Noé: un diluvio per questa calda estate

Di Alberto “Doc”

Il diluvio universale è una delle più note storie presenti nella Bibbia che ha saputo ispirare molti artisti sia nel mondo del cinema che in altri campi dell’arte. I giochi da tavolo non ne sono esclusi e diversi sono stati i titoli che hanno avuto per ambientazione questo racconto. Ultimo fra questi è Noè edito dalla Bombyx, un’opera uscita dalle prolifiche menti di Bruno Cathala e Ludovic Maublanc.
E che mai dovremo fare in questo gioco di carte? Beh ovviamente aiutare Noè a portare nell’arca gli animali presenti sulla terra. Ma attenzione perché solo i giocatori più meritevoli alla fine potranno essere salvati dalla imminente catastrofe. ;)

Durante la partita saranno disponibili diversi traghetti in cui poter imbarcare gli animali per poi poterli traghettare fino all’arca. Ogni animale si distingue per due caratteristiche: genere e peso. Il peso è importante per determinare quante creature poter ospitare su ogni traghetto (che ha una capacità massima di 21). Il genere invece determina il movimento di Noè fra una imbarcazione e l’altra e le modalità con cui imbarcare gli animali. Il segnalino Noè infatti stabilisce il traghetto “attivo” su cui imbarcare la creatura in quel turno mentre le carte devono essere piazzate su ogni traghetto posizionando tutti animali di uno stesso genere, o alternando animali di genere opposto.
Il gioco ha termine quando uno dei giocatori riesce a liberarsi di tutte le carte che ha in mano. Quando questo avviene, gli altri giocatori contano il numero di lacrime che è riportato sulle loro carte (che rappresentano la tristezza di Noè per non essere riuscito a salvare quegli animali!): ognuna di esse viene commutata in un punto penalità ed assegnata al rispettivo giocatore.
A questo punto le carte in mano ai giocatori vengono rimescolate e suddivise fra tutti i partecipanti per tre ultimi turni al termine dei quali si effettua un nuovo conteggio sommando i nuovi punti penalità ai precedenti accumulati. Il giocatore con il valore più basso sarà il vincitore.

Questo titolo sembra avere le caratteristiche per essere un buon filler per le regole semplici e per la durata contenuta. Inoltre la meccanica di piazzamento non sembra essere poi così banale come può sembrare in quanto implica scelte sia in base agli animali di cui “sbarazzarsi” dal proprio mazzo, sia in base a quale successivo traghetto attivare muovendo Noè. Bene anche la parte grafica, curata e colorata.
Sicuramente un titolo che finisce nella mia lista dei titoli da provare. :)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy