Sezione: Dicecraft

Alone | Dicecraft #28

di Luca “Maledice”

Siamo nell’ Anno 2417. Dopo la scoperta della tecnologia di distorsione spazio tempo la ORCS, una sorta di “cancello stellare” che consente alle navi di viaggiare nell’arco di anni luce in semplici istanti, l’umanità ha ovviamente iniziato a colonizzare nuovi pianeti senza nessun intoppo per alcuni secoli. Nelle remote profondità dello spazio, l’Oreal Bravery, una nave del Commonwealth sulla sua rotta verso la colonia portoghese di Nova Maputo, nel sistema Delta Corvi naufraga su un pianeta sconosciuto. Dopo l’incidente, un membro naufrago dell’equipaggio della Bravery si sveglia in una colonia abbandonata, SOLO. Alone è un dungeon crawler atipico, dove un giocatore disperato utilizza un eroe all’interno di una minacciosa base spaziale e affronta gli altri giocatori che utilizzano tutti i mostri e le sfighe che possono esserci in una situazione simile. Il gioco è da 2-4 giocatori e ci porta in un esperienza di esplorazione, di meccanica luce e buio e di crafting selvaggio dell’equipaggiamento. Buona Visone….

Root | Dicecraft #27

di Luca “Maledice”

Root, “radice”, è un gioco della Leder Game, che forse avrete già sentito nominare per quel gioiello di asimmetria che è Vast: the Crystal Cavern, recentemente tradotto dalla MS Edizioni, che tradurrà nei prossimi mesi anche Root. La storia parla di un bosco e delle sue fitte trame di potere e giustizia, architettate da abitanti quanto mai piccoli e colorati. In questa foresta possiamo scegliere la nostra fazione tra le 4 fornite dal gioco base. La nefanda Marchesa de Cat che tenta di aumentare le sue ricchezze attraverso abusi edilizi. L’Alleanza del Bosco, che nelle vesti di pelosi Robin Hood e Little John cospirano per rovesciare il potere della dominazione felina (se state già fischiettando Van per la foresta, tranquilli, è normale). Intanto, ai confini del bosco, il vecchio impero dei nidi d’Aquila si sta riarmando per riprendersi il potere sottrattogli dai gatti. A osservare con occhi saggi, il vagabondo della foresta passeggia tra i sentieri che solo lui conosce, approfittando delle diatribe per perseguire i suoi scopi. A differenza del predecessore, Vast, questo board game mantiene l’asimmetria cercando tuttavia di migliorare la leggibilità dei punti (visibili su un tracciato della mappa) e l’apprendimento del gioco, mantenendo una parte del regolamento uguale per tutte le fazioni. Scopriamo insieme come funziona in questo Dicecraft. Buona Visione…

Keyforge | Dicecraft #26

di Luca “Maledice”

C’è poco da fare questo Keyforge mi ha catturato come un tonno in una rete di pescatori esperti. Forse il connubio  di Richard Garfield e Fantasy Flight ha accesso in me una fiamma di hype oltre ogni misura. Visto che il primo oltre al solito Magic, ha creato un certo Netrunner, dove l’originalità e la profondità strategica è oltre ogni misura. Mentre la casa editrice ha sfornato così tanti bei titoli che per elencarli non basterebbero le pagine di tutto Gioconauta. Così quando mi si è presentata l’occasione di provarne il print and play, non ho resistito e sono partito di telecamere e Dicecraft. Il risultato mi ha lasciato senza parole. Buona Visione…..

Boufbowl | Dicecraft #25

di Luca “Maledice”

Confesso che sono praticamente un anti sportivo. Non amo il calcio e derivati, in questo periodo di mondiali russi soffro come Frodo con l’anello presso il monte Fato. Ma così vanno le cose e per fortuna esistono sport nell’immaginario collettivo che mi avvicinano a quel senso di competizione. Il Re incontrastato è Blood Bowl che ci porta nell’universo fantasy di Warhammer in una partita a Football, che a conti fatti ricorda più una battaglia che una partita a qualcosa. Ma avvicinarsi al “capolavoro” della GW è un impresa davvero titanica. Servono tanta pazienza tra regolamento, colorare miniature, espansioni e denaro, che la voglia di iniziare per molti è impossibile. Ecco che Ankama ci porta in un mondo simile molto a portata di mano. Signori, ecco a voi Boufbowl…. Buona Visione

Shadespire | Dicecraft #24

di Luca”Maledice”

Shadespire un tempo era una città  piena di meraviglie e magia, una metropoli che sorgeva sulla terribile terra del Regno della Morte. Innumerevoli razze popolavano le sue mura, e assieme creavano manufatti dalla bellezza e dalla potenza infinita. Il segreto più prezioso della città era il processo della lavorazione del vetro d’ombra, una sostanza miracolosa in grado di conservare eternamente l’essenza spirituale dei morti. In questo modo, i Katophranes al governo di Shadespire vivevano dopo la morte, la loro saggezza custodita nelle profondità di specchi decorati, guizzante in fontane di vetro, pietre cristalline e altre meraviglie. Tale affronto faceva adirare Nagash, Signore della Nonmorte, che desiderava punire gli abitanti della città per averlo privato del suo tributo in anime. Così la città veniva punita e le anime dei caduti non potevano lasciare la Città Riflessa e giungere nell’Aldilà. Nessuno tra quelle mura avrebbe goduto della liberazione della morte. Nagash avrebbe per sempre negato loro tale dono. In questo scenario bande di razze diverse combattono tra di lor per cercare di trovare la via della libertà e trovare riposo. Buona Visione…

Stuffed Fables | Dicecraft #23

di Luca “Maledice”

Lo attendevamo da mesi, forse lo attendevamo da quando eravamo piccini, e alla fine, è arrivato!
Suffed Fables e le sue favole di pezza. Un gioco da tavolo meno truce del solito all’apparenza, dove orsetti e bambole giocano allegram.. ah no. E’ notte, è silenzioso tutto intorno, mentre strane creature strisciano intrecciando incubi infantili. L’avete chiuso l’armadio? Vedo uno spiraglio.. Forse è meglio coprirvi gli occhi, perchè sta per iniziare un nuovo cupissimo dicecraft! Buona Visione…

Democracy Under Siege | Dicecraft #22

di Luca”Maledice”

Il 2018 nel suo primo mese mi vede impegnato in diverse campagne di giochi davvero molto interessanti e una volta arrivati ad una completa comprensione dei titoli mi lancerò nel pubblicare Dicecraft a riguardo. Ci vuole tempo, tanto. Una campagna richiede mesi, ad un ritmo serrato, quindi pazientate, ma titoli pesantemente testati e fuori dai canoni noiosi dei german ne arriveranno. Intanto vi pubblico un titolo che non ha campagna ma ha una complessità notevole. Lo testimoniano i 32 minuti di video che state per vedere….

InBetween | Dicecraft #21

di Luca “Maledice”

La rete ha creato dei veri mostri, ormai lo sappiamo. Uno è sicuramente Gioconauta, l’altro è il fenomeno dello streaming. Quello che fino a ieri chiamavamo telefilm, sono diventate prima serie Tv per trasformarsi, per molti di noi, in Netflix. Ed emblema di questo portale streaming è la famosissima serie Stranger Things. InBetween è proprio la sua “trasposizione” ludica. Un gioco assimetrico per due giocatori dove uno interpreta l’intera città di Upsidedown (nel video è bellissimo come la pronuncio) mentre l’avversario vestirà i panni della creatura del Sottosopra. Il gioco uscito ad Essen è prossimo ad arrivare nel mercato italiano grazie alla Ms Edizioni. Buona Visione..

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD