Creepy Falls | Recensione

di Davide “Canopus” | Creepy Falls

Titolo Creepy Falls
Autore Alessandro Montagnani
Lingua versione provata Italiano
Editore versione provata Uplay
Altri editori Intrafin Games
Numero giocatori 2 / 5
Durata partita 90 minuti
Anno pubblicazione 2018
Altri titoli
Meccaniche Piazzamento lavoratori, maggioranze
Dipendenza dalla lingua C’è molto testo nel gioco
Prezzo indicativo (in data recensione) Circa 30€

Non so voi ma ho sempre provato una certa simpatia per i team up e i cross over tra mostri presi da film horror, in genere di serie B. Anche se capivo bene che tali creature avrebbero dovuto essere manifestazioni antropomorfe delle nostre paure e perversioni, non è che i mostri mi facessero proprio paura, più che altro avevano la loro genesi, il loro background, i loro poteri e punti di debolezza, un po’ come i supereroi. Quindi direi che più o meno hanno sempre suscitato in me lo stesso interesse dei cattivi dei fumetti. Se poi posso vederli collaborare tra loro, come nel film Waxwork (da piccolo mi piaceva un sacco, oggi se lo rivedo non mi fa decisamente lo stesso effetto), o scontrarsi, come nel videogioco Darkstalkers, sono ancora più contento.

Sarà una sorta di passione combinata tra horror e trash. Comunque sia, quando due anni fa intravidi tra i tavoli di Play il prototipo definitivo di Creepy Falls mi fiondai subito al tavolo. Dato il tema poteva essere un truce ameri-trash, ma fui fortunato e davanti a me trovai apparecchiato un coloratissimo german con dei meravigliosi meeple in legno a forma di mostriciattolo. Creepy Falls è un piazzamento lavoratori e abilità speciali che cambiano di turno in turno, completamente privo di qualsiasi effetto casuale e impatto della fortuna. Verrebbe da dire un classico german, ma l’aggettivo classico non gli si addice per una serie di particolari, in primis un alto livello di interazione che vi consentirà di pestare allegramente i piedi agli avversari e sfoltire finalmente il vostro gruppo di amici per godervi la vita eremitica che tanto desiderate. Ma ora bando alle ciance e risvegliamo la nostre creature delle tenebre per prendere il possesso della cittadina di Creepy Falls…

| Ambientazione

Creepy Falls è una cittadina abitata da creature mostruose e soggiogata da terribili vampiri perennemente in lotta tra loro per il potere. Punto! Si, beh, non è stato fatto un grande sforzo di fantasia in effetti. Sarei pure curioso di sapere cosa c’è di tanto bello a Creepy Falls dato che questi vampiri si stanno scannando per avere il potere.

| Materiali

In una scatola di medie dimensioni e quadrata, illustrata in stile fumettoso e per niente horror, troviamo:

  • Creepy Falls - ComponentiTabellone: quadrato e molto colorato, l’aspetto grafico è ricco di particolari estetici ma che non infastidiscono l’individuazione dei luoghi. Il tabellone riporta 8 luoghi numerati e individuati da una pergamena su cui è riportato il nome del luogo e dei simboli grafici che ne descrivono gli effetti. Vicino ogni pergamena sono presenti delle linee orizzontali che facilitano il piazzamento dei lavoratori e l’individuazione chiara dell’ordine in cui i giocatori hanno effettuato il piazzamento. Nell’angolo in basso a sinistra è presente il libro degli incantesimi con descrizione testuale dell’effetto di ogni incantesimo.
  • Componenti giocatori: ogni giocatore avrà a disposizione un piccolo esercito di meeple mostruosi in legno e tinta unita da mandare ad eseguire azioni nei vari luoghi. A disposizione, per ogni giocatore, ci sono 9 Ghoul (che sono dei meeple classici in pratica), 3 mostri di Frankenstein (e apprezzo tantissimo che lo chiamino mostro di Frankenstein e non semplicemente con il cognome del suo creatore), 3 mummie (con la sagoma proprio tipica della mummia), 4 lupi mannari e 2 streghe. Per il giocatore bianco sono presenti ben 23 Ghoul perché utilizzati come vincolo nelle partite a due giocatori. Infine, per ogni giocatore ci sono 12 cilindretti di piccole dimensioni, sempre in legno e tinta unita, per indicare quali incantesimi sono stati acquisiti.
  • Tessere forma: sono 7 tessere in cartoncino da scegliere ad inizio round e che concederanno ai loro proprietari abilità speciali descritte sul retro in forma testuale. Il fronte di ogni tessere riporta il nome e un’immagine evocativa.
  • Segnalini: in Creepy Falls sono presenti due tipologie di risorse, entrambe rappresentate da dischetti tondi in cartoncino, individuabili dal colore del dorso. Ci sono le risorse d’acquisto, in particolare: i corpi per acquistare Ghoul e mostri di Frankenstein, amuleti per acquistare lupi mannari e streghe, grimori per acquistare incantesimi. Poi ci sono le risorse convertibili in punti vittoria a fine partita, cioè il sangue che rende un punto vittoria e le anime che ne rendono due.
  • Il resto: tre topini di legno, un dado bello grande utilizzato come conta turni, un dado più piccolo da utilizzare per effetto di un incantesimo e una tessera in cartoncino da utilizzare sia come segnalino primo giocatore che come aiuto ai giocatori (una sola tessera di aiuto?!?!).
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy