Tag Archives: Italia

Walking in Burano | Recensione

di Davide “Canopus” | Walking in Burano

Sarà un po’ campanilismo, ma se vedo un gioco ambientato in un posto della nostra penisola mi scatta in automatico la curiosità. Se il posto, poi, non è una delle nostre bellissime, ma molto comuni nel mondo dei boardgame, città d’arte ed è pure a due passi da casa mia, il livello di curiosità si proietta verso le stelle. E Burano, parlo del luogo, merita davvero.

Il Vecchio – Recensione

Di Davide “Canopus” Tommasin

Oggi vi parlo de “Il Vecchio”, gioco che con la geriatria non c’entra nulla, ma che ci trasporterà nella Firenze rinascimentale con Cosimo de’ Medici, o meglio con i suoi avversari. Si, in questo gioco vestirete i panni dei cattivi, almeno dal punto di vista della storia italiana, e dovrete destreggiarvi nella corruzioni di funzionari per fare le scarpe al capo famiglia dei Medici (frase che tolta la parte relativa ai Medici resta ancora molto attuale). Il gioco è sostanzialmente un posizionamento lavoratori, dove però le caselle non presentano particolari limiti o vincoli al piazzamento, e di collezionismo oggetti, dove gli oggetti sono i tasselli che otterrete dai funzionari e che spenderete in cambio di vantaggi politici. Il titolo appare come un gioco semplice e veloce, spendibile con i neofiti e non banale. Il rovescio della medaglia è che presenta dei lati oscuri e che rientra in una categoria di “gioco medio” dove non emerge, configurandosi come il tipico titolo che si gioca molto all’inizio e poi cala a picco la longevità, mie impressioni personali ovviamente. Ma ora cerchiamo di fare secco politicamente quel vecchiaccio di Cosimo…

Die Paläste von Carrara – Recensione del gioco e della prima espansione

Di Davide “Canopus”

Ah, l’Italia! Il Bel Paese, anche se spesso e volentieri criticato, esercita da sempre un fascino magnetico sugli stranieri: ancora ricordo fumetti americani in cui rappresentavano Venezia piena di stanze segrete colme di tesori e con la gente che si tuffava nei canali senza beccarsi strane malattie. Ma tra tutte le regioni italiane, credo che sicuramente quella che sollecita di più la voglia di vacanze italiche negli stranieri sia la Toscana, non per niente ci sono un sacco di giochi in scatola tedeschi ambientati in questa regione (sarà merito del Lucca Games o del fatto che un sacco di autori nostrani sono toscani). Ora, indovinate un po’ dov’è ambientato questo Die Paläste von Carrara? Nel Molise?!? No, risposta sbagliata :-| Questo titolo ci trasporta nella Toscana del Nord dove dovremo comprare il famoso marmo di Carrara e costruire palazzi lungo la riviera tirrenica. Ma la cosa che salta all’occhio in questo titolo non è tanto l’ambientazione, quanto l’interessante utilizzo che fa di un’enorme ruota girevole montata sul tabellone. La ruota, nella sua versione mobile quanto in quella statica, di solito stampata sul tabellone, è uno strumento che negli ultimi anni ha preso sempre più piede nei boardgames, soprattutto nei titoli gestionali. Giusto per fare qualche esempio, abbiamo: Le Havre – Ancora in Porto, Navegador, Imperial, Imperial 2030, Ora et Labora e in generale quasi tutti i titoli di un certo Mac Gerdts. Questo meccanismo, che permette la ciclicità, è solitamente utilizzato per la selezione delle azioni o la registrazione dei cambi di stato del gioco. Ma volete sapere quale sarebbe il sistema intelligente ed interessante di utilizzare la ruota presente nel gioco? Continuate a leggere…

Privacy Policy