Author Archives: Luna

Arkham Horror Gioco di carte LCG: il video tutorial

di Max ‘Luna’ Rambaldi   /  Arkham Horror Gioco di carte LCG: il video tutorial

Stavolta Tocca a Max. Continuano a dire che sono german? Perfetto.
E io gli faccio il tutorial di un giocone pieno di mostri lovecraftiani, destino e carte: Arkham Horror. Il gioco di carte Fantasy Flight importato da Asterion / Asmodee Italia. Perchè dite quello che volete ma apprezzo i giochi fatti bene, che mi divertono e mi lasciano la voglia di rigiocare ancora, senza spendere eoni in setup.

Kingdom Death: il Regno di un American (seconda parte)

di Max “Luna” Rambaldi 
[parte prima]
[► Play versione audio] Kingdom Death

Avvolta dal clima di famiglia, la ciurma si concede una pausa. Fuori cade una pioggerellina fitta, ma dentro ti brucicchia un calore piacevole. Non impazzisci per i giochi guidati dal caso, ma se van giocati che sia almeno con lo spirito giusto, e qui l’hai trovato tutto. Non sta nel vino, perchè bevete bibite gassate tu e Maledice. Lo vedi guizzare tra i cartoni di pizza sulla tavola imbandita, lo ascolti nel piacevole chiasso di chi gioca per la compagnia, lo Spirito. Lo fai tuo.

Kingdom Death: la Morte di un German (parte prima)

di Max “Luna” Rambaldi

[► Play versione audio] Kingdom Death

Sabato 4. Posto sbagliato.
Ci sono giorni in cui sai che tutto ciò che si paleserà di fronte a te avrà forma cubica e facciate dipinte a polka dots. Sai anche che il lato che vedrai più spesso conterrà un misero pallino. O un uno. Un uno romano magari. In ogni caso un epic fail. Ma quello che è importante per un’elvetica è l’organizzazione: basta essere preparati.

I racconti del Libro della Giungla – recensione: a cosa diamine ho giocato?!

di Max “Luna” Rambaldi

Quando ho preso in mano la tastiera, metaforicamente parlando, specie se si considera che la mia è anteguerra e pesa come uno shuttle, mi apprestavo a scrivere una recensione one-shot de i Racconti del Libro della Giungla. Le recensioni one-shot sono per mia definizione il risultato di una partita sola, e quindi l’opinione personale che mi faccio di un gioco da tavola al primo appuntamento. E’ quello, quel primo date che di solito segna il proseguire di una relazione amorosa o un rapido tracollo a Scusa, mi sento ancora col mio Dixit.

E’ quel primo incontro a determinare la nascita di amori folli o ignobili racconti davanti al the con le amiche, spettegolando su quanto quel gioco provato fosse all’antica, quanto le sue meccaniche finissero ovunque tranne dove volevi e soprattutto se durava troppo poco o aveva dadi troppo piccoli. Nei giochi da tavolo si sa, si arriva al terzo turno più in fretta che con i bipedi. Ad ogni modo la mia recensione iniziava più o meno così:

08#Dicecraft: CONAN board game

di Luca “Maledice79” Lanara Conan

Dopo ere geologiche Conan il Barbaro è arrivato sul nostro tavolo. 2 anni di attesa dal kickstarter saranno valsi la pena per Doc e Maledice? Dopo aver scoperto con dovizia di particolari tutte le miniature e i componenti con l’unboxing, i Nauti si avventurano nel regolamento e nell’anima vera del gioco, scontrandosi niente meno che in mare aperto. Master contro eroi, e in palio c’è la testa della bella (e ignuda) Belit. Riuscirà Maledice, nei panni Conan e truppa, a salvarla o soverchierà l’ordine dell’universo con la sua consueta inclinazione al caos? Scopritelo in questo scorcio di partita, tra gemme Fatica, asciate, arcieri e poderosi flutti marini: buona visione!

13 Indizi, board game – recensione one shot

di Max “Luna” Rambaldi
13 Indizi

Il caro vecchio Canopus mi ha citato questo titolo tra i tanti presenti a Lucca 2016. L’avrebbe voluto provare ad Essen, ma è stato troppo preso da cubetti e pinguini. Eccomi qui allora, in prima linea al tavolo, armata di lente d’ingrandimento e block notes.
Poi noto che l’avversario più temibile è Ren, e comincio a ridere.

2016 / AUTORE Andrés J. Voicu
ARTISTA Giacomo Tappainer
NUMERO DI GIOCATORI 2 / 6
ETA’ 8+
DURATA 30+ minuti
DIPENDENZA DALLA LINGUA No
TIPO DI GIOCO Family, Party Game [ambientazione Investigazione]
MECCANICHE PRINCIPALI Carte / Deduzione

Not Alone: Miniboard #11

di Luca”Maledice” Lanara

La notte è lunga e piena di terrore, soprattutto se vi siete scordati di riempire il serbatoio all’astronave e finite per schiantarvi sul suolo di un pianeta sconosciuto. Sconosciuto e decisamente poco ospitale. I giocatori si ritrovano soli contro l’oscurità e chi la abita: lo stesso pianeta che lentamente ma inesorabile fa vacillare la volontà degli astronauti fino ad assorbire le loro essenze. Riusciranno a resistere nascondendosi fino l’arrivo dei soccorsi o soccomberanno all’entità? Doc e Maledice, abbandonati dai loro stessi compagni, vi raccontano cosa si prova ad essere soli… ma non troppo. Ecco quindi il miniboard di Not Alone: buona visione!

A Dog’s Life – recensione one shot

di Max “Luna” Rambaldi A Dog’s Life

C’è da dire che io ho sempre parteggiato per i gatti, ma quando ho visto la copertina e letto il titolo di questo board game a Lucca Comics & Games, A Dog’s Life, non ho potuto fare a meno di sorridere e pensare che potesse essere davvero divertente. Per cui zampe in spalla e cominciamo.

 

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD