Tag Archives: Gioco di piazzamento lavoratori

My village

My Village, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Si torna al villaggio con i coniugi Inka e Markus Brand: dopo il fortunato Village, nel 2015 esce My Village, edito in Italia da Uplay edizioni.

Viene ripresa la tematica, che ci porta a trascorrere una vita campestre tra lavoro manuale, educazione, religione, e ad affrontare di tanto in tanto l’inevitabile morte dei nostri paesani, ma cambiano le meccaniche e la prospettiva.

Stavolta ogni giocatore (da 2 a 4) ha la possibilità di sviluppare un proprio villaggio personale, e il tabellone centrale riporta solo parte delle azioni possibili e il cimitero, che quando sarà riempito, determinerà la fine della partita. Inoltre la selezione delle azioni non è libera, ma  avviene tramite il lancio di un pool di dadi comune, da cui tutti attingeranno per prelevare la coppia di dadi che riporta la cifra necessaria per attivare l’azione desiderata. L’aleatorietà è tenuta a bada dal fatto che c’è sempre qualcosa da fare al villaggio, e vista l’”insalata di punti” che deriva dalle varie aree (religione, consiglio, raccolto, viaggio, produzione, mercato), una soluzione redditizia si trova sempre. Senza considerare che i dadi sono facilmente modificabili spendendo monete o acquistando una carta che permette di cambiare il risultato a piacere.

In una durata contenuta (60-90 minuti) My Village vi presenta uno spaccato di vita paesana, con una grafica accattivante e un gameplay facile da assimilare. Se nella vostra collezione manca Village e amate i dadi, si tratta sicuramente di una buona aggiunta.

Il regolamento completo di My Village è presentato nel video di Miss Meeple:

Coldwater Crown: tutti al torneo di pesca

di Alberto “Doc” Coldwater Crown

Dopo la frenesia di raccogliere più informazioni possibili per le fiere autunnali, finalmente è tornata un po’ di calma. Fra una partita e l’altra è tempo di riprendere diversi titoli che a questi eventi non sono arrivati ma che approderanno sui mercati in questo ormai prossimo 2017. Guardando ai progetti Kickstarter uno dei titoli che hanno raggiunto il traguardo per essere prodotti è Coldwater Crown, gioco che mi ha fatto subito ricordare Canopus e il suo Salmon Run che tanto gli era piaciuto (quantomeno in termini di idea di gioco). La curiosità mi ha fatto fermare ed ecco che cosa mi sono trovato davanti.

On the Board #87: The Pursuit of Happiness

di Luca “Maledice” Lanara The Pursuit of Happiness

The Pursuit of Happiness, o La Ricerca della Felicità,  è un gioco di simulazione di vita. Ogni giocatore gestisce le passione, i lavori e gli amori di una vita. Quindi potreste iniziare una carriera da grafico web, o gestire una vita sportiva o magari dedicarsi solo al divertimento sfrenato. Tutte le azioni però necessariamente producono stress, che con il passare degli anni può rivelarsi mortale. Ma alla fine dei giorni, tirando le somme, solo un giocatore avrà trovato la via delle felicità e dei punti vittoria. Quindi ecco questo On The Board che ci racconta l’ultima fatica di Adrian Abela e David Chircop  della ormai nota Artipia Games. Buona Visone…

Heroes of Land, Air & Sea: un 4X in stile fantasy

di Alberto “Doc”Heroes of Land, Air & Sea

Di 4X (il cui significato ricordo sta per: eXplore, eXpand, eXploit ed eXterminate) come chi ci segue da un po’ saprà, ne ho trattati diversi nel corso di questi ultimi anni e principalmente tutti a sfondo spaziale (vedi ad esempio Centaury Saga, Impulse e Omega Centaury)  forse perché l’ambientazione meglio si adegua alle meccaniche che questa categoria di gioco vuole esprimere o forse perché semplicemente la cosuentudine ha spinto gli autori e le case editrici ad utilizzarla come ovvio e naturale elemento su cui non discutere. Qualcuno però invece lo ha messo in discussionne ed ecco così che Gamelyn Games sta realizzando Heroes of Land, Air & Sea titolo che ci vedrà calare in un mondo fantasy in cui quattro diverse fazioni si daranno battaglia per il dominio di terra cielo e mare.

OUTLIVE: lotta per accedere alle città subaquee

Di Alberto “Doc”OUTLIVE

Ben nota vi è ormai la mia passione per le ambientazioni post-apocalittiche e la mia ricerca di un gioco in puro stile Mad Max. A riguardo non ho mancato di indicarvi titoli e di scrivere diversi pezzi nel recente passato vedi ad esempio Wasteland express delivery service o Salvation Road. Per questa ragione quando ho visto che il 9 maggio partiva OUTLIVE su Kickstarter  (sotto il marchio La boite de jeu), le mie antenne non hanno potuto che drizzarsi per vedere di che si trattava. Con un clic del mouse ho coperto la distanza che mi separava dal soddisfare la mia curiosità ed ecco riassunto quanto ho trovato.

above and below

On the Board #84: Above and Below

di Luca “Maledice79” Lanara above and below

Ryan Laukat, autore che ha la particolarità di essere anche l’artefice della grafica di tutti i suoi titoli (come City of IronThe Ancient World) , arriva con questo Above e Below dove l’ambientazione ci vede abitanti di un villaggio attaccato dai barbari. Facciamo giusto in tempo a raccogliere i nostri pochi averi e la nostra prole prima che i selvaggi razzino e mettano a ferro e fuoco le nostre case. La fuga ci porta a superare molte prove, attraversando deserti, navigando oltre oceani fino a… trovare il posto perfetto dove poter vivere! Dopo aver costruito una nuova capanna, scoprite che il sottosuolo è ricco di cunicoli e caverne che promettono tesori, risorse di valore e indicibili avventure. E allora, perché limitarsi a costruire un nuovo villaggio sopra la superficie? Meglio invece organizzare spedizioni e iniziare a costruire edifici sia sopra che sotto il suolo così da costruire un agglomerato ancora più resistente del precedente e che i barbari non possano attaccare. Buona Visione….

Unboxing: The Prodigals Club

di Luca “Maledice79” Lanara

Finalmente siamo riusciti a pubblicare questo UnBoxing di The Prodigals Club, era da un po’ in cantiere, ma con la Play e il resto, non s’é fatto nulla… fino ad oggi. La versione nel video è quella inglese anche se il gioco è stato  recentemente importato dalla Cranio Creation in italiano col nome “Il Club degli Spendaccioni”. Pronti a perdere tutto. Buona Visione…

The King’s Abbey: costruiamo il sogno di re Sivolc

di Alberto “Doc”

Felicemente finanziato durante la campagna Kickstarter della primavera dello scorso anno, The King’s Abbey uscito sotto il marchio di Breaking Games è approdato sulle tavole dei bakers americani già dal mese scorso e molto presto sarà disponibile anche per tutti gli altri che lo stanno aspettando. Andiamo allora più a fondo di questo titolo che ci porta alla corte di re Sivolc per erigere una monumentale abbazia che possa fungere da simbolo della fine dell’età di oscurantismo precedente al dodicesimo secolo. 

Myrmes - cover

Myrmes – Recensione

di Daniel “Renberche”

Se non avessi studiato ingegneria probabilmente ora sarei un mirmecologo. Potrebbe iniziare così una mia biografia, e probabilmente se mai dovrò scriverla userò quella frase, ma voi avete aperto questa pagina web per leggere del gioco, quello dalla scatola colorata e attraente abitato da simpatici insetti, e di questo credo sia il caso di scrivere.

On the Board #74: Zena 1814

di Luca “Maledice79” Lanara

Aspetta! Stiamo davvero pubblicando un On the Board? Sembra proprio di si. Infatti dopo mesi di fiere, news e lavori da scrivania siamo riusciti finalmente a giocare insieme. E ovviamente con mia immensa felicità, ci siamo buttati su un tedesco. Per chi ci avesse seguito nei giorni scorsi, sa che questo Zena 1814 era già stato apprezzato in quel di Essen. Ma sarà riuscito nelle prove successive a confermarsi un giocone? La risposta nel video. Buona Visione…

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD