Tag Archives: Wargame

Waterloo Enemy Mistakes – Sarà facile come fare colazione?

di Daniel “Renberche”

Tra le varie categorie di giochi da tavola esistenti una delle principali è costituita dai cosiddetti giochi di guerra, meglio noti col termine anglosassone wargame. Questo è un ramo molto antico ma che spesso viene preso poco in considerazione dai giocatori classici, per intenderci chi bazzica titoli come Puerto Rico, Agricola o Eclipse, perché questi sono spesso caratterizzati da un muro dato dalla complessità dei regolamenti e dalle durata che raggiunge facilmente le 5-6 ore per partita (difatti non è cosa insolita salvarsi le partite anche fisicamente mediante appositi sistemi).

Per cercare di ridurre questa barriera, e avvicinare i giocatori al mondo della simulazione delle battaglie, sono usciti vari titoli negli ultimi anni, si pensi ad esempio a Memoir’44 o la serie Commands & Colors. Sta per arrivare sul mercato un altro prodotto, tutto italiano, che ha per l’appunto l’obiettivo di avvicinare ad un pubblico sempre più ampio i wargame cercando di mantenere un rigore storico il più alto possibile. E per di più prendendo come riferimento una battaglia tra le più famose della storia.

Buona lettura!

Attacchi e contrattacchi

di Walter “Plautus” Nuccio

Di recente un lettore mi ha richiesto un articolo sul combattimento nei giochi da tavolo. Come si può introdurre questo concetto in un gioco? Quali sono le difficoltà da affrontare, le varianti possibili e soprattutto in che modo si può ridurre l’alea che spesso accompagna meccaniche di questo tipo? Ho trovato la domanda molto interessante, e allo stesso tempo l’uso del termine combattimento mi ha fatto un po’ sorridere ma anche riflettere: combattimento rimanda sicuramente ad un conflitto, alle battaglie di Memoir ’44  o di Eclipse,  ai Wargame. Ma quello di cui voglio parlare oggi, è un concetto un po’ più generico, un vero e proprio pattern: l’Attacco, ovvero la possibilità che un giocatore arrechi un danno ad uno o più avversari.

Intervista: L’Aquila e il Leone – La battaglia decisiva

di Luca” Maledice79″ Lanara

Con un po’ di ritardo e mal di testa da addio al celibato, eccovi l’incontro con gli autori di questo gioco, che racconta le vicende della battaglia dimenticata. Vicenza 1513, si consumò una drammatica e sanguinosa sconfitta dell’esercito veneziano ad opera dei fanti spagnoli e tedeschi numericamente inferiori, che cambio’ per sempre la nostra storia. Si facciamo anche cultura :D

Buona visone…

On the Board #44: Quantum

di Luca “Maledice79” Lanara

E se ti  dicessi di  guidare una nave spaziale? Bene! E se la nave spaziale diventa un dado con poteri di intercambiabilità con altre astronavi. E se ti dicessi che altre astronavi con colori strani e diversi dai tuoi , fanno la guerra come te, per il controllo di pianeti tramite dadi ancora più piccoli. Beh questo è Quantum, o almeno come lo vedo io.  L’universo quadrato. Buona Visione…..

Il Risiko! più grande del mondo

di Marco “alkyla” Oliva

In Abruzzo arriva il Risiko! più grande del mondo! Il piccolo paese di Sant’Eufemia è pronto a conquistare il mondo col Risiko!: a luglio un evento che unisce gioco, natura e opere d’arte da record.

Il 26 e 27 luglio si disputerà a Sant’Eufemia a Maiella, in provincia di Pescara, un torneo di Risiko! unico nel suo genere. L’intera Piazza dell’Emigrante, teatro della sfida, verrà infatti trasformata nella plancia di gioco più grande mai vista. Un evento imperdibile per gli appassionati di giochi da tavolo e di strategia militare, che avranno l’occasione di veder riprodotte le proprie mosse su un tabellone d’eccezione.

Alien vs Predator – The Hunt Begins: lo scontro finale

di Federico “Kentervin”

Che i tempi fossero maturi per il ritorno in grande stile di Alien, Predator e compagnia bella, ne avevamo avuto sentore un po’ tutti.

Le prime avvisaglie si erano già viste con la Gremlin Project, che aveva aperto le danze proponendo come miniature KS-Exclusive Alien, Predator ed altri personaggi iconici della sci-fi anni ’80 per il suo Galaxy Defenders.

UpperDeck ha continuato sulla strada già tracciata annunciato l’intenzione di dare alle stampe un Deck-Building che, mutuando le collaudate meccaniche di Legendary, pescherà a piene mani dall’universo di Alien e, successivamente, Predator (ulteriori e più dettagliate notizie al riguardo verranno diramate dalla casa editrice entro fine anno).

Escape: Fighting for Freedom – un wargame postapocalittico

di Alberto “Doc”

Se come al sottoscritto vi piacciono le ambientazioni post-apocalittiche, allora questo articolo potrebbe interessarvi. Oggi infatti ho scovato nella mia ricerca in rete
Escape: Fighting for Freedom, un gioco in cui il mondo è stato sconvolto da un conflitto mondiale e tenta di ricominciare sotto la guida di una intelligenza artificiale che vuole assicurarne il bene, ma non tutti trovano questa soluzione un’idea “intelligente”…

Kemet – Recensione

Di Davide “Canopus” Tommasin

Ok, meglio tagliare subito la testa al toro e prendere di petto la domanda che ogni boardgamer si sta ponendo davanti a questo titolo. Uno legge Matagot, vede un’ambientazione mitologica e delle bellissime miniature e subito si chiede: un altro Cyclades? Il confronto con il precedente titolo della casa francese è inevitabile data la similitudine del genere, e infatti durante la recensione farò molti paragoni. Ma ve lo dico subito, non ci troviamo davanti ad un remake! I 2 giochi sono diversi per molti aspetti. Ma soprattutto in Kemet spariscono completamente 2 degli elementi più discussi di Cyclades: le aste e i combattimenti con il dado. Riguardo all’ultimo punto non fatevi ingannare, non è che in questo gioco non si combatte, anzi, direi che le meccaniche incentivano lo scontro ai massimi livelli. Scordatevi quindi di potervi fare i fatti vostri per tutto al tempo, perché prima o poi verranno a prendervi e cercheranno di suonarvele! Altro aspetto che personalmente mi manda in sollucchero è l’ambientazione mitologica, che personalmente ho amato molto anche in Cyclades, ma che qui mi stuzzica in modo particolare in quanto in stile egizio, mitologia meno famosa dei quella greca e di cui si sa molto meno. Ma ora lasciate che vi faccia da guida per la foce del Nilo

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD