Hoplomachus: The Lost Cities – in arena con Chip Theory Games

di Alberto “Doc”

Per chi volesse ripercorrere le gesta de “Il Gladiatore”, Chip Theory Games propone un gioco in cui combattenti di antiche civiltà disperse per il mondo sono ora alle porte di Roma con la speranza di ottenere un posto nei prestigiosi giochi circensi.
I giocatori interpreteranno questi esordienti che scenderanno in arena per sfidare i campioni del circo romano.

Ogni giocatore nel proprio turno potrà prendere, giocare e muovere gladiatori dalla propria “mano” e fornire loro supporto tattico per difenderli, far loro attaccare campioni e animali feroci, sfruttare il favore della folla degli spettatori, ridurre le possibilità tattiche dell’avversario e altro ancora.
Il gioco comprende la gestione delle unità e il gioco di squadra, il combattimento e movimento su una plancia esagonale che ricostruisce lo spazio di un’arena, la progressione di livello dei combattenti e anche una modalità di gioco in solitario. Il tutto gestito da meccaniche di deck-building, lancio di dadi e gestione della propria mano di unità.
Un titolo che direi ha delle buone premesse con grafica e materiali gradevoli e che potrebbe essere abbastanza originale da potersi prendere il suo spazio. Forse non sarà così ben ambientato come lo è Munera: familia gladiatoria ma non credo nemmeno che le meccaniche siano totalmente scostanti dal tema del gioco.  Potrebbe essere un po’ scacchistico vista la plancia di gioco… vedrò di tenerlo d’occhio. ;)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy