Tag Archives: Gioco di deduzione

Odyssey - fonte: bgg

Odyssey: L’Ira di Poseidone: Miniboard #13

di Luca “Maledice” Lanara Odyssey

L’ambientazione è ovviamente quella dell’Odissea, anche se la nostra meta non sarà esattamente Itaca. I protagonisti di questa avventura, infatti, dovranno raggiungere l’isola sacra al dio Poseidone dove portare le proprie offerte e pregarlo per ottenere il suo favore e un viaggio sereno verso casa. Non proprio come la “cantava” Omero. Ma il dio dei mari li osteggia e tenterà in tutte le maniere di ostacolare il loro viaggio rendendo il mare piuttosto agitato. Pronti per il viaggio con questo Odyssey? Buona Visione…

Tutte le novità Zoch Verlag per Essen 2016

di Alberto “Doc” Zoch Verlag

Come già avete visto in questi ultimi mesi, abbiamo iniziato a pubblicare diversi articoli su quanto potremo trovare a Spiel 2016 e in queste settimane che ci separano dalla manifestazione, moltiplicheremo i nostri sforzi in questo senso per darvi quante più anticipazioni possibili sui titoli in arrivo. Incuriosito da alcuni spunti originali dei loro titoli, oggi vi illustro quanto verrà proposto dalla casa editrice tedesca Zoch Verlag.

Fuggiamo dal Maniero con Escape The Room: Mystery at the Stargazer’s Manor

di Alberto “Doc”

Negli ultimi mesi stanno diventando sempre più popolari ed eventi che le hanno viste protagoniste se ne sono visti in quasi tutte le città. Sto parlando delle Escape Room, stanze in cui un gruppo di amici si fa rinchiudere per un’ora, durante la quale dovranno cercare di uscirne utilizzando gli indizzi e gli oggetti presenti al suo interno. Ma non temete, per chi soffre di claustrofobia e ha comunque il desiderio di una esperienza simile può tranquillamente viverla attraverso il mondo dei boardgame grazie a ThinkFun e alla sua novità 2016 Escape the Room: Mystery at the Stargazer’s Manor. Vediamo meglio di che si tratta.

Miskatonic School for Boys: scopri che studente controlli

di Alberto “Doc”

Con l’arrivo della primavera, non sembrano essere sbocciati solo i fiori ma anche i Kickstarter paiono seguire il ritmo della stagione. E la stessa cosa accade anche ai titoli di ispirazione Lovecraftiana tanto che ultimamente la cosa sta diventando quasi nauseante (almeno per quel che mi riguarda). Fra gli appassionati del genere forse qualcuno di voi ricorderà un titolo del 2012 che non ha avuto particolare successo ma la cui idea non era male (almeno secondo il sottoscritto): Miskatonic School for Girls. Una scuola per ragazze in cui i metodi di insegnamento e i concetti trasmessi non erano esattamente…convenzionali. A distanza di quattro anni arriva sulla piattaforma crowdfunding la versione maschile: Miskatonic School for Boys. I ragazzi, riusciranno a fare meglio delle ragazze? Proviamo a capirlo.

House of Borgia: intrighi e macchinazioni per l’elezione del nuovo Pontefice

di Alberto “Doc”

Non è la prima volta che mi capita sotto mano un gioco che decide di prendere come ambientazione l’elezione papale ed è certamente un tema affascinante anche perché non fra quelli inflazionati in cui mi imbatto continuamente. Ecco così che Talon Strikes Studios e Gamelyn Games propongono per questo 2016 House of Borgia in cui lavoreremo nel dietro le quinte per far eleggere il nostro cardinale a Pontefice della Chiesa. Vediamo come.

Deception: Murder in Hong Kong – Un killer fra gli investigatori

di Alberto “Doc”

Ancora con in testa le serate dedicate agli speciali per Natale ed Epifania, dove abbiamo spaziato con diversi giochi dedicati alla deduzione e al bluff, ho continuato su quest’onda a vedere quali altri titoli ci porterà questo nuovo anno.  La Grey Force Games ha di recente proposto proprio un titolo sul genere ambientato nella moderna Hong Kong. Scopriamo meglio insieme Deception: Murder in Hong Kong.

Speciale festivo: Natale in giallo [parte prima]

[Maledice ci tiene a sottolineare che il titolo non si riferisce al famoso Re in Giallo. Ma forse l’avrebbe preferito].

A Natale siamo tutti più buongustai, e tra un pandoro e un torroncino, amiamo sgranocchiare giochi in compagnia. Quest’anno Gioconauta ha deciso di tingersi di giallo, perchè rosso era troppo mainstream, proponendovi una selezioni di giochi investigativi: eccovi quindi servito un antipastino per prepararvi al meglio alle feste.

Una Essen in giallo: arrivano le novità per i provetti investigatori

di Alberto “Doc”

Quest’anno Essen non ci farà mancare proprio nulla, nemmeno diversi giochi investigativi con cui mettere alla prova le nostre capacità deduttive. Curiosando fra le novità in arrivo infatti ho scoperto più di qualche titolo che ci porterà nel segno del giallo. Sto parlando di Perfect Alibi della Lautapelit.fi, Mistery! Motive for Murder della Mayfair Games e Watson & Holmes di Ludonova. Scopriamo qualche dettaglio in più insieme su queste tre uscite.

Concept – Recensione

di Davide “Canopus”

A poche settimane da un altro titolo francese importato nel bel paese dall’Asterion, parlo di Splendor per i meno attenti, oggi mi ritrovo a parlare di un altro gioco proveniente dalla terra del Brie, ossia Concept. L’idea alla base di questo titolo ricorda tanto il sistema operativo Windows, soprattutto nelle versioni anni 80/90, quando i nostri monitor abbandonarono la triste interfaccia a riga di comando per riempirsi di icone, quei tanto simpatici disegnini piccolini che dovrebbero rappresentare il concetto di esecuzione di un comando o di un programma. Concept utilizza la stessa idea per implementare una particolare meccanica di gioco dove una squadra di due giocatri utilizzeranno un tabellone pieno di icone per far individuare dei concetti agli altri giocatori; così che il primo che indovina fa guadagnare punti a se stesso e a chi sta “concettualizzando”. Probabilmente si può cercare una qualche simmilitudine con i più famosi giochi di massa quali Pictionary o Visual Game, ma qui non c’è la necessità di saper disegnare (o di essere abili nell’interpretazione degli ideogrammi nel caso in cui il disegnatore non sia particolarmente capace come me), quindi non si configura certamente come un gioco di abilità. Direi che quello che conta in Concept è acume, spirito deduttivo e qualche lampo di genio ogni tanto. Ma bando alle ciance…

Spyfall: una spia è fra noi… ma non sa dove

di Alberto “Doc”

Come ormai avrete iniziato a capire, i giochi di bluff e deduzione hanno decisamente un certo ascendente su di me. Ad Essen avevo puntato su 27th passenger che però non si è mostrato alla fine così ben fatto come speravo. Oggi sono incappato in un nuovo party game che potrebbe avere invece qualche chances in più di  centrare l’obiettivo. Sto parlando di Spyfall della Hobby World. Diamoci un occhio insieme.

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD