Sezione: Top

10#Dicecraft: Arkham Horror LCG

di Luca “Maledice” Arkahm Horror Lcg

Oscure parole si celano nelle profondità dell’abisso, il segno degli antichi va svanendo e siamo di nuovo chiamati alla prova davvero difficile di Arkahm Horror LCG. Un gioco complesso, mai banale, che rispolvera e rinnova il mondo di Lovecraft. Un gioco per 1-2 giocatori, cooperativo edito dalla Fantasy Flight e tradotto dall’ Amodee Italia. Ogni giocatore ha disposizione un investigatore capace, che tramite abilità e costruzione di mazzo si evolve fino alla sua totale rovina. In puro stile Lovecraft insomma. Buona Visone…

Overseers, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Secondo la tradizione, gli Overseers sono guardiani del comportamento umano, inviati dagli Dei per guidare e bilanciare nostri vizi e virtù. Nell’omonimo gioco dell’autore taiwanese Guan Chih Huang, dovremo fare buon uso del guardiano a noi assegnato per vincere la partita.

Il gioco si svolge in tre round, all’inizio di ognuno viene distribuito casualmente un Overseers a ciascun giocatore (da 3 a 6) che dona un’abilità speciale per il round in corso. Si mescola un mazzo di carte “tratto”, dedicate a vizi e virtù, e si inizia un draft alla fine del quale tutti avranno cinque carte in mano. Lo scopo del gioco è tenere in mano le carte che danno più punti, bluffando per non far capire agli avversari di avere la mano migliore. Nelle fasi successive ognuno scopre 3 delle sue 5 carte e successivamente tutti votano il giocatore che a loro avviso totalizzerà più punti. Il più votato a quel punto può ammettere di avere le carte migliori, ed eliminare due carte a sua scelta dalle cinque, oppure negare, consapevole che se, scoprendo le ultime due carte, si rivelerà quello con il maggior numero di punti, perderà le due sue carte migliori, mentre se non si rivelerà in testa, guadagnerà una carta in più.

Facendo attenzione a quali carte tenere in mano, a quali scoprire, decidendo quanto bluffare e quali giocatori attaccare, si potranno portare a casa molti punti. Alla fine dei tre round chi ne avrà di più sarà il vincitore.

Thundergryph Games ha pubblicato Overseers, in arrivo in Italia grazie a Gate On Games, e come sempre l’aspetto grafico è stato fondamentale. Le illustrazioni delle carte sono dettagliatissime e di grande impatto, sicuramente la scatola e i materiali non passano inosservati.

Il regolamento completo è spiegato nel video tutorial di Miss Meeple:

Madeira, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Quando fu scoperta, l’isola di Madeira era coperta da una folta vegetazione, tanto che gli esploratori le diedero un nome che in portoghese significa legno. Instaurando nuove colture, tra cui grano, canna da zucchero e vitigni, Madeira divenne un importante centro di produzione e maggiore pressione cominciò ad arrivare da parte della Corona portoghese perché sull’isola fiorisse la produttività, il commercio, l’urbanizzazione, la ricchezza.

Miniboard #19: Fabled Fruit (Frutta fatata)

di Luca “Maledice”

L’idea che un gioco si evolva nel tempo e mantenga un cambiamento da partita a partita è sicuramente un’idea intelligente e affascinante, ma è anche innegabile che il sistema Legacy, nome dato a questo meccanismo, comporti un contro non da poco: non si torna indietro. Friedmann Friese della 2F-Spiele, il tizio di Alta Tensione, prova a portarci una versione rigiocabile. Buona Visione..

through the ages

Through the Ages: A New Story of Civilization, il videotutorial

di Marco “alkyla” Oliva

Sii pronto a costruire una civiltà che prospererà durante le epoche. In questo gioco ogni giocatore sviluppa una civiltà dall’antichità al presente, lottando per lasciare un segno duraturo nella storia. La tua civiltà guadagna punti cultura per la sua influenza sugli affari mondiali tramite la letteratura, il teatro, la religione, costruzioni meravigliose e grandi leader. Al principio tutte le civiltà sono uguali, ma le scelte che farai differenzieranno rapidamente la tua civiltà dalle altre. Sta a te decidere se lascerai il segno incoraggiando le arti, saccheggiando rivali più deboli o costruendo catene di fast food. Al termine della partita il giocatore con più punti cultura è il vincitore.
Through the Ages: che storia racconterai tu?

Tutti i dettagli del funzionamento del gioco in questo nuovo videotutorial di TOCCA A TE

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD