Heroes of Metro city: pronti a indossare la maschera?

di Alberto “Doc”

Per gli amanti del fumetto americano, 3some games inc propone per il 2013 un gioco di carte basato sul deck building in cui indosseremo i panni di supereroi pronti a difendere Metro City dai malvagi piani dei nostri acerrimi nemici. Bene, preparate il vostro costume, la vostra calzamaglia e il vostro mantello e vediamo che cosa ci propone Heroes of Metro City.

Se vistate chiedendo se è un cooperativo o meno, la risposta è no, o meglio non lo è del tutto perché se da un lato dovremo evitare che la città soccomba ai cattivoni di turno, dall’altro solo chi raggiungerà un potenza tale da sconfiggere il perfido arcinemico e tutta la sua schiera di servi potrà reclamare solo per se la vittoria.
Costruita la città, determinati i mostri e dato ad ognuno le proprie carte eroe con le rispettive plancette per gestirne l’uso, si è pronti per giocare.
Il turno di gioco si sviluppa in sei fasi. Nella prima i nemici si rinforzano arruolando nuovi minion o servitori, poi il nostro eroe può attivare i suoi poteri, caricandosi di energia (essenziale per far funzionare i poteri) o giocando e quindi attivando una carta potere dalla propria mano (che non dove superare i limiti di energia a disposizione sulla nostra plancia). Ne segue poi la fase di combattimento in cui se uno dei nostri poteri eguaglia o supera una delle carte nemico, questa viene sconfitta. Con le carte in mano che non abbiamo utilizzato ci è possibile comprare uno sviluppo dalla città. Terminata la fase acquisti i mostri non sconfitti attaccano Metro city infiggendo danni alla città. Infine viene effettuata la fase conclusiva di ripristino dello scenario e il turno riprende dall’inizio.
Il gioco prosegue fino a quando uno degli eroi non riesce a sconfiggere la carta dell’arcinemico in gioco o fino a quando la città non ha subito così tanti danni da soccombere.

Questo titolo promette un deck-building con diverse combo, con la possibilità di gestire e organizzare sulla propria plancia i poteri in maniera tale da ottimizzare le nostre capacità nel combattimento per il turno in corso e i successivi. Per certi aspetti mi ha ricordato Shadowrift in cui l’obiettivo e le meccaniche sono simili. Qualcuno dei due riuscirà a lasciare il segno o l’onda del deck-building si sta pian piano smorzando destinandoli a perdersi del mare dei titoli di questo genere? Lo scopriremo nella prossima puntata… ;)

Un pensiero su “Heroes of Metro city: pronti a indossare la maschera?

  • Avatar
    1 Ottobre 2012 in 23:33
    Permalink

    Sarà per la disposizione delle carte sulla plancia, sarà per le meccaniche, ma se per un momento chiudo gli occhi e mi immagino il gioco, mi viene in mente Ghost Stories ^_^’

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy