Tag Archives: ludoteca

Il virus era l’inizio, poi venne D&D – Ultimo Turno

icona

di Luccio (e Luna) | Il virus era l’inizio, poi venne D&D – cronache di ludoteca

“Siediti, straniero. Benvenuto nel mio rifugio.”
Entrano nell’ordine: una pancia, il proprietario della pancia, uno straniero e quattro foglie secche.

L’uomo venuto da lontano si abbassa il cappuccio e avvicina una sedia al fuoco. Vecchie carte comuni di Pokémon scoppiettano nel camino ricavato da un cassonetto svuotato, dando vita occasionalmente a dei guizzi iridescenti quando le fiamme attecchiscono su una foil. Accanto al fuoco, due paia di guanti a mezze dita si asciugano dall’umidità delle strade di Neo Padania.

“Grazie Luccio” ribatte lo straniero “ma non serve che ruoli la parte dell’oste anche con me”.
“Sai che mi diverto a farlo, Brando”, gli rispondo. “Com’è andato il viaggio?”
“Mi fanno male le gambe. Andare a cavallo non è come guidare una macchina.”

Il lato oscuro delle bacche di Everdell – Ultimo Turno

icona

di Luccio (e Luna) | Il lato oscuro delle bacche di Everdell – cronache di ludoteca

“Ti spiego, Brando, la maggior parte delle cose che facciamo non si notano…”

Sono Luccio. Quando da piccolo mi chiedevano “cosa vorresti fare da grande” non c’era ancora l’opzione “negoziante di giochi da tavolo”, per cui optavo per i sempreverdi “inventore” o “esploratore”. Arrivato ad un’età più consapevole, mi sono reso conto che l’inventore era un lavoro vero solamente a Paperopoli, e non erano rimaste tantissime terre sconosciute che valesse la pena esplorare, almeno non abbastanza da permettermi di farlo per tutta la vita.

I giochi al tempo di Marie Kondo

iconadi Max “Luna” | I giochi al tempo di Marie Kondo

おはよう ございます! Ohayo gozaimasu, sono Luna, e forse ricorderete che ho sposato un nerd, nella fattispecie un giocatore.
Non importa che a tenerlo occupato sia un cartone pieno di mostriciattoli di plastica o un costoso apparecchio dove scorrono pixel colorati, basta che ci si possa giocare. Quello che spesso si sottovaluta, quando si firma per un franchising con un compagno gamer, è la magistrale differenza che passa tra un amante dei videogiochi e un appassionato di giochi in scatola: Hako (箱). La scatola.

La via del Giocatore – Surviving Pandori

di Giovanni “dLgG”

È finito.

Si, ci siamo salvati anche quest’anno. Natale è passato.
Dobbiamo esser fieri di noi stessi: siamo dei sopravvissuti.

Abbiamo dignitosamente superato pranzi e cene con amici e parenti. Sopportato saluti, abbracci e strette di mano da persone di cui non ricordiamo neanche il nome. Eroicamente abbiamo raggiunto il capodanno e l’epifania (non la Befana!), tornando finalmente alla nostra consueta e sacrosanta routine quotidiana. Alleluja, alleluja.

Privacy Policy
LIVE! venite a giocare con noi
offline - ci vediamo Giovedì alle 20.30