Tag Archives: Ghenos Games

Reef, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

In Reef, i giocatori (da 2 a 4) dovranno costruire la propria barriera corallina personale utilizzando coralli gialli, rossi, verdi e viola da impilare e accostare. Pescando carte obiettivo riceveranno due nuovi coralli e poi otterranno punti vittoria in base alle combinazioni di coralli richieste. E’ necessario un mix di pianificazione e ottimizzazione dei coralli per ottenere il massimo da ogni carta giocata.

Feudum, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

In Feudum i giocatori sono stati esiliati dai propri regni, e vanno alla ricerca di fama e fortuna in una terra straniera, percorsa da sentieri impervi e abitata da misteriosi mostri.
Ottenere il favore delle gilde locali permetterà ai personaggi in gioco di accrescere la devozione nei propri confronti, ma la competizione è sempre aperta e gli scontri non mancheranno.
Con una gestione della mano di carte alla base, e la possibilità di esplorare e conquistare territori, Feudum vi accompagnerà in un viaggio epico e affascinante.

Cercando Johann Schmiedt, trovai John Smith

di PG “PirataGorgonopsia”

In questo periodo della mia crescita ludica, amplificata dalle esperienze di gioco con i Gioconauti, ho colto l’occasione del Lucca Comics del 2018 per cercare quello che io chiamo Johann Schmiedt, ossia il mio gioco German (ma di quelli tosti, spacca neuroni).
Questo perché i miei John Smith, i pezzi American, sono sparsi ovunque in una ludoteca che sentivo la necessità di rendere cosmopolita e quindi mi ero prefissato di dare più attenzione a titoli che di norma avrei ignorato perché a pelle non mi convincevano.

Iniziato il Lucca Comics però non avevo fatto proprio bene i conti: raccontati qui ci sono i giochi che ho provato grazie a diversi dimostratori, che me li hanno spiegati in modo MERAVIGLIOSO, e che ringrazierò uno per uno per aver giocato con me facendomi divertire TANTISSIMO.

azul

Azul, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Nel gioco astratto Azul i giocatori-decoratori saranno impegnati nel realizzare la parete più elegante e colorata del Portogallo. Prelevando piastrelle colorate (che richiamano gli azulejos portoghesi) del tipo e della quantità giusta, potranno “piastrellarle” sulla propria plancia personale.

fieldsofgreen

Fields of Green, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Rielaborare un titolo ambientato nello spazio ed attribuirgli un’ambientazione bucolica sembra una follia, ma è quello che ha fatto Vangelis Bagiartakis partendo dal suo Among the Stars e trasformandolo in Fields of Green. Niente più reattori e cubi di energia, bensì silos, serbatoi, grano e acqua da gestire.

Si inizia con un draft in cui i giocatori (da 2 a 4) scelgono una carta e passano le rimanenti agli altri, partendo da una mano di 6 carte che possono essere campi, bestiame, costruzioni e edifici, tutto il necessario per costruire una fattoria.

Play 2017 – Live Blogging dell’evento

di Davide “Canopus” Tommasin

Arriva la primavera e arriva di nuovo la Play. Solito breve riassunto per chi fosse nuovo dell’ambiente ludico: la Play è uno dei due eventi di riferimento (per dimensione e numero di visitatori) per il panorama ludico italiano, l’altro è Lucca Comics&Games (ma come dice il nome stesso non è interamente dedicata al gioco), si tiene presso il complesso fieristico di Modena l’1 e il 2 aprile, oltre ad alcuni eventi in giro per la città il 31 marzo.

On the Board #90: Terraforming MARS

di Luca “Maledice” Lanara Terraforming MARS 

Nel 2400, l’uomo comincia a terraformare il pianeta Marte. Grandi corporazioni, promosse dal Governo Mondiale sulla Terra, avviano grandi progetti per aumentare la temperatura, il livello di ossigeno e la copertura degli oceani fino a rendere l’ambiente abitabile.

Videoanteprima versione italiana di Scythe

di Luca” Maledice79″ Lanara Scythe

“Le ceneri della Grande Guerra ancora scuriscono la neve dell’Europa degli anni ‘20. La città-stato capitalistica conosciuta semplicemente come “La Fabbrica”, che aveva alimentato la guerra con Mech pesantemente armati, ha ora chiuso le sue porte, attirando l’attenzione di molti paesi vicini. Con cinque personaggi da cinque fazioni che convergono su un piccolo ma ambitissimo angolo di terra, chi guadagnerà fama e fortuna per far divenire il proprio impero leader dell’Europa dell’Est?” Così inizia il manuale di questo Scythe, circondato da illustrazioni veramente evocative, in un concept artistico di meravigliosa fattura. Eh sì, a volte i giochi polacchi sembrano belli…

Affiliamo le falci gente perché è ora di Scyhte. In versione Ghenos,quindi tutto italiano, da ora potete chiamarlo SCIIITE. Il gioco sarà disponibile a Lucca 2016 e ne avevamo già anticipato qualcosa sulle regole qua. Quindi questa è un prima impressione di gioco dove abbiamo sondato con mano (così direbbe il Doc) questo gioco. Non è una recensione, ma un’anteprima resa disponibile dal caro amico Willy, che ha messo a repentaglio la prima copia del gioco. La cosiddetta copia “ZERO” (non si finisce ma d’imparare). 5 giocatori schierati, tutto in italiano. Beh buona visione…

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD