Dice Hospital: curiamo pazienti a 6 facce

di Alberto “Doc”

Il tema ospedaliero non è sicuramente fra i più diffusi come ambientazione per un gioco da tavolo, eppure non sono mancati gli esempi in questi anni, vedi Clinic presentato allo Spiel qualche anno fa. Per questo quando sono incappato in Dice Hospital ho voluto approfondirlo, sia per la rarità dell’argomento, sia perché il titolo è in questi giorni protagonista di una campagna Kickstarter e lo troveremo presente nella prossima Spiel (vedremo se già in vendita con una versione retail o semplicemente in modalità demo). Seguite allora le sirene e preparatevi ad accogliere i pazienti che sbarcheranno dalle ambulanze.

Ogni giocatore è a capo di una struttura ospedaliera rappresentata da una plancia personale suddivisa in celle esagonali che mostrano i vari reparti dell’ospedale. All’inizio del gioco vengono estratti e lanciati un sufficiente numero di dadi tali da poter riempire un numero di ambulanze pari ai giocatori più uno. I dadi sono i pazienti da curare: più il loro valore è basso e più sono gravi, più invece si avvicina al 6 più sono in salute. Tutti i tiri con il valore di 1 o 6 vengono rilanciati. Il posizionamento nelle ambulanze (vanno tre dadi per veicolo) avviene in base alla gravità dei feriti. Avremo così ambulanze con situazioni critiche (valori ad esempio di 2 o 3) e altre con condizioni più stabili (4 e 5).

Dice HospitalLa partita si sviluppa lungo otto turni di gioco ognuno dei quali composto di 6 fasi che si delineano come segue:

  • Accoglienza: i giocatori a partire dal primo, scelgono ognuno una ambulanza con i relativi pazienti. Chi sceglie l’ambulanza con i feriti peggiori diviene il nuovo primo giocatore per il turno successivo.
  • Miglioramenti e bonus: Vengono realizzati nuovi ambienti nella struttura o assunti nuovi specialisti o ancora si conseguono bonus (sacche di sangue) per alcune strutture realizzate.
  • Attivazione: in questa fase i giocatori muovono i loro lavoratori (alias Infermieri\Specialisti) per attivare i vari reparti e i relativi effetti con cui curare i pazienti, permettendo così di migliorare il loro valore.
  • Trascuratezza: i pazienti non assistiti perdono un punto di salute e vengono quindi ruotati sulla faccia con il risultato immediatamente inferiore (se raggiungono lo zero sono deceduti).
  • Dimettere: i pazienti che hanno raggiunto il pieno della salute posso essere dimessi dall’ospedale e producono punti vittoria. Più pazienti si riescono a dimettere in uno stesso turno maggiori sono i punti che si riscuotono.
  • Mantenimento: si effettuano tutte le operazioni necessarie per prepararsi al nuovo turno di gioco.

Alla fine dell’ottavo turno di gioco si verifica il punteggio di ogni giocatore a cui si aggiungono i punti per le sacche di sangue non consumate (un punto ciascuna) e si sottraggono quelli per i decessi avuti ( meno due punti ognuno). Viene poi decretato il miglior direttore di ospedale e ovviamente il vincitore.

Dice HospitalNon indorerò la pillola, mi aspettavo molto di più da questo Dice Hospital. Il gioco è in sostanza un solitarione in cui cercare di effettuare continue combo con cui poter portare alle dimissioni il maggior numero di dadi in determinati turni (non in tutti altrimenti non potremmo ottenere molti punti). L’interazione è indiretta e limitata alla scelta delle ambulanze e dei miglioramenti. Ma la cosa più deludente ritengo sia l’ambientazione davvero poco aderente con le meccaniche di gioco. Potevano anche parlare di un allevamento di polli o della produzione di traversine di acciaio e non avrete notato particolari differenze. La parte interessante rimane solo quella di trovare la soluzione migliore per massimizzare il risultato con i vari effetti che abbiamo a disposizione fra reparti e specialisti. Ed in questo senso ritengo che la versione da giocare in solitario sia il suo miglior uso. Ciononostante, davvero troppo poco per i miei gusti e a mio avviso anche per quello che già offre il mercato in termini di gestionali di dadi. Ma giustamente la campagna mi smentisce alla grande: in pochi giorni il gioco ha raccolto i favori di oltre 1500 persone e la campagna è ancora lunga quindi ritengo che avrà ancora maggior successo. Il mio augurio è che alla fine tutti saranno soddisfatti del loro acquisto, io penso passerò oltre. Non ho questa volta il regolamento da fornirvi ma vi rimando alla pagina KS dove potrete trovare descrizioni e un sacco di video che vi illustrano tutti i dettagli del gioco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD