Tag Archives: spiel des jahres

Ciarlatani di Quedlinburgo, il videotutorial

iconadi Sara “Miss Meeple”  Trecate | Ciarlatani di Quedlinburgo

La città di Quedlinburgo è piena di ciarlatani che preparano pozioni magiche con misteriosi ingredienti. Tu sarai uno di loro ed estrarrai dal tuo sacchetto ingredienti da buttare in pentola. Ma attenzione a non farla esplodere!

Spiel des Jahres 2016: chi dovrebbe vincere?

di Alberto “Doc” Spiel des Jahres 2016

come alcuni di voi avranno immaginato, gli approfondimenti fatti in questi ultimi giorni sui titoli in nomination per lo Spiel des Jahres 2016 erano preparatori per poter arrivare ad un pezzo che ci permettesse di confrontarli con un minimo di consapevolezza in più. Codenames, Imhotep e Karuba si sono dimostrati tutti con delle qualità idonee per conseguire questo riconoscimento, ma se li poniamo uno di fianco all’altro, chi dovrebbe risultare il vincitore? Proviamo a capirlo.

Karuba: esploratori in cerca di tesori nascosti

di Alberto “Doc” Karuba

Sempre in ottica Spiel des Jahres 2016, dopo aver approfondito giorni fa Imhotep, oggi ci dedichiamo al terzo e ultimo gioco in nomination per ricevere l’ambito riconoscimento. Il prodotto in questione è  Karuba e la sorpresa (almeno per quanto mi riguarda lo è) è che questo prodotto esce sotto il marchio di HABA, la nota casa editrice votata da sempre ai giochi per bambini. In questi ultimi anni però la casa tedesca sembra volersi spingere oltre il suo consueto target di pubblico con nuove proposte orientate alle famiglie e arrivare in finale così da subito ci fa capire che sembrano essere già sulla buona strada. Ma torniamo a Karuba e scopriamo cosa si cela al suo interno.

Imhotep: mastri costruttori nell’antico Egitto

di Alberto “Doc” Imhotep

E’ di poche settimane fa l’annuncio dei candidati a concorrere allo Spiel des Jahres 2016 (permio per il miglior gioco dell’anno). Se su Codenames abbiamo già avuto molte possibilità di avere informazioni sul gioco e di provarlo direttamente (su Gioconauta stesso ci sono diversi articoli a riguardo), meno occasioni invece hanno portato alla ribalta gli altri due titoli, Karuba e Imhotep che molti fra di noi avranno sentito per la prima volta proprio all’annuncio delle nomination. Non vi preoccupate, con un paio di articoli ci rimetteremo alla pari per meglio capire che cosa sono e cosa li ha portati alla candidatura. Con questo primo articolo affronteremo Imhotep edito da Kosmos.

Spiel des Jahres a chi?

di Luca “Maledice79” Lanara

Ancora tedeschi, ma non bastavano i mondiali.

Salve popolo di Gioconauta! Oggi doveva uscire un bel on the board. E come da tradizione devo posticiparlo. Ma sopratutto non poteva sfuggire la notizia dei mega premi Spiel des Jahres assegnati quest’anno. Quindi, chiedendo perdono all’italiano del vostro tempo, illustrerò i vincitori.

Spiel des Jahres 2014: ecco i nominati e i raccomandati

di Alberto “Doc”

Squillino le trombe e rullino i tamburi. Cari appassionati di giochi da tavolo, sono arrivate le nomination per lo Spiel des Jahres 2014 che ci daranno buoni (??? :D ) motivi di discussione per un buon mesetto (ovvero fino a quando non verrà decretato il vincitore a fine giugno). L’edizione di quest’anno rimane la classica di sempre con i tre concorsi: Lo Spiel des Jahres, Il Kenner e il Kinder.  Ed ora veniamo ai candidati.

Hanabi – Recensione

Di Davide “Canopus” Tommasin

Chi non conosce Antoine Bauza probabilmente è nuovo dell’ambiente. Giusto per i neofiti, stiamo parlando di un autore molto prolifico e che può vantare nel proprio curriculum un vero mostro sacro tra i boardgame, ovvero 7 Wonders, a questo si affiancano una serie di titoli di un certo successo che gli hanno portato una certa fama, come Takenoko, Tokaido e The Little Prince. Con Hanabi l’autore riesce a replicare una parte del successo ottenuto con 7 Wonders grazie alla recente vittoria del Spiel des Jahres 2013 (cioè gioco dell’anno 2013 in Germania), evento che ha portato con se una certa dose di polemiche. Polemiche che non sono poi così tanto infondate. Tenendo anche conto che ora il premio comprende sia la categoria dei giochi per famiglie che quella dei giochi per esperti, e anche che Hanabi è un filler cooperativo davvero molto carino alla base del quale vi è una meccanica di gioco originale e abbastanza coinvolgente; comunque, dire che in un anno non sia uscito nulla di meglio per le famiglie mi pare un giudizio impietoso e inquietante! E, a mio parere, la stessa cosa vale per le altre 2 nomination, Augustus e Qwixx. Ma dato che sto parlando di Hanabi e non dello Spiel des Jahres chiudo qui il discorso. Hanabi prende ispirazione dalle meccaniche di un gioco che andava molto quando ero piccolo, ossia il poker indiano, dove ogni giocatore può vedere la carta di tutti tranne che la sua. Prima di partire con la spiegazione dettagliata, vi lascio con una curiosità: hanabi risale al 2011 dove venne pubblicato con scatola in metallo, è stato ristampato in occasione di Essen 2012 dove comparvero le fantomatiche carte jolly, le carte subirono un cambiamento da forma quadrata a rettangolare e la scatola passò dal metallo al cartoncino. Ora, con 4 o 5 eurini in più potrete trovare anche una versione “lussuosa” del gioco con scatola in metallo e carte nuovamente quadrate. Buona lettura!

Spiel des Jahres 2012: i vincitori

di Luca “maledice 79” Lanara

A quanto pare sono usciti i nomi dei vincitori dell’edizione 2012 di Spiel des Jahres, uno dei premi piu’ prestigiosi che un gioco da tavola può ricevere.

Il vincitore dello Spiel des Jahres è Kingdom Builder, il gioco di regni ideato da Donald X. Vacccarino. Un gioco veloce e semplice considerato da molti un buon filler per divulgare la passione del gioco. Invece, a vincere il premio Kennerspiel des Jahres 2012 è il piu’ ghiotto Village, che presto sarà sulle nostre pagine con una bella recensione. Per i più piccoli, invece, si aggiudica il premio Schnappt Hubi, un gioco collaborativo e di deduzione con uno scenario 3D veramente fatto bene!!

Ma quali sono i giochi sconfitti in questo caso? Io tifavo per Eclipse o per Mage Knight, ed ero sicuro che vincesse uno dei due visto il successo che hanno avuto.  E voi che ne pensate? Siete soddisfatti o avevate qualcos’altro in mente?

Privacy Policy