VIRAL, infetta e impera

Viral

di Daniel “Renberche”

Le pubblicità televisive pullulano di massaie intente a sterminare, grazie all’uso di ricerche chimiche, il famoso 99% di virus e batteri da vestiti, superfici, pietanze. Ebbene è giunto il momento di prendere le redini di quei virus facenti parti del 1% e marciare verso il corpo dell’umanità, infettando i principali organismi. Ma la lotta contro la medicina e contro gli altri nostri colleghi sarà ardua, perché se si deve collaborare per salvare l’umanità da una pandemia è giusto che si guerreggi per causarla.

In VIRAL i giocatori assumono il ruolo di virus intenti ad infettare i principali organi interni di uno sciagurato corpo, combattendo contro le reazioni di quest’ultimo ma anche con gli avversari. Gli autori del gioco sono Gil d’Orey e Antonio Sousa Lara, l’editore inglese (non c’è n’è uno di italiano al momento) è la Arcane Wonders.

Numero di giocatori: 2 – 5
Durata: 60 – 90 minuti
Link al regolamento: link

Setup & Materiali

Posizionare il tabellone al centro del tavolo, questo è suddiviso in zone ognuna delle quali aventi da uno a più Organi. Ogni giocatore riceve una plancia, sei carte Zona, cinque carte Mutazioni Iniziali e un certo numero di tessere Virus in base al numero di partecipanti; posiziona poi il proprio dischetto nell’ordine di turno/spareggio e nello spazio della tabella Ricerca. Ognuno poi piazzerà a turno una tessera in un organo a scelta, tenendo conto che all’inizio ogni Organo non può avere più di un virus sopra. Le quattro tessere crisi vanno poste nell’apposito spazio, sei carte Evento vanno poste impilate a faccia in su e in ogni zona va posto casualmente un segnalino Zona dal lato azzurro; infine mescolare il mazzo carte Mutazione e rivelare tre carte.

Il Gioco

Una partita a VIRAL dura sei round, ognuno dei quali composto dalle seguenti sei fasi, risolte in ordine giocatore per giocatore:

  1. Fase 1. Tutti i giocatori scelgono una carta Zona e una carta Mutazioni dalla propria mano e quando tutti hanno eseguito l’operazione si rivelano le carte in ordine di turno eseguendo le azioni indicate. La procedura si ripete una seconda volta con le stesse modalità. Le azioni possibili sono diverse, dal posizionare nuove tessere ad attaccare i virus avversari, fino a poter raggruppare le tessere presenti in un Organo della Zona scelta in un unica pila posta sotto il proprio controllo. Al termine della fase le carte giocate vanno poste sopra la plancia, mentre quelle presenti dal turno precedente tornano in mano.
  2. Ricerca. Si assegnano i punti per il controllo delle varie Zone, controllando chi ha più tessere Virus nei vari Organi presenti (col vincolo che deve essere presenti in tutti gli Organi di una Zona); in contrapposizione a questo chi riceve i punti avanzerà anche nel tracciato della Ricerca. I punti e gli avanzamenti sono indicati dai segnalini Zona posti all’inizio.
  3. Evento. Si eseguono le istruzioni riportate nella carta Evento in cima al mazzo; alla fine la carta andrà scartata.Viral
  4. Risposta immunitaria. Vanno risolte le tessere Crisi in ordine di numero negli Organi dove sono presenti, i giocatori otterranno punti per le tessere Virus presenti ma dovranno poi rimuoverle dal tabellone, ad eccezione di quelle poste in area Protetta.
  5. Le cure. Se il dischetto Ricerca di un giocatore raggiunge lo spazio in cima alla tabella significa che la cura per quel virus è stata trovata, di conseguenza dovrà rimuovere tutti i segnalini di quel tipo dal tabellone, ad eccezione di quelli Protetti. Il dischetto poi ripartirà dall’inizio del tracciato.
  6. Fine del round. I dischetti sul tracciato Spareggi vanno riposizionati in ordine inverso al tracciato dei punti.

Se non ci sono più carte Evento, e quindi si è giocato anche il sesto round la partita ha termine, ai punti guadagnati durante il gioco si sommano quelli derivanti da alcune carte Mutazione giocate e da eventuali tessere Virus rimaste sul tabellone e il giocatore col punteggio più alto sarà il vincitore.

Per due giocatori esiste una variante apposita attraverso l’uso di un bot mentre per i “più esperti” una modalità a draft per la distribuzione delle carte Mutazione.

Considerazioni

Dalla sintesi dVirali VIRAL si può notare come si tratti di un gioco molto semplice nelle regole e adatto ad un pubblico di non esperti. Questo però non lo banalizza troppo in quanto le carte Mutazione permettono diverse opzioni per scombussolare il controllo delle varie zone e organi, tenendo conto anche delle diverse situazioni date dagli eventi. Interessante il meccanismo della ricerca che penalizza chi sta andando troppo avanti, ripristinando di fatto l’equilibro tra le fazioni. Originale poi l’ambientazione e non troppo slegata dalla meccaniche.

Related Posts

  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares
  •  
    6
    Shares
  • 6
  •  
  •  
  •  

2 Responses to VIRAL, infetta e impera

  1. Avatar Massimo ha detto:

    Dipendenza dalla lingua? Il gioco funziona bene anche in due giocatori? Nel regolamento è presente una variante per sfide a due giocatori, sapete dirmi se risulta essere valida? Grazie.

    • Renberche Renberche ha detto:

      La dipendenza è bassa, c’è del testo sulle carte Evento ma sono già tradotte nel regolamento e sono visibili a tutti. Per la variante in due non saprei (questa è un’anteprima dal regolamento, non ho avuto modo di provarlo di persona) a mio parere pare un po’ tirato in due, credo renda al meglio in quattro – cinque giocatori che si combattono gli organi.

      Ovviamente se mi capita di provarlo farò una nota.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy