Tag Archives: push your luck

Duck in Tow

Duck in Tow, anatre come se piovesse

di Daniel “Renberche” | Duck in Tow

Per quegli arditi che s’imbattono con una certa regolarità nella lettura dei miei articoli sarà noto il fatto che le ambientazioni insolite in tema animali sono un’attrattiva quasi irresistibile per il sottoscritto. Formiche, api, orsi, ma ora raggiungiamo forse l’apice, con loro: le anatre! Questi simpaticissimi animali da stagno, spesso confusi con le loro cugine più frivole, che danno benessere alla sola visione sono le protagoniste di questo articolo. Buona lettura e…quack quack quack!

Essen 2019 – Fra pesca e nuovi continenti


di Alberto “Doc” | Essen 2019 – Fra pesca e nuovi continenti

Lo so… fa ancora caldo. Ma i giocatori a settembre non lo percepiscono più… è settembre, è giunto il tempo… Anche con lo scirocco in faccia a 50 gradi i giocatori sentono il vento gelido che soffia dal Nord… che ci chiama all’adunata. E’ tempo della ricerca prima del viaggio. E’ tempo di armarsi con tutte le notizie possibili prima di accalcarsi ai cancelli di Essen…

Le scarpette da centometrista e la preparazione atletica la lasciamo sulle vostre spalle, ma sul sapere cosa volete cercare o cosa volete evitare, saremo come sempre al vostro fianco anche quest’anno!

Dopo il primo articolo con cui il buon Renberche ha aperto le danze con una carrellata di filler, eccoci passare ad altri titoli con un po’ più di spessore. Faranno al caso vostro? Seguitemi e lo scoprirete!

Unbroken: da soli contro il dungeon

di Alberto “Doc”

Eccetto i giochi che propongono modalità anche per giocatore singolo, le proposte per i giocatori che desiderano confrontarsi con sé stessi in sfide unicamente in solitario non sono così frequenti. Ecco allora un nuovo progetto dedicato proprio a voi che vi permetterà di vivere delle sfide di circa 30 minuti in cui uscire da un pericoloso intreccio di gallerie avendo ragione delle creature che hanno assalito i vostri compagni. Scopriamo quali insidie dovremo affrontare con Unbroken.

Kanagawa – Recensione

di Davide “Canopus” Tommasin

Per chi ha un minimo di dimestichezza con il mondo dell’arte, o una discreta cultura generale, il nome Kanagawa non suonerà di certo nuovo. La Grande Onda di Kanagawa è una delle opere d’arte giapponesi più famose del mondo, opera di Katsushika Hokusai, raffigura una immensa onda che travolge dei pescatori con sfondo il monte Fuji visto dalla prefettura di Kanagawa, appunto. Bruno Cathala (7 Wonders Duel, Kingdomino, Five Tribes, Cyclades, tra gli altri) e Charles Chevalier (Antarctica ed altri), dopo averci portati ormai tre anni fa (sembrano secoli) nelle profondità dei mari con Abyss, ci accompagnano nella scuola di pittura del maestro Hokusai nel tentativo di stupirlo realizzando l’opera più armoniosa. Per farlo dovrete ampliare le vostre competenze pittoriche e, ovviamente, dipingere un’opera. Per ottenere tutto questo avrete bisogno di prendere delle colonne di carte da una tovaglietta di bambù, decidere quali carte utilizzare per incrementare le vostre competenze e quali dipingere (beh, per modo di dire dato che sono xilografie) sulla propria tela, il tutto cercando di rispettare determinati “canoni estetici” per guadagnare diplomi e punti a fine partita. Ma ora prendete i vostri pennelli…

Bloodborne: finalmente arriva in italia il gioco di carte

di Luca “Maledice”

Yharnam è silenziosa, gli abitanti balbettano cose senza senso e la bestia pulsa nelle tue vene, sapendo che il sogno del cacciatore è l’unica cosa che puoi ancora chiamare casa. Non ci sono speranze nei dungeon del calice, sai soltanto che l’iscrizione recitava “cerca il sanguesmunto per trascendere la caccia”, e la luna è propizia per il rituale: ma forse è tardi e sei tu la bestia a cui dare la caccia. Se non avete capito niente, forse è tempo di rinascere nel sangue con Bloodborne: il gioco di carte.

Khan of Khans: ovvero Knizia incontra Glorantha

di Alberto “Doc” Khan of Khans

Ebbene si, anche “il professore” alla fine atterra sulla piattaforma Kickstarter con un suo nuovo progetto rivolto all’intrattenimento dei più piccoli e delle famiglie. Reiner Knizia infatti ha dato il via da pochi giorni a una campagna di raccolta fondi con cui poter finanziare e produrre Khan of Khans, titolo che uscirà (ipoteticamente) entro la prossima estate sotto l’emblema di Chaosium. E indovinate? Si, ovviamente è già ampiamente finanziato… e a questo punto mi sembra doveroso approfondire la questione.

ta-pum

Miniboard #7: Ta-Pum!

di Luca”Maledice79″ Lanarata-pum

Oggi Ta-Pum mette alla prova i giocatori in una difficile sfida di collaborazione, dove solo la fratellanza può permettere di portare a casa la pelle e uscire illesi, o quasi, dalle terribili trincee della Prima Guerra Mondiale. Un gioco di casa Oliphante da 1 a 5 giocatori. Durata media 30 minuti. Vediamo che si dice dalla trincea. Buona visone……….. 

celestia - fonte: bgg

Miniboard #2: Celestia

Di Luca “Maledice” Lanara Celestia

Dopo il gradito esordio con la puntata iniziale dedicata a Welcome to the dungeon, eccoci al secondo episodio di Miniboard con cui daremo spazio ad un altro filler che vede come meccanica principale quella del push your luck, il tutto fra le soffici nuvole del cielo a bordo di una aeromobile che sa molto da ambientazione Steam. Se siete pronti a salire a bordo (e a scendere a tempo debito), allacciate le cinture che si parte con Celestia. Buona Visione.

Privacy Policy