Tag Archives: Agricola

Lookout Games: ecco le novità per Essen 2016

Di Alberto “Doc” Lookout Games

Come ho già fatto per altre case editrici che sto seguendo e sulle quali mi sto informando (vedi gli articoli fatti su Iello e Zoch Verlag) oggi mi dedico a Lookout Games e alle sue proposte con cui si presenterà per lo Spiel 2016. Nonostante le frecce al loro arco siano diverse, lascerò da parte le riedizioni di Agricola e 1844-54 per concentrarmi su quelli che invece dovrebbero risultare come delle vere e proprie novità. Lo saranno davvero? Stiamo a vedere…

sfide possibili

Sfide possibili #2: Agricola vs Caverna

di Daniel “Renberche”

Per questo secondo articolo delle Sfide Possibili non potevo non mettere a confronto due titoli che hanno attirato verso di sé gli interessi di tutti i giocatori, creando vere e proprie fazioni che tifano per l’uno rispetto all’altro. Da parte mia non potevo non provare entrambi, da vero fan dell’autore, Uwe Rosenberg, e dato che Agricola è uno dei miei giochi preferiti, uno dei pochi che mi hanno fatto inserire il numero 10 su BoardGameGeek, è stato naturale riflettere su quale sia, secondo me, il migliore dei due, per capire se il nuovo poteva scalzare il vecchio. Chi l’avrà spuntata? Leggete e lo scoprirete.

Video Speciale Ferragosto: 10 solitari da non perdere

di Luca “Maledice79” Lanara

Rompiamo la tranquillità delle nostre vacanze per presentarvi lo speciale estivo di quest’anno. Infatti, mentre tutto il mondo è partito per le spiagge, qualcuno (io) è rimasto a lavorare. Non sarebbe poi un grande problema, in fondo le strade sono vuote e nessuno taglia l’erba la mattina presto. Ma per giocare la questione cambia, infatti quelli che oggi chiamiamo board game ieri si facevano chiamare giochi di società e il fatto stride con la solitudine della città. Ma poi scopri che esistono giochi per i sopravvissuti: sono i Solitari. Eccovi quindi 10 perle per non annoiarsi nemmeno un po’! BUONA VISIONE…

Cherry Games #2 – Agricola, tutte le creature grandi e piccole + En Garde

di Daniel “Renberche”  e  Chiara “Emytér”

C’erano una volta due ricchi signorotti, le cui proprietà confinavano. Trovandosi entrambi con dei terreni abbastanza inospitali rinunciarono all’agricoltura per dedicarsi unicamente all’allevamento. Cercarono quindi ambedue tre pastori affinché si occupassero dei loro animali. Passarono gli anni, tra costruzione di recinti, mungitura di mucche e nascite di puledri finché un brutto giorno sparì un intero gregge di pecore. Dopo qualche inchiesta risultò che il vicino si era ritrovato con gravi debiti di gioco e, in un momento di disperazione, era ricorso al furto. Il signorotto comprese le ragioni del suo vicino e avrebbe voluto perdonarlo, purtroppo non era solo una questione di denaro, ma anche di onore… E così  finisce la nostra storia: in un campo fuori mano, circondati da antichi ruderi illuminati dalle prime luci dell’alba, due uomini si incontrano in segreto e… En garde!

Cari lettori, eccoci di ritorno con Cherry Games, la rubrica sui giochi per due, sempre scritta a quattro mani, due rosa e due azzurre, e con un unico parere condiviso, frutto di complesse ed elaborate discussioni. Intanto vi presentiamo altri due giochi, dalle piccole dimensioni ma dal grande valore ludico.

Come sempre, buona lettura!

Bonus e Malus

di Walter “Plautus” Nuccio

Quest’oggi parleremo di assicurazioni per giocatori… Tranquilli, stavo scherzando! La formula del titolo non si riferisce certo alle automobili, bensì a due tra gli espedienti-pattern più diffusi: Bonus e Malus, ovvero il premio e la penalità. Sono un esempio di pattern che io chiamo “gemelli”, in quanto rappresentano concetti strettamente correlati, da utilizzare in alternativa oppure in modo complementare, sfruttandone la sinergia. Nel caso specifico i due pattern sono proprio uno l’opposto dell’altro. Qual è meglio tra i due? Sembra una strana domanda, eppure c’è chi ha dato una risposta molto netta alla questione…

Anche i niubbi giocano… ad Agricola

di Max “Luna” Rambaldi

Mi dicono dalla regia che non ho abbastanza giorni di gioco alle spalle per recensire. Passo avanti con nonchalance.
Diamine, si sono accorti che sono una femmina!

Seminati gli inseguitori, è tempo di seminare con Agricola.
Per chi è totalmente estraneo al mondo dei giochi in scatola ed è fermo a Monopoli (versione standard, non quella con Equitalia che ti requisisce la sedia se passi in Parco della Vittoria e 8 processi prima della Prigione), eviterò di soffermarmi su paragoni con giochi i cui nomi metterebbero soltanto confusione.

Agricola: All Creatures Big and Small

di Federico “Kentervin”

Uwe Rosenberg torna a tartassare le nostre tasche con un altro gioco della serie Agricola.
Dopo averci fatto costruire improbabili razzi di legno (X Decks e suoi infiniti derivati) ed aver contribuito alla deforestazione del pianeta con Agricola: Contadini della brughiera, eccolo tornare alla carica con una versione “mini” del suo capolavoro.
In Agricola: All Creatures Big and Small, vestiamo i panni dei soliti contadini intenti ad allevare varie tipologie di animali: cavalli, maiali, mucche e pecore.

International Gamers Awards 2012: ecco i vincitori

Di Alberto “Doc”

Ed eccoci all’annuale all’assegnazione dei riconoscimenti dell’IGA, l’International Gamers Awards. A distanza di circa un mese dalla presentazione delle candidature arriva l’annuncio dei vincitori per le due ormai note categorie: General Strategy e General Strategy Two Players. Vediamo allora come è andata per i titoli in gara di questo 2012 e sentiamo anche il commento post-risultati di Andrea “Liga” Ligabue, facente parte dei membri della giuria.

Privacy Policy