Tag Archives: Cranio Creations

Magnifico

Gli otto del Magnifico 2019

di Daniel “Renberche” | Gli otto del Magnifico 2019

E anche quest’anno ludico, per quanto riguarda il premio Goblin Magnifico, sta volgendo al termine. Dopo mesi di discussioni la nutrita giuria, di cui faccio parte, ha tirato fuori gli otto di questa edizione e ora si prepara al rush finale. Ovviamente vi aspettiamo alla Play di Modena per provare tutti i titoli selezionati e per scoprire quali di questi verrà selezionato come Magnifico. Cosa troverete sui tavoli? Beh leggete e lo scoprirete. Buona lettura!

Capitoli: Parte 1 | Parte 2

Newton | videotutorial

iconadi Sara “Miss Meeple” Trecate | Newton

Nei panni di giovani scienziati viaggeremo per l’Europa del diciottesimo secolo visitando città, università e luoghi mistici. Scopriamo come si gioca a Newton!

COLONI

I Coloni, il videotutorial

Di Sara “Miss Meeple” Trecate

Con notevole ritardo rispetto alla sua prima uscita, finalmente arriva in Italia I Coloni di Tim Puls, edizione Cranio Creations. All’apertura della scatola gli amanti del gestione risorse avranno un sussulto di gioia: risorse, edifici, magazzini, monete e utensili a profusione vi sommergeranno e faranno sembrare minuscolo il vostro tavolo da gioco.

sagrada

Sagrada, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Questa è stata l’annata degli astratti. Dopo Santorini e Azul, anche Sagrada si è ritagliato un posto nel cuore degli amanti di geometrie e strutture razionali.

In Sagrada i giocatori (da 2 a 4, ma si può giocare anche in solitario) sono mastri vetrai chiamati a decorare le vetrate della Sagrada Familia di Barcellona. Le bellissime plance che rappresentano le vetrate si decorano con dadi colorati altrettanto belli, disposti in modo da non avere mai due dadi dello stesso valore, né dello stesso valore adiacenti ortogonalmente.

santorini

Santorini, il videotutorial

Di Sara “Miss Meeple” Trecate

Santorini ha fatto la sua prima apparizione nel 2004, il gioco aveva materiali minimalisti e la sua natura di gioco astratto era molto evidente. Nel 2016, grazie ad una campagna Kickstarter, Santorini è rinato con nuova grafica e materiali.

Da due a quattro giocatori (ma l’ideale è giocarlo in coppia) controlleranno delle pedine costruttori che si muoveranno su una scacchiera e che cercheranno di costruire le famosi torri bianche con cupole blu tipiche dell’isola greca. Ad ogni turno un costruttore potrà effettuare un movimento in una casella adiacente, e poi costruire un piano di una torre, sempre in una casella adiacente. Salendo un piano alla volta, lo scopo è portare uno dei propri costruttori al piano più alto, senza farsi bloccare dalla costruzione delle cupole.

Flash News Corner #24: notizie in breve dal mondo ludico

di Gioconauta

Quando arriva la prima vera il vero gamer non pensa alle giornate che si allungano, gli uccellini e i fiori… il vero gamer pensa alla Play (quest’anno il 7 e l’8 aprile più una giornata per gli operatori del settore il 6). Quindi è naturale che ad un mese dalla manifestazione modenese le nostre consuete Flash News dal mondo ludico siano principalmente orientate verso annunci e novità relative al Festival del Gioco. Buona lettura!

13giorni

13 Giorni, la crisi dei missili di Cuba 1962, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Ottobre 1962, i leader di Russia e Stati Uniti, N. Krusciov e J.F. Kennedy, trattano per lo smantellamento delle basi missilistiche russe a Cuba. Siamo in piena Guerra Fredda e le due Superpotenze si fronteggiano per ottenere maggior prestigio a livello internazionale.

Nel gioco da tavolo 13 giorni, la crisi dei missili di Cuba 1962, gli autori danesi Asger Granerud e Daniel Pedersen ci fanno rivivere la tensione di quei giorni. In 3 round rapidi e tesi, i giocatori (solo due ovviamente, nei panni di USA e URSS) usano punti influenza per portare dalla loro parte vari Paesi del Mondo. La tensione è misurata dai livelli del Defcon, farlo salire troppo significa perdere la partita.

On the Board #94: L’oracolo di Delphi

di Luca “Maledice”

Stefan Feld abbandona l’insalata di punti e con il suo L’oracolo di Delphi propone una gara per 2-4 giocatori: chi sarà il più veloce a portare a termine le 12 imprese volute da Zeus e tornare al cospetto del Dio? Le imprese in cui ci cimenteremo prevedono: combattere 3 mostri, erigere 3 statue, consegnare 3 offerte ad altrettanti templi, costruire 3 santuari.

l tabellone centrale rappresenta il mare da cui sorge Zeus ed è costellato da isole che dovremo esplorare. Consultando l’oracolo, ovvero tirando 3 dadi con facce di diverso colore dovremo decidere quali azioni svolgere tra cui navigare, caricare statue da erigere e offerte da portare ai templi, costruire santuari e sconfiggere mostri. Il tutto è guidato da uno schema di colori che ritroviamo in ogni elemento del gioco: le azioni vanno selezionate facendo combaciare il colore del dado all’elemento del tabellone con cui vogliamo interagire. Nel corso del gioco, 6 divinità ci aiuteranno con le loro abilità speciali, per svolgere azioni extra o per migliorare le azioni già a disposizione. Detto questa Buona Visione…

Privacy Policy