Tag Archives: Portal Games

Spiel 19 - fonte: www.spiel-messe.com

Spiel 19 – Live Blogging dell’evento

di Gioconauta | Spiel 19 – Live Blogging dell’evento

È autunno, è ora di fare i bagagli, preparare le borse porta giochi e fiondarci ad Essen per lo Spiel. Di cosa parlo? Per chi non lo sapesse lo “Internationale Spieltage” (Spiel 19 per gli amici) è la manifestazione più importante a livello globale per quel che riguarda i boardgame e annessi e connessi. Per dare un’idea snoccioliamo qualche numero, che ci piacciono sempre un sacco, 190.000 visitatori, 1.150 espositori da 80 nazioni e 80.000 metri quadri (dati 2018) dove giocare, scoprire novità, incontrarsi e divertirsi davvero come pazzi. Ovviamente, ma anche un po’ purtroppo, un evento simile non poteva che svolgersi nella patria per eccellenza dei boardgame, ossia la Germania, in particolare ad Essen dal 24 al 27 ottobre. Quindi eccoci, qui inarrestabili e indomiti come sempre, pronti a farci più di 1000 km di viaggio in macchina per una full immersion di soddisfazione e piacere ludico. Come ogni anno non poteva non mancare il nostro live blogging in tempo reale… seguiteci e buon divertimento.

On the Board #101: Underwater Cities

di Luca “Maledice”

Con la carica di 101 giochi da tavola affrontati mettiamo sullo spinoso e spietato tavolo degli On The Board, un gioco uscito ad Essen 2018 e arrivato nelle nostre case italiane grazie alla Ms Edizioni e grazie anche a Miss Meaple che ci ha spiegato il regolamento, andiamo tutti sott’acqua. Molto sott’acqua. A costruire una città futuristica ricolma di alghe commestibili e tecnologia folle. Rapture è ora nelle nostre mani americane o germaniche e possiamo finalmente dedicarli un capitolo, della nostra rubrica. Buona Visione….

Magnifico

Gli otto del Magnifico 2019

di Daniel “Renberche” | Gli otto del Magnifico 2019

E anche quest’anno ludico, per quanto riguarda il premio Goblin Magnifico, sta volgendo al termine. Dopo mesi di discussioni la nutrita giuria, di cui faccio parte, ha tirato fuori gli otto di questa edizione e ora si prepara al rush finale. Ovviamente vi aspettiamo alla Play di Modena per provare tutti i titoli selezionati e per scoprire quali di questi verrà selezionato come Magnifico. Cosa troverete sui tavoli? Beh leggete e lo scoprirete. Buona lettura!

Detective

Detective: sulla scena del crimine | Recensione

di Daniel “Renberche” |  Detective: sulla scena del crimine

Più che tante parole, visto che il gioco di suo ne avrà a iosa, ascoltate questa sigla prima di iniziare. Poi buona lettura!

Gameplay Monolith Arena | il Ritorno di Neuroshima

iconadi Luca “Maledice” | Monolith Arena

Neuroshima Hex 3.0 è forse uno dei giochi più diffusi e conosciuti nel mondo dei giochi da tavolo. Si tratta di un gioco di confronto, tattico con poteri variabili dettati dalle fazioni. Cosi l’autore Michał Oracz abbandona le spiagge di The Edge (prima o poi mi arriverà il Kickstarter) e Cry Havoc per ritornare in porti sicuri e lanciare attraverso la Portal questo Monolith Arena, chiamato dai più Neuroshima Hex 4.0. Fiducioso di un ambientazione più divertente e una plancia di gioco dannatamente stretta e infame ho chiesto a Renberche di fare una partita. Ecco il risultato, buona visione….

Kanagawa – Recensione

di Davide “Canopus” Tommasin

Per chi ha un minimo di dimestichezza con il mondo dell’arte, o una discreta cultura generale, il nome Kanagawa non suonerà di certo nuovo. La Grande Onda di Kanagawa è una delle opere d’arte giapponesi più famose del mondo, opera di Katsushika Hokusai, raffigura una immensa onda che travolge dei pescatori con sfondo il monte Fuji visto dalla prefettura di Kanagawa, appunto. Bruno Cathala (7 Wonders Duel, Kingdomino, Five Tribes, Cyclades, tra gli altri) e Charles Chevalier (Antarctica ed altri), dopo averci portati ormai tre anni fa (sembrano secoli) nelle profondità dei mari con Abyss, ci accompagnano nella scuola di pittura del maestro Hokusai nel tentativo di stupirlo realizzando l’opera più armoniosa. Per farlo dovrete ampliare le vostre competenze pittoriche e, ovviamente, dipingere un’opera. Per ottenere tutto questo avrete bisogno di prendere delle colonne di carte da una tovaglietta di bambù, decidere quali carte utilizzare per incrementare le vostre competenze e quali dipingere (beh, per modo di dire dato che sono xilografie) sulla propria tela, il tutto cercando di rispettare determinati “canoni estetici” per guadagnare diplomi e punti a fine partita. Ma ora prendete i vostri pennelli…

On the Board #92: Cry Havoc

di Luca “Maledice”

Cry Havoc, edito dalla Portal Games e ideato dal trio Grant Rodiek, Michal Oracz e Michal Walczak. Precedentemente conosciuto col nome di Battle of York, il gioco ha avuto un lunga gestazione, iniziata nella primavera del 2012, ma arrivato nelle case dei giocatori nella scorsa fiera di Essen: il gioco racconta di un pianeta lontano, lontano dove degli indigeni sono belli e e felici, fino all’invasione di tre razze aliene (umani ovviamente compresi) pronti a conquistare le preziose risorse, in puro stile Avatar. Un gioco di conquista sci fi asimmetrico che ha diviso tutta la redazione di Gioconauta in questo nuovo On the Board. Buona Visione…

Alien Artifacts: il 4X si fa di carte con Portal Games

di Alberto “Doc”

Di giochi in chiave 4X ne sono nati diversi in questi anni e ne abbiamo trattati più di qualcuno anche sulle nostre pagine (vedi Impulse o Heroes of Land, Air & Sea) quando proponevano spunti interessanti di cui parlare. Spunti che direi mette sul piatto anche Alien Artifacts, prossima produzione targata Portal Games che come sfida cerca di trasferire le tipiche caratteristiche di Expand (Espansione), Explore (esplorazione), Exploit (sfruttamento risorse), Exterminate (sterminio), in un gioco di carte. Sarà un esperimento riuscito? proviamo a capirlo.

Privacy Policy