Tag Archives: Gioco di carte

Custom Heroes: ritorna il card crafting di AEG

di Alberto “Doc”

Mystic Vale del 2016 ci ha fatto conoscere una nuova meccanica di gioco: il card-crafting. Ovvero la possibilità di inserire su una carta delle pellicole con cui potenziarla migliorando così il proprio mazzo non tanto con nuove carte come succede nele deck-building, ma mantenendo le stesse a cui si applicano nuovi effetti. Ora la Alderac Entertainment Group (AEG), ci ripropone il medesimo sistema in un nuovo prodotto che sembra avere una ambientazione decisamente più calzante rispetto al titolo precedente: Custom Heroes. Diamoci un’occhiata insieme.

night clan

Night Clan, tesori e progenie da difendere

di Daniel “Renberche”

Che si giochi per conquistare una donna, saldare una confraternita o difendersi da un Troll, il bluff è sempre un’arma potente. E nel gioco in questione sarà l’arma principale da utilizzare, magari tra una partita a qualche gioco più riflessivo. Buona lettura!

through the ages

Through the Ages – Rivivi la storia della civiltà, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Through The Ages è il capolavoro di civilizzazione di Vlaada Chvàtil che un gamer deve provare almeno una volta nella vita. Da anni ai vertici della classifica di Board Game Geek, con i suoi 240 minuti di durata, è un colosso eccelso, ma di non facile digestione. Nel 2015 ne è uscita una seconda versione migliorata e corretta, che andava a sistemare alcuni aspetti della precedente edizione. Si tratta di Through the Ages, rivivi la storia della civiltà ed è edito in Italia da Cranio Creations. Da 2 a 4 giocatori si sfidano a sviluppare la civiltà più ricca e potente in ambito scientifico, culturale, tecnologico e militare.

Seppur di base si tratti di un gioco di carte, l’esperienza di gioco è totalmente immersiva e già dopo la prima partita, anche se non sarà facile giostrarsi tra tutti gli aspetti del gioco, resterà la sensazione di aver affrontato un appassionante viaggio nel tempo. Personaggi storici reali, meraviglie da costruire, guerre, aggressioni e colonizzazioni sono solo alcuni degli elementi che arricchiscono il gioco e permettono di scegliere fra mille strade e di specializzarsi negli aspetti preferiti. Per una partita aggressiva non potrete non avere Napoleone al vostro fianco, per una più culturale, affidatevi a Shakespeare.

Ma sarà l’equilibrio tra le tecnologie sviluppate, la forza militare, la produzione di risorse e cibo, la felicità dei lavoratori a garantirvi di sopravvivere e fronteggiare gli avversari. Restare indietro su un aspetto, potrebbe essere fatale.

Il regolamento dettagliato è spiegato nel videotutorial di Miss Meeple:

10#Dicecraft: Arkham Horror LCG

di Luca “Maledice” Arkahm Horror Lcg

Oscure parole si celano nelle profondità dell’abisso, il segno degli antichi va svanendo e siamo di nuovo chiamati alla prova davvero difficile di Arkahm Horror LCG. Un gioco complesso, mai banale, che rispolvera e rinnova il mondo di Lovecraft. Un gioco per 1-2 giocatori, cooperativo edito dalla Fantasy Flight e tradotto dall’ Amodee Italia. Ogni giocatore ha disposizione un investigatore capace, che tramite abilità e costruzione di mazzo si evolve fino alla sua totale rovina. In puro stile Lovecraft insomma. Buona Visone…

Gloom of Kilforth: all’avventura in un mondo gothic fantasy

di Alberto “Doc”

La moltitudine di prodotti che arriva sul mercato e tramite Kickstarter è sempre più difficile da tenere monitorata ed è per questo che solo adesso vi parlo di un titolo la cui campagna si è svolta e conclusa lo scorso anno ma che ora sta arrivando in versione retail nei negozi (al momento solo per quelli UK). Mi riferisco a Gloom of Kilforth, gioco di carte che ci porta in un mondo fantasy sul quale ovviamente incombe una temibile minaccia che avanza con le tenebre e contro cui un manipolo di eroi dovrà ergersi a fronteggiarla per salvare il regno dalla catastrofe. Insomma il cocktail con cui si presenta lo conosciamo bene, vediamo ora se ci può offrire più di quel che già conosciamo.

napoleon saga

Napoleon Saga: Waterloo a colpi di carte

di Daniel “Renberche”

Probabilmente l’ho già scritto in altre occasioni ma io sono un grande appassionato di Napoleone e del periodo storico inerente. Nello specifico poi della battaglia di Waterloo, da piccolo ho passato le ore a guardare e riguardare lo speciale di Superquark, per poi ampliare la conoscenza con diversi libri. Inutile dire che non appena scorgo un gioco da tavolo che tratta l’argomento mi getto immediatamente. Buona lettura!

Overseers, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Secondo la tradizione, gli Overseers sono guardiani del comportamento umano, inviati dagli Dei per guidare e bilanciare nostri vizi e virtù. Nell’omonimo gioco dell’autore taiwanese Guan Chih Huang, dovremo fare buon uso del guardiano a noi assegnato per vincere la partita.

Il gioco si svolge in tre round, all’inizio di ognuno viene distribuito casualmente un Overseers a ciascun giocatore (da 3 a 6) che dona un’abilità speciale per il round in corso. Si mescola un mazzo di carte “tratto”, dedicate a vizi e virtù, e si inizia un draft alla fine del quale tutti avranno cinque carte in mano. Lo scopo del gioco è tenere in mano le carte che danno più punti, bluffando per non far capire agli avversari di avere la mano migliore. Nelle fasi successive ognuno scopre 3 delle sue 5 carte e successivamente tutti votano il giocatore che a loro avviso totalizzerà più punti. Il più votato a quel punto può ammettere di avere le carte migliori, ed eliminare due carte a sua scelta dalle cinque, oppure negare, consapevole che se, scoprendo le ultime due carte, si rivelerà quello con il maggior numero di punti, perderà le due sue carte migliori, mentre se non si rivelerà in testa, guadagnerà una carta in più.

Facendo attenzione a quali carte tenere in mano, a quali scoprire, decidendo quanto bluffare e quali giocatori attaccare, si potranno portare a casa molti punti. Alla fine dei tre round chi ne avrà di più sarà il vincitore.

Thundergryph Games ha pubblicato Overseers, in arrivo in Italia grazie a Gate On Games, e come sempre l’aspetto grafico è stato fondamentale. Le illustrazioni delle carte sono dettagliatissime e di grande impatto, sicuramente la scatola e i materiali non passano inosservati.

Il regolamento completo è spiegato nel video tutorial di Miss Meeple:

Miniboard #19: Fabled Fruit (Frutta fatata)

di Luca “Maledice”

L’idea che un gioco si evolva nel tempo e mantenga un cambiamento da partita a partita è sicuramente un’idea intelligente e affascinante, ma è anche innegabile che il sistema Legacy, nome dato a questo meccanismo, comporti un contro non da poco: non si torna indietro. Friedmann Friese della 2F-Spiele, il tizio di Alta Tensione, prova a portarci una versione rigiocabile. Buona Visione..

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD