Flash News Corner #23: notizie in breve dal mondo ludico

di Gioconauta

Passati i giorni più freddi, detti “della merla”, è tempo di guardare verso la primavera e alle novità che arriveranno con lo sciogliersi delle nevi e dei ghiacci. PLAY non è poi così lontana ormai e le case editrici stanno ultimando le liste con le loro nuove proposte che presenteranno alla fiera. Vediamone diverse con cui vorranno incantarci e stupirci per il prossimo futuro. Ci riusciranno? Scopriamolo leggendo la consueta nostra carrellata dal web!

L’inverno si chiuderà in bellezza per la dV Giochi che entro marzo 2018 rilascerà sul mercato 5 nuovi titoli. Di The Game – Faccia a Faccia (uscita prevista il 5 febbraio, prezzo consigliato 11€) ne avevamo parlato qui, e di Deckscape – Furto a Venezia (uscita prevista marzo, prezzo consigliato 11€) vi basterà sapere che vestirete i panni di abili ladri che mirano a derubare il casinò di Venezia per farvi venire l’acquolina. Anche di Stoplight (uscita prevista marzo, prezzo consigliato 15€) avevamo già parlato, il famoso gioco dalla doppia natura: titolo di abilità per bambini o decorazione tamarra da appendere allo specchietto retrovisore della macchina. In pratica si tratta di tre dadoni di peluche di tre colori diversi tra rosso, giallo e verde. I giocatori li lanciano contemporaneamente e dovranno colpire con la mano il rosso se mostra il numero più alto, il verde se mostra il numero più basso e il giallo se mostra un numero compreso tra gli altri due. Se non ci sono dadi da colpire o se si devono colpire tutti e 3 si deve invece urlare “stop”. Per essere un titolo per bambini, credo sia sicuramente qualcosa di originale soprattutto nei materiali. Altro titolo per bambini è Speed Colors (uscita prevista marzo, prezzo consigliato 17€), gioco di memoria dove i nostri giocatori in miniatura dovranno osservare delle carte colorate, ruotarle e ricolorarle cercando di replicare al meglio gli stessi colori dell’immagine originale, con possibilità di scambiare i tappi ai pennarelli per rendere le cose più difficili. Se pensate si tratti di un gioco one shoot per bambini potete risedervi comodi sulle sedie, i pennarelli sono cancellabili e le carte plastificate. Ma la notiziona per noi boardgamer “adulti”, le virgolette sono d’obbligo, è la localizzazione dell’ultima fatica di Laukat, Near&Far (primavera 2018). Il seguito di Above&Below, di cui condivide alcune meccaniche di base (tipo il piazzamento lavoratori sulla propria plancia per eseguire azioni e la parte narrativa degli incontri) ma in questo caso si tratta di un gioco a sessioni in cui si esplorano delle mappe, ce ne sono 11 nella scatola, e che prevede la possibilità di reclutare degli avventurieri, integrabili anche in Above&Below. Aspetto molto interessante è il fatto che gli avventurieri hanno delle statistiche che li caratterizzano ed è possibile giocare in modalità campagna con crescita delle skill degli avventurieri.

Mia nonna diceva sempre che tutto è più buono se si aggiunge un po’ di peperoncino. Se fosse stata una game design avrebbe detto che tutto è più vendibile se ci aggiungi Cthulhu. Questa volta è il turno di Carcassonne, che grazie passato tra gli ingranaggi della macchina lovecraftiana diventa Carcosa, localizzato in Italia da MS Edizioni entro la fine di febbraio al prezzo indicativo di 40€. Di Carcassonne immagino non serva spendere molte parole, in questo titolo piazzerete le tesserine quadrate per costruire la città lovecraftiana di Carcosa, invece che di Carcassonne, e utilizzerete i vostri meeple per influenzare quartieri, controllare linee energetiche e condurre rituali, invece di controllare città, strade, monasteri e campi. Interessante la possibilità, non presente in Carcassonne, di sacrificare meeple nel lago Hali, vederli impazzire per gli effetti della raccolta delle energie e convertire l’energia in magie per alterare la meccanica di gioco. Un titolo interessante… ma adesso aspetto Ticket to Cthulhu. Sempre da Ms Edizioni, entro maggio verrà localizzato Paper Tales, di cui abbiamo parlato qui. Infine, quest’anno si terrà la seconda edizione di PaintYourSaga, concorso di pittura miniature dei giochi Dungeon Saga e Star Saga. Per partecipare si dovrà postare sul proprio profilo Facebook entro il 31 marzo fino a 3 foto di mercenari, creature, dugeon o stazione spaziale con l’hashtag #PaintYourSaga e i due tag @MSEdizioni e @OrcoNero. La premiazioni avverrà durante la Play di Modena l’8 Aprile e il montepremi in gioco è di 300€ in materiale Mantic Games, quindi miniature varie o espansioni dei loro giochi.

Eggert Spiele ai primi di febbraio mette sul piatto due interessanti novità. La prima è l’espansione di Great Western Trail. Chi si è divertito e appassionato con il titolo che ci mette nei panni di mandriani potrà avere nuove soddisfazioni con Rails to the North. Troveremo nella confezione una estensione con cui ingrandire la plancia di gioco, nuove tessere stazione e nuovi edifici privati da costruire. Ma ancora ci troveremo di fronte ad un nuovo sistema. Affronteremo infatti le consegne nel nord est del paese dove gli affari saranno ben più difficili e dovremo approfittare dell’ospitalità di persone amiche, di creare nuovi filiali e di aiutare l’espansione delle nuove città se vorremo spuntarla sugli avversari. E oltre a ampliare i titoli già noti, Eggert annuncia anche Coimbra, un gestionale di dadi in cui la casa editrice promette ai giocatori un nuovo e innovativo sistema con cui poterli utilizzare. Saranno infatti molteplici le vie in cui potremo impiegarli nel gioco che ci vede a capo di importanti casate portoghesi del sedicesimo secolo, residenti a Coimbra, importante centro spagnolo annidato nel cuore del paese,  in cui dovremo stringere profondi legami con i vicini monasteri, finanziare spedizioni per il nuovo mondo, ottenere favori dalle personalità di spicco della città offrendo denaro o protezione. Il tutto ovviamente per ottenere più punti prestigio degli avversari con cui vincere la partita.

E anche Portal Games non resta certo a guardare… anzi! La casa editrice polacca rilancia con un fuoco di fila di ben 6 nuove uscite fra cui 4 espansioni e due nuovi titoli. Partiamo da ormai quello che ci aspettavamo ovvero una nuova razza da giocare per Coloni Imperiali. Ed infatti non siamo stati disattesi. Quest’anno arriva Imperial Settlers: Amazons Expansion che aggiungerà un bel po’ di quote rosa alla scatola base. Le dolci (o forse meglio dire agguerrite) fanciulle avranno diversi bonus per costruire gli edifici economici e una meccanica con cui rimodellare il proprio mazzo di edifici. Ma non sarà l’unica espansione per questo gioco. A maggio infatti vedremo apparire anche Imperial Settlers: We Didn’t Start The Fire. La scatola includerà un mazzo di cinquanta nuove carte e una meccanica con cui poter conquistare gli edifici fazione avversari. Insomma, gli appassionati di questo ormai moderno evergreen non saranno delusi.
Ma coem dicevo le espansioni non finiscono qui. E’ tempo anche di rinverdire Robinson Crusoe con una nuova grande espansione ovvero Robinson Crusoe: Mystery Tales, in cui troveremo non solo una campagna da giocare denominata The Lost City of Z ma anche un nuovo intero set di regole e componenti con cui integrare il gioco base. Troveremo all’interno dieci nuovi personaggi, nuovi mazzi Evento, Avventura, Mystero e Creature oltre che a una nuova meccanica con cui misurare la propria sanità mentale dando alle sotrie un tocco di terrore e inquietudine. Davvero tanta roba!
L’ultima della serie riguarda la novità di Essen 2017 ovvero Alien Artifacts che vede già ampliare i propri confini con Alien Artifacts: Discovery. In questo set di espansione troveremo un mazzo di 50 nuove carte che andranno a rimpolpare i mazzi pianeta, astronave e ne andranno a costituire uno nuovo, le risorse aliene.

Ma veniamo anche alle vere e proprie novità come titoli. Michał Oracz, creatore di Neuroshima HEX, torna con un nuovo titolo sempre sotto l’insegna di Portal Games. In Monolith Arena ci troveremo davanti ad uno scontro tra fazioni dove un monolite per l’appunto farà sia da quartier generale sia da potente oggetto da scatenare contro i nemici nei momenti cruciali della battaglia. Ogni fazione avrà a disposizione una gran varietà di unità e di abilità speciali da utilizzare per avere la meglio sugli avversari. Che il buon Oracz abbia fatto un successo bis? beh di sicuro è una garanzia visto i suoi precedenti quindi una prova al tavolo questa nuova uscita a mio parere la merita tutta.

ed infine avremo Detective: A Modern Crime Boargame che ci vedrà calare nei panni di investigatori dell’agenzia ANTERES per risolvere 5 casi, da vivere anche come un’unica storia se affrontati in maniera cronologica. Oltre ad affrontare un classico sistema a puzzle, avremo a nostra disposizione l’intero database di ANTERES accessibile tramite una app che ci fornirà indizi, testimoni e criminali su ogni caso che affronteremo. Ogni scenario sarà rappresetnato da un mazzo di 35 carte che ci guiderà e supporterà durante l’indagine e per gli approfondimenti multimediali. COme ssarà questo sistema classico svecchiato dalla moderna tecnologia? la curiosità certo non manca.

Fucina Logica, neonata casa editrice friulana, lancia il suo primo progetto, The Europa Incident su kickstarter (clicca qui per andare alla pagina, chiusura campagna 28 febbraio). Gioco da 2 a 4 giocatori con ambientazione fantascientifica ambientato nella fascia di asteroidi in cui ogni giocatore impersona una delle 4 fazioni, allo scopo di avere, ovviamente, la supremazie della regione spaziale ricca di risorse minerarie. Il gioco ha tutta l’aria di un 4x con alla base una meccanica di deck building per potenziare il proprio mazzo. In particolare il turno di gioco si compone delle seguenti fasi da eseguire sequenzialmente tra tutti i giocatori (tutti svolgono la fase uno, poi tutti la due, e via così):

– Set up del turno.

– Fase pianificazione: i giocatori tramite una meccanica di deck building acquistano carte per potenziare la loro mano.

– Fase esplorazione: i giocatori spendono risorse per esplorare nuove aree della mappa.

– Fase movimento: vengono mosse le flotte stellari.

– Fase combattimento: si risolvono i conflitti dovuti alla presenta di flotte nemiche nelle stesse aree.

– Fase invasione: le flotte sbarcano negli asteroidi liberi o occupati dagli avversari, con eventuale bombardamento propedeutico.

– Fase assedio: i marine sbarcati assaltano gli avamposti nemici.

– Fine del turno: si assegnano i punti vittoria.

Come potete capire si combatte molto e il regolamento, che al momento ho appena iniziato a leggere, sembra piuttosto corposo delineando un titolo che potrebbe mettere molta carne al fuoco. Se la campagna KS avrà il successo sperato verranno rilasciate altre 4 fazioni con la possibilità di giocare fino a 8 giocatori.

In oltre per tutti gli abitanti di Roma dintorni, che il 18 Febbraio si tiene una giornata di giochi intensa, promosso dall’associazione Gruppo Ludico GdT Roma Nord Legio Capitolina. Ci si può prenotare per giochi più impegnativi e scoprire tutti i dettagli nella loro pagina Facebook.

Aggiornamento post è online la pagina per votare il gioco Scelto dai Goblin, premio della Tana dei Goblin. Possono votare tutti gli iscritti al sito entro il 2017 e il vincitore sarà il gioco che otterrà il maggior numero di punti; le urne resteranno aperte fino a sabato 7 Aprile. Nelle prossime settimane verrà annunciata anche la selezione degli otto titoli del Magnifico 2018.

E anche per questa volta è tutto gente ma continuate a seguirci che quest’anno appena iniziato di sorprese ne svelerà ancora davvero tante!

Lascia un commento

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD