Tag Archives: Avventura

Escape the Dark Castle Gameplay Completo

di Luca “Maledice” e Max “Luna”

Sono davvero anni che ci chiedete di realizzare un gameplay completo dei giochi da noi proposti. Fino a poco tempo fa non avevamo mai fatto troppa attenzione a questa richiesta, ma col passare del tempo e le tante richieste ci hanno messo nella posizione di dover per forza di logica realizzarne almeno uno. Per iniziare abbiamo scelto un gioco che si presta molto alla narrazione e anche poco conosciuto, ma non per questo poco valido. Su Escape the Dark Castle ne aveva già parlato Alkyla in un articolo lo scorso febbraio , che vi consiglio di leggere prima di addentrarvi in questo oscuro e misterioso video. Buona Visione….

Unboxing: Heroes of Land, Air & Sea

di Luca “Maledice”

Girovagando per lo Spiel di Essen sono risucito a recuperare questo prezioso gioco, con tanto di espansioni e anche con un ottimo prezzo. Tra le tante cose passeggiando per la fiera, con sti scatoloni in mano, sono stato fermato davvero tantissime volte da persone curiose che mi chiedevano dove avessi recuperato tutta quella meraviglia. Ero come una modella e gli sguardi alle mie scatole provenivano da tutte le parti. Sono anche stato rimorchiato da un Belga che  ho dovuto portare allo stand visto che mi stava corteggiando in maniera eloquente e americanosa. Quindi potete stare comodi e godervi questo streap tease di un gioco targato Gamelyn Games . Si tratta di un vero proprio omaggio al più bel RTS mai realizzato: Warcraf 3 (e va beh anche Starcraft). Quindi con l’occasione della sua riedizione ecco il nostro unboxing. Buona Visione…..

Near and Far: le avventure di Above and Below continuano

di Alberto “Doc” Near and Far

Ryan Laukat è un autore che seguo sempre con interesse. Nel suo percorso di evoluzione come designer lo abbiamo visto aggirarsi spesso intorno alle meccaniche gestionali e in alcuni casi è probabilmente caduto in giochi con un po’ troppe similitudini fra di loro (vedi ad esempio City of Iron e The Ancient World). Ma nel recente passato ha iniziato a camminare su nuove strade che hanno aggiunto elementi di avventura e narrazione a quanto già di lui noto. Novità queste che hanno saputo strapparlo dalle sue consuetudini per portarlo ad un risultato come quello di Above and Below. Un filone questo che sembra piacergli e averlo stimolato con nuove idee a riguardo. Se A&B poteva essere un ibrido fra gestione risorse e narrazione, con Near and Far, la sua ultima fatica, stiamo puntando pienamente sull’esplorazione e lo storytelling. Regolamento alla mano, capiamo meglio di che si tratta.

Runebound – Tre edizioni e non sentirle

di Daniele “ditadinchiostro” Ursini Runebound

Io credo di essere nato dall’unione di Ginevra e Lancillotto. Ne sono quasi certo, non solo perché Ditadinchiostro è un nome chiaramente originario di Camelot, ma perché io non so resistere all’avventura. Non posso che essere il discendente di uno dei cavalieri della Tavola Rotonda; il più incosciente, il più imperfetto, il più dilaniato nell’antinomia delle sue diverse anime. Non può che essere quello il mio posto. Un posto vuoto, perché già mi incammino verso il Drago di cui ho sentito parlare. Il cuore è pronto ad affrontarlo, la mente ribelle invece non smette di guardarsi attorno, di guardarsi indietro.

On the Board #51: Realm of Wonder

di Luca “Maledice” Lanara

Tanto tempo fa nel reame della meraviglia, un gruppo di esseri molto discutibili e leggendari (come Yeti, Golem, Troll o Folletti) parte alla ricerca di avventure per diventare una leggenda e per compiacere il re con le sue quest. Eh si, proprio questo in soldoni (così direbbe il Doc) la storia di questo nuovissimo video. Realm of Wonder è un gioco di percorso, da 2-6 giocatori, che mette alla prova amicizie e fidanzamenti vari. Con un mondo diviso in cerchi mobili e una grafica davvero impressionante è finito sul nostro tavolo verde. Buona Visione..

On The Board #17: Tales of the Arabian Nights

di Luca “Maledice79” Lanara

C’è poco da dire, questo Tales of the Arabian Nights fa parlare di sè. Gioco di pura avventura, dove puo’ succedere di tutto. Guidati dalla sorte si viaggia, nelle favole da mille e una notte, senza necessariamente rincorrere la vittoria. Forse è più interessante esplorare luoghi leggendari (e quando se ne trova uno è un po’ come vincere) come la Caverna delle Meraviglie o Atlantide. Quindi questo On the board è anche un appello a chiunque, per tradurre in lingua nostrana, questa rara perla d’oriente. Buona visione

Le leggende di Andor – Recensione

Di Davide “Canopus”

Non è facile per me recensire questo titolo. La motivazione è semplice: si tratta di un gioco dove impersonerete i ruoli di eroi fantasy e dovrete affrontare e risolvere delle leggende. Queste leggende sono fortemente integrate nella meccanica di gioco e quindi prevedono cambiamenti o aggiunte alle regole. Spiegare quindi nel dettaglio le meccaniche del titolo è “pericoloso”, in quanto rischierei di rovinarvi la sorpresa e l’atmosfera giocando il titolo. D’altra parte, il regolamento nel gioco è praticamente inesistente dato che adotta un sistema di tutorial auto-esplicativi: la prima avventura spiega le regole base obbligando a svolgere alcune azioni, le leggende successive aggiungono di volta in volta un qualche elemento. Questo fatto, che può essere molto interessante e divertente dal punto di vista dell’apprendimento delle regole, di certo non aiuta i giocatori interessati al titolo a farsi un’idea di cosa si tratti esattamente. Quindi, ho cercato in questa recensione di tralasciare, o accennare solo lievemente, a quegli aspetti che, a mio parere, non influiscono sulla possibile scelta di approcciarsi al titolo oppure no. La mia opinione è che questo prodotto fosse il migliore, o tra i migliori, presenti a questa edizione del Lucca Comics & Games ed è per me inconcepibile che abbia vinto un “Best of Show” marginale (un side award) quale “miglior progetto editoriale”, che suona tanto come una specie di contentino. Ma come diceva il saggio, de gustibus non est disputandum. Si tratta di un gioco di esplorazioni a missioni, in cui avrete anche modo di implementare vostre avventure personalizzate di vostro pugno (certo, se avete voglia di scriverle) e anche di pubblicarle sul web. Ma ora fatemi raccontare una leggenda …

Zagor: Odissea Americana, il videotutorial

di Marco “alkyla” Oliva

Il facoltoso poeta Homerus Bannington decide di ingaggiare Zagor, Cico e quattro marinai sul battello Athena, allo scopo di percorrere il fiume Tallapoosa e narrare le gesta di una nuova Odissea. E proprio come il poema omerico, il viaggio si rivela pieno di insidie. I quattro marinai, Moreland, Walter, Tattoo, Frisco Kid, oltre allo stesso Bannington, non sanno quali mortali pericoli nasconde il fiume… anche se possono contare sull’aiuto di Zagor e Cico!

Zagor: Odissea Americana è un’avventura che unisce l’aspetto competitivo a quello collaborativo. I giocatori dovranno difendere il battello Athena e consentirgli di raggiungere il Forte per evitare di perire nella missione e risultare tutti sconfitti. Se l’Athena terminerà il suo percorso, vincerà colui che avrà accumulato la maggior quantità di Punti Vittoria. Se durante il percorso affonderà, invece, tutti i giocatori avranno perso!

Tutti i dettagli del funzionamento del gioco in questo nuovo videotutorial di TOCCA A TE

Privacy Policy