Clans of Caledonia, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate Finalmente pronto per la vendita, distribuito in italiano da Red Glove Edizioni, arriva sui nostri tavoli Clans of Caledonia. Il More »

17#Dicecraft: La Leggenda dei 5 Anelli LCG

di Luca “Maledice” Allora questo video doveva uscire prima di Lucca Comics, ma visto gli impegni con le fiere di Essen e Comics mi ha More »

Not Alone, il videotutorial

di Marco “alkyla” Oliva Not Alone Not Alone è un gioco di carte semi-collaborativo, che vi immergerà nell’affascinante e pericoloso mondo di Artemia, pianeta finora More »

Carcassonne Big Box 6, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate Anno nuovo, Big Box nuova! Dal 2001 ad oggi sono uscite ben 6 edizioni della Carcassonne Big Box, ovvero scatole More »

Photosynthesis, il videotutorial

di Marco “alkyla” Oliva In Photosynthesis diverse specie di alberi gareggiano per spuntare e avere il predominio nella piccola isola baciata dal sole. Ciascun albero More »

 

Lucca Comics Report

di Luca “Maledice”

Qualcuno di voi si chiede se e come mai esce il video di Lucca prima del video di Essen! Beh nel video lo spieghiamo molto bene e quindi non vi rovino la sorpresa. Detto questo anche quest’anno la fiera del fumetto (e poi del gioco, ricordate) è arrivata alla fine, dando finalmente il tempo a noi giocatori di valutare tutti i giochi usciti con calma e pazienza. Intanto però come ogni anno abbiamo fatto una recensione della fiera segnalando i titoli che ci hanno colpito, anche se non tutti visto che il resto uscirà nei prossimi giorni con video e articoli più dettagliati. Fatta questa premessa non mi resta che ringraziare le tantissime persone che ci hanno salutato, confortato in questi giorni di fuoco. Buona Visione…..

Lucca Comics and Games 2017: live blogging dalla fiera

di Luca “Maledice”

Finita una sagra ne inizia un’altra. Da giovedì mattina anche io e Luna saremo a zonzo per stand a provare nuovi giochi, stavolta abbandonando la Germania in favore della nostra bella toscana, alla celeberrima Lucca Comics and Games. Ma esattamente come ad Essen tenteremo di aggiornarvi sulle novità di ogni sorta. Come ogni anno rinnovo l’invito a cacciare la G rossa, per scambiare quattro chiacchiere e consigli ludici, purché non suggeriate dei german, che per quelli mi basta Luna. In redazione resteranno invece i reduci di Essen, tentando di fare quel che abbiamo fatto noi per lo Spiel… chissà se in quattro riusciranno a eguagliare il nostro operato? Intanto a tutti state connessi, e auf wiedersehen!

Spiel 17: Live Blogging dell’evento da Essen

di Davide “Canopus” Tommasin feat Max “Luna”

Come sono solito dire: a settembre termina l’anno accademico, ad ottobre termina l’anno ludico con la fiera di Essen, lo Spiel. Per chi non lo sapesse, ci leggono anche i neofiti, il “Internationale Spieltage”, Spiel per gli amici, è la fiera di riferimento per il mondo ludico e si tiene nella ridente cittadina tedesca di Essen, quest’anno dal 26 al 29 ottobre. Saint-Exupéry diceva che agli adulti piacciono un sacco i numeri, e allora snoccioliamo qualche cifra per farvi contenti: 72.000 metri quadri di spazio espositivo (66.000 l’anno scorso), 1.100 espositori (1.021 l’anno scorso), 175.000 visitatori da tutto il mondo nella scorsa edizione (e quando dico da tutto il mondo lo dico sul serio, qualche anno fa ho giocato con un brasiliano) e 35 anni di attività (questi sono partiti come una piccola convention di giocatori nel centro di formazioni per adulti di Essen, nome assai inquietante). Ma come ogni evento ludico, lo Spiel non è solo numeri, ma persone, giochi e patate a vite (piatto assurdo in cui si frigge una patata tagliata a forma di cavatappi, il sapore lascia molto perplessi). Immancabile come ogni anno il nostro live blogging, per cui saprete in tempo reale cosa vediamo, facciamo e giochiamo io, Renberche, Doc e Alkyla… ringraziamento speciale alla nostra Max “Luna” che mi supporterà dall’Italia così che possa salvare i miei pollici, perché di solito lo scrivo con un cellulare. Cosa non si fa per la divulgazione ludica! Buona lettura e buono Spiel 17.

Ditadinchiostro: pensavate di andare senza di me? E invece ci sarò anche io in fiera: preparatevi a commenti tutt’altro che buonetti e a incursioni velenose quando meno ve lo aspettate!

orleans

Orléans, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

In Orléans vestiremo i panni di mercanti nella Francia medievale, impegnati a viaggiare di città in città, raccogliere merci, costruire stazioni commerciali. Lungo il cammino potremo avvalerci dell’aiuto di alcuni volenterosi personaggi che incontreremo.

Orléans è un bag building ideato da Reiner Stockhausen uscito nel 2014, e edito in Italia da Cranio Creations.

16#Dicecraft: Dark Souls

di Luca “Maledice”

Dark Soul è arrivato finalmente nelle case degli italiani con ovviamente tanto Hype alle sue spalle. In aggiunta le carte inserite all’interno del gioco sono scritte in un pessimo italiano che  verranno sostituite nel mese di Novembre. Un ennesimo errore da parte della Steamforged Games che in questo periodo è comunque alle prese con un’altra conversione videoludica: Resident Evil2. Ma veniamo a noi. Per chi non sapesse cos’è Dark Soul vi posso dire che è uno dei giochi ruolo per PC e Console più apprezzati non solo negli ultimi anni ma di sempre e  se volete saperne di più credo che Wikipedia sarò sicuramente d’aiuto. Parlando del Dicecraft, ho deciso di cimentarmi in una partita completa (o quasi) fino al miniboss, che è esattamente la metà di uno scenario, visto che il gioco è molto dinamico e piacevole in solitario. Alla fine del video troverete i miei soliti sproloqui sul titolo, quindi Buona Visione……

MS Batory: in crociera col crimine

di Alberto “Doc”

E’ da un po’ che non parliamo di giochi di deduzione e la nuova uscita della GRANNA che vedremo ad Essen fra poche settimane mi da l’occasione di farlo. MS Batory ci porta a bordo di una lussuosa nave da crocera piena di persone ricche e famose alla ricerca di un tranquillo e indimenticabile viaggio solcando le onde dell’atlantico…e lo sarà davvero, sfortunatamente per loro… scopriamo il perché.

Time of Legends – Joan of Arc: chi mi ama mi pleggia

di Luca”Maledice”

Time of Legends: Joan of Arc della Mythic Games (quelli di Mythic Battles: Pantheon) è un gioco di schermaglie e narrazione che porta noi spendaccioni nelle famosa guerra dei 100 anni. I giocatori potranno unirsi alla fantomatica guerriglia rispettando i fatti storici realmente accaduti oppure potranno optare di inserire gli elementi del mito di quell’epoca oscura, facendo morire tutti i Piero Angela del mondo.

Lagerstätten

Lagerstätten: ricerca, scava, pubblica

di Daniel “Renberche”

Il lavoro del paleontologo può essere movimentato da grandi scoperte come dal continuo susseguirsi di scavi vani che non portano a nulla di interessante. Laddove dalla terra emerga un qualche fossile il compito non finisce lì, infatti si deve (come purtroppo pochi sanno) far conoscere le proprie scoperte ai colleghi attraverso una pubblicazione scientifica e cercare di portare a casa qualche soldo attraverso accordi con musei specializzati. Direttamente dal Giappone un gioco dalla grafica scarna e dall’aria tanto teutonica.

Buona lettura!

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD