Tag Archives: Impero romano

Porta Nigra: costruttori della più grande città romana a nord delle Alpi

di Alberto “Doc”

Eggertspiele quest’anno sembra avere tutte le intenzioni di fare le cose in grande, approdando ad Essen con un terzetto di titoli molto interessanti e che portano le firme di autori che ci hanno regalato grandi capolavori. Oggi in particolare voglio concentrarmi su uno di questi, Porta Nigra, realizzato da due veterani come Michael Kiesling e Wolfgang Kramer.

Hands in the sea: ritorna il classico scontro tra Roma e Cartagine

di Alberto “Doc”

L’entusiasmo con cui è partita la nuova rubrica per titoli da due giocatori, Cherry Games, ed il felice consenso che è riuscita a conseguire mi hanno spinto a curiosare fra le novità che il mercato ci potrà proporre per questo 2015 nell’ambito dei giochi 1vs1. E dal consueto Kickstarter ho trovato qualche spunto interessante con cui soddisfare la mia curiosità come ad esempio Hands in the sea, progetto pienamente finanziato della Knight Works che ci porta in una delle tipiche ambientazioni dell’impero romano, quella delle guerre puniche.

Via Appia: costruendo la strada per Brundisium

di Alberto “Doc”

Queen Games ci riporta in italia con una ambientazione mediterranea, Via Appia, dove ci dovremo dar da fare per costruire una strada che connetta Roma a Brundisium, che sia solida che permetta viaggi rapidi e che sia sicura.Ed eccoci allora qui alla prese con il recupero di pietre dalle cave e con la messa in opera di questo progetto: saremo all’altezza? Dipende da che dobbiamo fare. Vediamo meglio allora…

Gladiatori – Recensione

Di Davide “Canopus” Tommasin

Le ambientazioni relative al mondo dei gladiatori sono tornate in auge presso il grande pubblico grazie all’ormai famosa serie “Spartacus” (nel 2012 è andata in onda la seconda stagione), da cui è stato recentemente tratto un boardgame. Può quindi nascere il sospetto in noi che questo titolo sia un tentativo di cavalcare l’onda e realizzare un gioco destinato al grande pubblico, una trappola per chi è rimasto affascinato dall’ambientazione e dal mondo dell’arena. Personalmente ho molti dubbi a riguardo: potrebbe anche essere che l’autore, Michele Quondam, già famoso per The Forgotten Planet, abbia scelto una simile ambientazione per questioni di moda, ma il gioco presenta meccaniche completamente incompatibili con il grande pubblico e le famigliole felici. Credo che Gladiatori sia un ottimo titolo per perdere un amico: nel senso che gli regalate il gioco, lui cerca di leggere il manuale e il non capirci nulla lo stresserà al punto tale che non vi vorrà più vedere. Questo è un titolo per giocatori esperti, hardcore, presenta una curva di apprendimento lunghissima (mi ci sono volute 4 partite per comprendere affondo le regole e non commettere errori durante il gioco, oltre a trovare una mia strategia personale e un mio modo di giocare), un manuale ostico e delle meccaniche veramente complesse; le definirei quasi un tentativo accurato di simulare un combattimento nell’arena. Ma una volta che si prende mano vi assicuro che da grande soddisfazione, soprattutto per la parte gdr del gioco che prevederà di crearvi il vostro personaggio e di farlo crescere partita dopo partita durante una campagna. Tecnicamente, si tratterebbe di un gioco di carte, ogni giocatore ha il suo mazzo e gioca carte per muoversi, attaccare e difendersi, ma dato che la possibilità di giocare queste carte, e gli effetti, sono direttamente influenzati dalla posizione delle miniature nell’arena, sono costretto a catalogarlo come gioco da tavolo.

Concordia, il videotutorial

di Marco “alkyla” Oliva

In Concordia sarai a capo di una famiglia romana. Il tuo scopo sarà di inviare coloni da Roma verso le città che producono mattoni, cibo, utensili, vino e stoffa.
Ogni giocatore inizia con una serie identica di carte, ma ne acquisterà di nuove durante la partita. Queste carte consentono al giocatore di intraprendere svariate azioni durante il gioco; inoltre valgono punti vittoria al termine della partita.

Tutti i dettagli del funzionamento del gioco in questo nuovo videotutorial di TOCCA A TE

Privacy Policy