Tag Archives: western

Western Legends | Dicecraft #29

iconadi Luca “Maledice” | Western Legends

Non c’è nulla di più affascinante e meno invernale del selvaggio, polveroso e crudele Far West. Ma è tempo di storie da raccontare intorno al fuoco, scaldandosi l’animo con un buon whisky per risollevarsi dalla fatica di incartare i regali di Natale. Lasciamo quindi spazio alla fantasia e torniamo a un’epoca in cui l’avvenire poteva cambiare dall’oggi al domani, recando fama agli arditi e ricchezza ai coraggiosi, portandosi via l’una e l’altra al prezzo di un solo proiettile.

The Long Road | Recensione

di Francesco “riivaa” Lucenti | the Long Road

The Long Road è l’ultimo prodotto della coppia Stefania Niccolini e Marco Canetta (ZhanGuo, Railroad Revolution, Rhein: River Trade). Un gioco pensato per coinvolgere 2-4 giocatori per 30-35 minuti, attraverso meccaniche di piazzamento carte coperte, azioni speciali e gestione influenze.

Colt Express – Recensione

di Davide “Canopus”

Colt Express è stato presentato allo Spiel 2014 da Ludonaute, lo stesso editore che l’anno scorso ottenne un grande successo con Lewis&Clark. Il gioco mi ha attratto da subito in primis per la componentistica che consiste in un vistoso treno in cartoncino, che dovrete montarvi da soli stile Ikea e ci metterete delle “ore”, in secondo luogo per la meccanica: io adoro programmazione azioni in sequenza. Ok, questo termine non esiste e me lo sono dovuto inventare. Boardgamegeek, il punto di riferimento internazionale per tutti i giocatori di giochi da tavolo, lo presenta come “azioni/movimenti programmati”, ma è molto riduttivo. In Colt Express, come in altri titoli ben più profondi, due su tutti Robot Rally e Himalaya (ora Lords of Xidit), i giocatori programmano le loro azioni in sequenza prima che queste vengano svolte, per poi eseguirle in automatico senza più la possibilità di modificarle. Sebbene sia una meccanica che non piace a tutti, molti la trovano snervante per l’impossibilità di intervenire in esecuzione, io la trovo avvincente sia perché prevede un alto livello di capacità di “figurazione” per evitare errori, sia perché in genere riduce i tempi morti concentrandoli nella fase di pianificazione. L’idea di un filler veloce con questa meccanica mi è piaciuta molto. Per il resto il titolo presenta un’ambientazione western e fino a 6 personaggi con abilità speciali e ben caratterizzati. L’autore è Christophe Raimbault, che non dirà nulla ai più finché non citerò un altro suo titolo, Sandwich (che qui potete trovare anche in versione real) e magnificamente illustrato da Jordi Valbuena, credo sai il suo primo gioco in scatola. Avviso che io ho acquistato il titolo ad Essen e quindi ho provato la versione multilingua, ma il tutto è già stato italianizzato da Asterion. Ma ora in carrozza, il treno sta per partire…

Blackrock City ci fa mettere stivali e capello da cowboy

di Luca “Maledice79” Lanara

In Blackrock, tu sei il capo del gruppo di fuorilegge, in cerca di tanto oro e argento per passare alla leggenda; il modo piu’ facile per essere cosi fighi è quello classico di attaccare città e diligenze. Dovrete essere bravi per stimare il numero di fuorilegge necessari per attaccare  e sistemare lo Sceriffo ed i tuoi avversari!

Bang!, il videotutorial

Un videotutorial su un gioco di carte che è ormai arrivato alla sua quarta edizione: Bang!

I Fuorilegge danno la caccia allo Sceriffo. Lo Sceriffo da’ la caccia ai Fuorilegge. Il Rinnegato trama nell’ombra, pronto a schierarsi da una parte o dall’altra. Le pallottole volano.
Chi fra i pistoleri sara’ un aiutante dello Sceriffo, pronto a sacrificarsi per lui?
E chi invece uno spietato Fuorilegge, che non aspetta altro che farlo fuori?

 Un grazie agli amici di Tana dei Goblin di Torre del Greco per aver condiviso con noi il loro video

 

Privacy Policy