Tag Archives: Gioco di deduzione

Decrypto: bluff, deduzione e messaggi in codice

di Alberto “Doc”

I titoli, solitamente party game, che portano a competere i giocatori in sfide di bluff e deduzione attirano sempre la mia attenzione vedi adesempio le diverse versioni di Codenames uscite in questi ultimi anni. Non potevo allora non fermarmi a curiosare la proposta di Le Scorpion Masqué che con Decrypto ci propone una sfida a suon di codici segreti da decodificare senza che gli avversari possano scoprire le nostre informazioni. Regolamento alla mano diamo un’occhiata più da vicino.

Cloudmine - fonte: bgg

Cloud Mine – Recensione

di Davide “Canopus” Tommasin

Sconsiglio di giocare a Cloud Mine con i vostri amici se non volete indagare troppo le loro menti, quello che scoprirete potrebbe non piacervi. Volete una motivazione a questa mia affermazione? Va bene, ma prima un po’ di informazioni di base. Cloud Mine è un titolo che si basa sull’osservazione delle nuvole e il far indovinare agli altri giocatori a cosa assomigliano, direi quindi che pesca a mani basse da quel filone di titoli deduttivi basati su immagini il cui capostipite ad honorem è l’intramontabile Dixit. Si tratta di un titolo completamente italiano, i cui autori sono Guido Albini e Martino Chiacchiera, quest’ultimo in particolare famoso per essere coautore della fortunata serie Deckscape e di 3 Segreti. La grafica del gioco è stata realizzata da Alan D’Amico, che tra i tanti successi potremmo elencare i robottoni di C.O.A.L. e i tentacoli di Kingsport Festival. Ora, D’Amico in questo titolo ha sicuramente dimostrato di essere un abilissimo illustratore anche disegnando semplicemente nuvole, cosa che ritengo non essere proprio semplicissima, e ha avuto la brillante idea di realizzarle quasi perfettamente simmetriche, come fossero le macchie del test di Rorschach utilizzato in psicologia. Pensateci, vorreste davvero sapere cosa vedono i vostri amici in quelle macchie e indagare l’abisso? A me è successo e abbiamo riso per un’ora, ma poi non siamo stati più gli stessi. Ovviamente scherzo, ma spero di avervi incuriosito…

Anteprima Sherlock Holmes: Watson & Holmes, gioco da tavolo

di Max “Luna” Rambaldi – Watson & Holmes

C’è chi si lascia fregare da ogni scatola che profumi di Lovecraft, chi impazzisce al suono di grida piratesche e chi si lascia agguantare da tutto ciò che lasci presagire orde di zombie. Il mio tallone da killer (cit.) è colui che gli assassini li sgomina, che sbroglia rompicapi criminali trovando il tempo per un match di pugilato e un tè caldo. Lasciate che vi parli del mio amato Sherlock.

Miniboard #22: Tortuga 1667

di Luca “Maledice”

Un tempo i mari non erano solcati come oggi da placide navi da crociera, portaerei grandi come il paese dove vivo e da sottomarini russi, ma da navi in legno ricche di mandarini e topi, dove la vita a bordo non era certo delle migliori. Se a questo aggiungiamo che se eravate marinai spagnoli, equivaleva ad essere ricoperti di miele in mezzo a degli orsi, in quanto sareste stati attaccati da chiunque passasse per quelle acque, vista la fama di trasportare dei bei bottini. È sarà proprio il ruolo di passanti e predatori che vestiremo nel gioco qui descritto, anche se dovremmo fare ben attenzione anche a nostri colleghi di predata. Buona Visione

Odyssey - fonte: bgg

Odyssey: L’Ira di Poseidone: Miniboard #13

di Luca “Maledice” Lanara Odyssey

L’ambientazione è ovviamente quella dell’Odissea, anche se la nostra meta non sarà esattamente Itaca. I protagonisti di questa avventura, infatti, dovranno raggiungere l’isola sacra al dio Poseidone dove portare le proprie offerte e pregarlo per ottenere il suo favore e un viaggio sereno verso casa. Non proprio come la “cantava” Omero. Ma il dio dei mari li osteggia e tenterà in tutte le maniere di ostacolare il loro viaggio rendendo il mare piuttosto agitato. Pronti per il viaggio con questo Odyssey? Buona Visione…

Tutte le novità Zoch Verlag per Essen 2016

di Alberto “Doc” Zoch Verlag

Come già avete visto in questi ultimi mesi, abbiamo iniziato a pubblicare diversi articoli su quanto potremo trovare a Spiel 2016 e in queste settimane che ci separano dalla manifestazione, moltiplicheremo i nostri sforzi in questo senso per darvi quante più anticipazioni possibili sui titoli in arrivo. Incuriosito da alcuni spunti originali dei loro titoli, oggi vi illustro quanto verrà proposto dalla casa editrice tedesca Zoch Verlag.

Fuggiamo dal Maniero con Escape The Room: Mystery at the Stargazer’s Manor

di Alberto “Doc”

Negli ultimi mesi stanno diventando sempre più popolari ed eventi che le hanno viste protagoniste se ne sono visti in quasi tutte le città. Sto parlando delle Escape Room, stanze in cui un gruppo di amici si fa rinchiudere per un’ora, durante la quale dovranno cercare di uscirne utilizzando gli indizzi e gli oggetti presenti al suo interno. Ma non temete, per chi soffre di claustrofobia e ha comunque il desiderio di una esperienza simile può tranquillamente viverla attraverso il mondo dei boardgame grazie a ThinkFun e alla sua novità 2016 Escape the Room: Mystery at the Stargazer’s Manor. Vediamo meglio di che si tratta.

Miskatonic School for Boys: scopri che studente controlli

di Alberto “Doc”

Con l’arrivo della primavera, non sembrano essere sbocciati solo i fiori ma anche i Kickstarter paiono seguire il ritmo della stagione. E la stessa cosa accade anche ai titoli di ispirazione Lovecraftiana tanto che ultimamente la cosa sta diventando quasi nauseante (almeno per quel che mi riguarda). Fra gli appassionati del genere forse qualcuno di voi ricorderà un titolo del 2012 che non ha avuto particolare successo ma la cui idea non era male (almeno secondo il sottoscritto): Miskatonic School for Girls. Una scuola per ragazze in cui i metodi di insegnamento e i concetti trasmessi non erano esattamente…convenzionali. A distanza di quattro anni arriva sulla piattaforma crowdfunding la versione maschile: Miskatonic School for Boys. I ragazzi, riusciranno a fare meglio delle ragazze? Proviamo a capirlo.

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD