Sezione: Top

Miniboard #21: Flamme Rouge

di Luca “Maledice”

Estratto da un racconto di Renberche: “Una delle mie passioni, ben poco corrisposta, è il ciclismo. Purtroppo ha molti lati negativi, quali un’abbronzatura poco raccomandabile, spese non indifferenti, eroici dribbling tra le automobili e grandi faticate per ritrovare la strada di casa. Ed è proprio la fatica una delle risorse che un ciclista deve saper gestire, restando in scia quando può, sfruttando le discese e, senza fare troppi strappi, mantenersi sempre nelle posizioni avanzate per cercare di vincere la tappa. In particolare per i velocisti è fondamentale avere dei compagni di squadra che, indefessi e stoici, gli lanciano verso lo sprint finale, dove a colpi di pedalate e spallate si corre per la vittoria. Dalla lontana e fredda Danimarca ecco un gioco proprio dedicato a queste situazioni.”  Buona Visione

12#Dicecraft: Vast The Crystal Cavern

di Luca “Maledice” Vast The Crystal Cavern

La Gen Con ha festeggiato da poco i suoi 50 anni portando vagonate di novità interessanti: nei prossimi giorni pubblicheremo tanto di quello che è stato presentato ma anche tante future novità più “europee” in vista della prossima fiera di Essen, dove come al solito saremmo in prima fila. Detto questo, e nel miglior italiano che posso, lasciatemi presentare questo successo della scorsa Gen Con (la 49ª) che è finalmente arrivato nei nostri negozi italiani (in inglese). Vast è un gioco asimmetrico dove i giocatori possono fare le veci dell’eroe, del drago, dei mostri o dell’intera caverna muri compresi. Ad ogni modo per i dettagli scritti potete leggervi l’articolo appunto dell’anno scorso che trovate qua, in alternativa avete un bel video gameplay di questo gioiello forse ancora troppo sconosciuto. Buona Visione…

noxford

Noxford, il videotutorial

Di Sara “Miss Meeple” Trecate

In Noxford, ogni giocatore è a capo di un sindacato del crimine, e ha un mazzo di carte formato da 1 Boss, 2 Luogotenenti, 3 malviventi, 4 sgherri.

Sul tavolo andrà a formarsi la città di Noxford, composta da carte distretto, ognuna rappresentante un quartiere e le sue ricchezze, attorno alle quali posizioneremo le carte con i nostri scagnozzi. A fine partita ogni distretto sarà assegnato al giocatore che avrà più carte del proprio sindacato a contatto con quel distretto.

Il posizionamento delle carte segue delle regole ben precise e porta alla formazione di un’intricata scacchiera in cui da 2 a 4 giocatori si contenderanno tutti i distretti.

Le carte polizia, che annullano le carte che toccano, e le carte ingranaggio, che permettono di spostare altre carte, capovolgeranno i piani dei partecipanti e porteranno a rapidi cambiamenti di fronte. Fate attenzione anche al rango dei vostri collaboratori, perché carte di valore più basso possono essere in qualsiasi momento coperte e sovrascritte da carte di rango più alto.

Solo i più scaltri riusciranno a sopravvivere e ad accaparrarsi le ricchezze che nasconde Noxford. Il gioco è di Henri Kermarrec, e l’edizione italiana è curata da Doppio Gioco Press.

Il regolamento completo è illustrato nel video tutorial di Miss Meeple:

Miniboard #20: Dice Forge

di Max ‘Luna’ Rambaldi / Dice Forge board game miniboard

Per chi detesta tirare i dadi e ritrovarsi in balia del becero destino potrebbe essere arrivata una soluzione: Dice Forge.
La fucina divina dove facce di cubi si smontano e riassemblano in continuo alla ricerca del dado perfetto, per poter adempiere alle nostre missioni di eroi sotto lo sguardo annoiato degli dei. I Gioconauti si sono sottoposti a erculee fatiche per voi, collezionando carte e forgiando facce, ma soprattutto lanciando, lanciando e ancora lanciando come non ci fosse un domani…

Adornato da una grafica impeccabile, sarà riuscito questo gioco in scatola a guadagnarsi un posticino sull’Olimpo e nel cuoricino (sì, parlo di te Canopopulos!) dei Nauti?
Siete pronti? Il Mini Board è tratto!

On the Board #92: Cry Havoc

di Luca “Maledice”

Cry Havoc, edito dalla Portal Games e ideato dal trio Grant Rodiek, Michal Oracz e Michal Walczak. Precedentemente conosciuto col nome di Battle of York, il gioco ha avuto un lunga gestazione, iniziata nella primavera del 2012, ma arrivato nelle case dei giocatori nella scorsa fiera di Essen: il gioco racconta di un pianeta lontano, lontano dove degli indigeni sono belli e e felici, fino all’invasione di tre razze aliene (umani ovviamente compresi) pronti a conquistare le preziose risorse, in puro stile Avatar. Un gioco di conquista sci fi asimmetrico che ha diviso tutta la redazione di Gioconauta in questo nuovo On the Board. Buona Visione…

Tikal, il videotutorial

di Marco “alkyla” Oliva

Tikal è stata la capitale di uno dei più potenti regni dell’epoca Maya ed è oggi uno dei maggiori siti archeologici dell’America Centrale.

Guida la tua squadra di esploratori alla ricerca dei tesori di questa civiltà affascinante! Durante ogni turno, hai a disposizione un numero limitato di Punti Azione per muovere i tuoi esploratori attraverso la fitta giungla, liberare i templi che vi sono nascosti, trovare i tesori sepolti, allestire campi base… Ma il sito è ambito e la concorrenza spietata!

Tutti i dettagli del funzionamento del gioco in questo nuovo videotutorial di TOCCA A TE

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD