Sezione: Speciali

Sfide Possibili

Sfide possibili #3: Azul vs Qwirkle

di Daniel “Renberche” | Azul vs Qwirkle

Dopo un bel po’ di tempo ritorno con le Sfide Possibili, questa volta con due titoli astratti che fin da quando ho avuto modo di provarli sono stati subito messi a confronto nella mia testa.
Da una parte le piastrelle portoghesi con un titolo giunto da poco più di un anno sul mercato, dall’altra Qwirkle, un grande classico con più di dieci anni alle spalle. Quale sarà il migliore? Leggete l’articolo e lo scoprirete.

I migliori giochi da tavolo dell’anno, secondo Gioconauta

di Gioconauta | I migliori giochi dell’anno

Tutto è rosso, chiassoso e sgargiante a Natale, un po’ come Gioconauta!
Anche se molti nauti sono Grinch mancati, dicembre è comunque un bel mese pieno di giorni di festa in cui incontrarsi a giocare! E quest’anno ci siamo finalmente decisi a portarvi in dono i nostri giochi preferiti.

Dov’è Walkyla?

di Max “Luna” Rambaldi | Dov’è Walkyla

Avete presente il gioco di illustrazioni in cui si fa a gara per trovare Wally, con la sua iconica maglia a righe rosse e la perenne espressione beota? Che poi sarebbe Waldo, ma probabilmente in italiano stonava e l’han ribattezzato così.
Gli è andata comunque meglio che a Oliviero Twist, di cui posseggo una copia che per quel titolo storpiato si è meritata di vivere in castigo in soffitta.

Play 2018 - fonte: sito dell'evento

Play 2018 – Live Blogging dell’evento

di Gioconauta

Ormai è un appuntamento sicuro ogni anno, come il compleanno o ferragosto, sto ovviamente parlando del nostro Live Blogging dell’evento modenese ludico per eccellenza, la Play. Quest’anno di ben tre giorni, dal 6 all’8 aprile, presso il quartiere fieristico di Modena. Non vi annoierò con numeri di persone e metri quadri, di editori e giochi, se sei un neofita ti basta sapere la Play è il più grande evento italiano dedicato al nostro hobby (ci sarebbe anche Lucca Comics&Games che sicuramente la supera per spazi e affluenza, ma è decisamente meno focalizzata sul gioco da tavolo). E anche quest’anno noi Gioconauti ci saremo, tutti e tre i giorni, compreso il venerdì mattina che sarebbe all’evento per solo gli operatori del settore, e vi faremo sapere tutto in tempo reale: spiegazioni si cosa proviamo, foto e, soprattutto, le opinioni. Buona lettura e se ci vedete girovagare per i padiglioni fermateci per un saluto.

Pandemic Bloggers – I blog al tempo degli zombie

di Max ‘Luna’ Rambaldi – Pandemic Bloggers
Non è una recensione per vecchi.


Anno 01
 – In principio nessuno ci fece caso.
Si girava per fiere all’epoca microscopiche a maneggiare scatole, immersi in nuove esperienze ludiche attirati dai colori e dalla promessa di nuovi passatempi da portare a casa come trofei. Nessuno ci faceva caso ma, perfettamente uguali alla folla, essi camminavano. Ancora non davano segni di mutazione, eppure il contagio era già cominciato.

La via del Giocatore – Surviving Pandori

di Giovanni “dLgG”

È finito.

Si, ci siamo salvati anche quest’anno. Natale è passato.
Dobbiamo esser fieri di noi stessi: siamo dei sopravvissuti.

Abbiamo dignitosamente superato pranzi e cene con amici e parenti. Sopportato saluti, abbracci e strette di mano da persone di cui non ricordiamo neanche il nome. Eroicamente abbiamo raggiunto il capodanno e l’epifania (non la Befana!), tornando finalmente alla nostra consueta e sacrosanta routine quotidiana. Alleluja, alleluja.

Goblin Magnifico

Il premio Goblin Magnifico, breve descrizione

di Daniel “Renberche”

Da qualche anno in Italia è nato un premio direttamente da quella che è la comunità più grande di giocatori da tavolo, ovvero la Tana dei Goblin. Il sottoscritto è dal 2016 uno dei giurati del premio, e con questo breve articolo cercherò di descrivere come funziona, l’obiettivo alla base e come si arriva a stabilire il vincitore. Buona lettura!

Spiel 17: Live Blogging dell’evento da Essen

di Davide “Canopus” Tommasin feat Max “Luna”

Come sono solito dire: a settembre termina l’anno accademico, ad ottobre termina l’anno ludico con la fiera di Essen, lo Spiel. Per chi non lo sapesse, ci leggono anche i neofiti, il “Internationale Spieltage”, Spiel per gli amici, è la fiera di riferimento per il mondo ludico e si tiene nella ridente cittadina tedesca di Essen, quest’anno dal 26 al 29 ottobre. Saint-Exupéry diceva che agli adulti piacciono un sacco i numeri, e allora snoccioliamo qualche cifra per farvi contenti: 72.000 metri quadri di spazio espositivo (66.000 l’anno scorso), 1.100 espositori (1.021 l’anno scorso), 175.000 visitatori da tutto il mondo nella scorsa edizione (e quando dico da tutto il mondo lo dico sul serio, qualche anno fa ho giocato con un brasiliano) e 35 anni di attività (questi sono partiti come una piccola convention di giocatori nel centro di formazioni per adulti di Essen, nome assai inquietante). Ma come ogni evento ludico, lo Spiel non è solo numeri, ma persone, giochi e patate a vite (piatto assurdo in cui si frigge una patata tagliata a forma di cavatappi, il sapore lascia molto perplessi). Immancabile come ogni anno il nostro live blogging, per cui saprete in tempo reale cosa vediamo, facciamo e giochiamo io, Renberche, Doc e Alkyla… ringraziamento speciale alla nostra Max “Luna” che mi supporterà dall’Italia così che possa salvare i miei pollici, perché di solito lo scrivo con un cellulare. Cosa non si fa per la divulgazione ludica! Buona lettura e buono Spiel 17.

Ditadinchiostro: pensavate di andare senza di me? E invece ci sarò anche io in fiera: preparatevi a commenti tutt’altro che buonetti e a incursioni velenose quando meno ve lo aspettate!

Privacy Policy