonna sonora dall’apposita app del gioco o dal sito della Matagot e durante il periodo di esecuzione, dovranno cercare di mettere in scena l’atto indicato dalla tessera pescata utilizzando gli elementi loro disponibili e cercando di venire incontro alle richieste del pubblico. I primi due giocatori che terminano di allestire il loro atto ottengono un gettone velocità mentre chi non termina entro la fine della musica deve fermarsi immediatamente.
  • Valutazione: ogni giocatore verifica quanto soddisfacente è stato il proprio spettacolo contando quanti applausi ha conseguito in base alle richieste del pubblico, a come ha usato i suoi vari acrobati (devono essere posti in certe maniere per massimizzare il loro punteggio) e ai gettoni velocità conseguiti ( che riportano sul retro un certo quantitativo di applausi)
  • Fine: viene eseguita la fase di manutenzione in cui il giocatore con il minor punteggio diventa primo giocatore e vengono sistemati i nuovi elementi e le nuove tessere atto per il proseguio delle prove.

Negli atti successivi quanto visto sopra si ripete salvo che per l’aggiunta di nuovi elementi come le “guest stars” introdotte nel secondo momento e per il gran finale dove invece i giocatori non prepareranno l’atto in simultanea ma uno per volta con il possibile utilizzo di musiche particolari scelte in base al tipo di tessera atto presa.

Neanche a dirlo, alla fine della partita chi avrà conseguito più applausi di tutti sarà il vincitore. In caso di pareggio la vittoria è condivisa: in fin dei conti gli artisti sono una grande famiglia.

Meeple CircusMeeple Circus è un gioco a mio avviso con una grande idea o meglio con una idea che sa di uovo di Colombo. Perché? Beh, pensate a tutte le volte che con un gioco di piazzamento lavoratori siete rimasti a giocherellare con i meeple impilandoli in varie maniere (non lo avete mai fatto? allora siete persone normali e non saprei spiegarmi perché mi state leggendo…). Con questo titolo faremo già quello che facciamo nei tempi morti di titoli più corposi, ovvero impilare in varie maniere, meeple, gettoni e altri elementi di legno… ma in maniera intelligente e con il fine di fare punti che in questo caso e giustamente li hanno chiamati applausi.  Bella anche l’idea delle musiche a tema in base agli atti, un po’ meno il fatto di doversi legare alla solita app da scaricare nel cellulare o dal sito (il fatto di dover dipendere da elementi esterni alla scatola non mi fa mai impazzire). In definitiva ci troviamo davanti ad un filler di destrezza manuale e rapidità in cui dovremo organizzare quanto a nostra disposizione per massimizzare il punteggio prima del termine della colonna sonora. L’unica cosa che non ci trasmette il regolamento è il mordente e le tensione del gioco che confido restino alti per tutti e tre gli atti o quantomeno vi sia un interessante crescendo. Ma non dubitate, a Essen proveremo anche questo… o lo porteremo a casa con un doppio salto mortale. Per i vostri personali approfondimenti vi rimando come sempre al regolamento in inglese. Buona lettura!

| Continua il viaggio nel gioco con:

  •  
    25
    Shares
  • 25
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy