Tag Archives: Fantasy

Unbroken: da soli contro il dungeon

di Alberto “Doc”

Eccetto i giochi che propongono modalità anche per giocatore singolo, le proposte per i giocatori che desiderano confrontarsi con sé stessi in sfide unicamente in solitario non sono così frequenti. Ecco allora un nuovo progetto dedicato proprio a voi che vi permetterà di vivere delle sfide di circa 30 minuti in cui uscire da un pericoloso intreccio di gallerie avendo ragione delle creature che hanno assalito i vostri compagni. Scopriamo quali insidie dovremo affrontare con Unbroken.

Dice Throne: scontro per il trono del re pazzo

di Alberto “Doc”

Dopo quello di spade, i troni fatti di vari oggetti e materiali si sono susseguiti in abbondanza ed ovviamente doveva arrivarne uno anche dedicato ai Dadi… almeno sulla carta. Infatti con Dice Throne non ci dedicheremo a costruire uno scranno con i dadi ma lo dovremo conquistare tirandoli, ovviamente in uno scontro con diversi pretendenti che non ci renderanno di certo la vita facile. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno durante la campagna Kickstarter, il titolo è ormai arrivato su diverse tavole dei giocatori e la casa editrice, Mind Bottling Games,  ha già annunciato una seconda stagione ed una prossima imminente campagna. Meglio allora approfondire casomai la cosa ci stuzzicasse. Regolamento alla mano, vediamo di che si tratta.

Analisi del manuale: Awaken, GDR Dark Fantasy

di Alberto “Doc”

Benritrovati a tutti. Con il presente articolo dedicato ad Awaken, primo arrivato in casa Isola Illyon Edizioni, e con successivi che verranno do una nuova spolverata all’angolo dedicato ai GDR. Potrete quindi trovare analisi dei manuali e recensioni su titoli più o meno recenti e più o meno cult (a seconda di che picchi raggiungerà il mio lato lunatico).  Le recensioni verteranno solo su titoli giocati con una campagna in cui posso esprimermi con piena cognizione di causa, mentre le analisi riguarderanno invece quei manuali letti e approfonditi, magari testati con qualche sessione ma non giocati in campagna.
Ci tengo a questa precisazione perché paragonandola al mondo dei GdT è come se volessi recensire un gioco dopo aver letto il regolamento e aver visto i materiali, oppure dopo averlo giocato diverse volte. Sono due cose che hanno un peso molto diverso, almeno per il sottoscritto.

Premesso questo, direi di dedicarci invece ad Awaken analizzandolo sotto le sue diverse sfacettature.

Conquista la Luna - fonte: bgg

Conquista la Luna – Recensione

di Davide “Canopus” Tommasin

Dagli autori di Ta-Pum!, Fabien Riffaud e Juan Rodriguez, ecco un titolo particolare, Conquista la Luna, dove il nucleo del gioco sono… beh… scale con cui raggiungere la luna ovviamente. Ora, considerando scale di 5 metri e la distanza media tra Terra e Luna, servirebbero solo poco meno di 77 milioni di scale. Ho appena spogliato il titolo di tutto il suo romanticismo? Ops! Perché conquistare la luna con delle scale? Perché un tema simile per un gioco da tavolo? È una bella domanda a cui però non vi è risposta (letteralmente, il regolamento non lo dice). Di certo è un’immagine molto romantica e onirica, spesso utilizzata in filosofia e poesia… Asmodee ne ha fatto un gioco. Ma ora conquistiamo la luna!

Panic Mansion - fonte: bgg

Panic Mansion – Recensione

di Davide “Canopus” Tommasin

Perché Panic Mansion mi ha colpito mentre camminavo per i corridoi dell’ultima edizione dello Spiel? Due principali motivi: il primo perché mi ricordava dei vecchi giochi che avevo da piccolo, in cui si faceva correre una pallina su un percorso senza farla cadere in dei buchi, e si sa che ai ricordi dell’infanzia non si può dir di no; la seconda è che non era necessario sedersi per provarlo, giri la scatola e puoi provare direttamente una demo… cosa che trovo davvero una grade idea di marketing! Ma di che si tratta? Il concetto è molto semplice: una scatola rettangolare senza coperchio come plancia per ogni giocatore, al cui interno ci sono 8 stanze quadrate collegate da porte, e lo scopo di spostare nelle varie stanze degli oggetti di diversa forma in base alle indicazioni di un mazzo di carte, il tutto inclinando la scatoletta. Da questa descrizione penserete che possa essere un titolo più adatto ad un pubblico di giovanissimi, in parte forse, ma vi dirò che ho visto 40’enni divertirsi come pazzi con tanto di dileggiamento verso gli avversari. Tra gli autori, Asger Harding Granerud è sicuramente noto per Flamme Rouge, ma in coppia con Daniel Skjold Pedersen ha realizzato 13 Days, 13 Minutes e, con Tascini, A Tale of Pirates. Mentre dell’editore, Blue Orange, direi che dopo Kingdomino non servono molte altre presentazioni. Ma ora vi do il ben venuto nella “dimora del panico”…

Time of Legends – Joan of Arc: chi mi ama mi pleggia

di Luca”Maledice”

Time of Legends: Joan of Arc della Mythic Games (quelli di Mythic Battles: Pantheon) è un gioco di schermaglie e narrazione che porta noi spendaccioni nelle famosa guerra dei 100 anni. I giocatori potranno unirsi alla fantomatica guerriglia rispettando i fatti storici realmente accaduti oppure potranno optare di inserire gli elementi del mito di quell’epoca oscura, facendo morire tutti i Piero Angela del mondo.

Elo Darkness: il ritorno vincente del Moba italiano

di Luca “Maledice” – Elo Darkness

In questo periodo stiamo seriamente rischiando la bancarotta. Alla prossimità con Essen e Lucca si aggiunge un momento astrale particolarmente favorevole ai Kickstarter, e di chicca in chicca la golosità si fa peccato e si trasforma in conti correnti lustri.

Par ieri (e in effetti è stato ieri) che abbiamo finanziato l’ultimo progetto ghiotto, 7th Continent, che già un altro si appropinqua: Elo Darkness.
Poveri, poverissimi noi.

La Leggenda dei Cinque Anelli: il nuovo LCG Orientale

di Luca “Maledice”

Con l’avvento degli Asmodays italiani ho avuto l’occasione di provare, come alcuni di voi, l’anteprima italiana di “La leggenda dei Cinque Anelli”, quello che molti hanno raccontato come un altro gioco LCG della Fantasy Flight. E con questo approccio, da giocatore “che ha sentito dire”, e quindi si vanta di sapere tutto, mi sono seduto al tavolo. Ma sono bastati pochi turni di gioco per accendere la scimmia maledetta, e sentirmi un completo idiota…

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD