Quarantine: la sanità nelle nostre mani

di Federico “Kentervin”

La neonata Mercury Games fa il suo ingresso nel mondo dei giochi da tavolo e cerca di ritagliarsi un po’ di spazio con Quarantine, opera prima alquanto particolare. Saremo infatti chiamati a gestire una struttura ospedaliera, che dovremo ingrandire ed attrezzare al meglio per rispondere alle necessità dei vari malati che si accalcheranno, turno dopo turno, alla reception dell’ospedale.


Il gioco si presenta come un classico posizionamento tessere, con un paio di meccaniche davvero interessanti.
La prima consiste nel fatto che i giocatori fisseranno un prezzo per le tessere a cui sono interessati, ma ogni giocatore potrà acquistarle. Questo costringerà i giocatori a valutare bene quanto offrire: rischiare di rimanere a bocca asciutta o pagare una tessera più di quanto valga veramente?
QuarantineAltro particolare interessante, i pazienti una volta curati diventeranno la nostra moneta: curare più pazienti ci permetterà quindi di avere più denaro da investire per i nostri scopi. Nel corso della partita i giocatori dovranno sviluppare il proprio ospedale in maniera organica e funzionale, tenendo conto delle stanze presenti e delle relazioni reciproche. Sarà possibile, tramite un oculato piazzamento delle tessere, creare delle zone (denominate Nurse Station) che daranno punti aggiuntivi a fine partita. Ma il pericolo di contagio è dietro l’angolo: alcuni pazienti porteranno con sé infezioni e malattie che dovranno essere contenute (e le Nurse Station favoriscono il propagarsi dell’epidemia).
Gli elementi messi in gioco da Quarantine sono molti ed interessanti: una grafica coloratissima, molte scelte possibili date dalle varie stanze, gestione pazienti/tessere interessante, meccanismo di asta valido che richiede di ponderare costi e benefici, tensione data dalle epidemie sempre in agguato.
Il gioco è atteso per marzo 2013 e sembra un ottimo biglietto da visita per la Mercury Games.
Speriamo solo che l’autore sia riuscito a rendere in maniera efficace l’atmosfera di un ospedale, ricreandone le situazioni tipiche, e di non trovarci di fronte al solito gioco astratto con un’ambientazione posticcia e non adeguatamente sfruttata.

Qui di seguito la lista dei componenti:

Quarantine96 Cubi Paziente
32 Cubi Malattia
8 Segnalini Azione Bonus
4 Dischi Azione
56 Tessere:
– 28 Tessere Stanza Speciale (14 x 2)
– 16 Tessere Stanza Trattamento Iniziale
– 8 Tessere Stanza Trattamento Addizionale
– 4 Tessere Ingresso
1 Sacchetto
Regolamento

2 pensieri riguardo “Quarantine: la sanità nelle nostre mani

  • Avatar
    10 Gennaio 2013 in 14:04
    Permalink

    Davvero interessante…nostalgia di theme hospital!
    Si sa qualcosa per un’eventuale locazione in italiano?

  • Avatar
    10 Gennaio 2013 in 15:35
    Permalink

    Al momento non è prevista, ulteriori notizie verranno postate qui… non appena ci saranno ;)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy