InkHazard ci prepara la pietra filosofale con Alchemy

di Luca”Maledice79″ Lanara

Vi dico subito che il gioco sarà disponibile dalla prossima settimana. Detto questo, ecco un video(sempre da Lucca) dove possiamo scoprire il principio dello scambio equivalente con Alchemy.  Si tratta di un filler dall’apparenza molto impegnato, con terminologie latine e simboli ma che si presta inaspettatamente  all’uso violento delle bastardate, se mi è concesso il termine. Un gioco da provare se vi capita di vederlo in giro…

5 pensieri riguardo “InkHazard ci prepara la pietra filosofale con Alchemy

  • Avatar
    12 Novembre 2013 in 18:52
    Permalink

    Un grande ringraziamento a Gioconauta per la videointervista, oltre che a Michele e agli altri ragazzi della Inkhazard per il prezioso lavoro di betatesting, promozione e distribuzione del gioco. Giusto una precisazione, la meccanica, la grafica e il layout delle carte sono interamente ideati da Bruno Zanotti, e cioè il sottoscritto. Se siete interessati a saperne di più sul gioco e sulle meccaniche, potete visitare il sito dell’associazione Inkhazard oppure contattarmi direttamente all’indirizzo b.zanotti83@gmail.com.

    • Maledice79
      13 Novembre 2013 in 00:54
      Permalink

      Grazie a te Bruno, mi spiace solo che l’audio sia saltato in un punto, ma mi faro’ perdonare ;)

  • Avatar
    23 Luglio 2014 in 07:33
    Permalink

    Se qualcuno fosse interessato, vi informo è in fase di playtesting la versione 2.0 di Alchemy, corretta, migliorata e “snellita” sotto diversi punti di vista.
    Colgo l’occasione per ringraziare ancora voi di Gioconauta per l’interesse dimostrato.

    • Maledice79
      23 Luglio 2014 in 18:56
      Permalink

      Grazie a TE. Considero questo davvero un bel gioco che spero spacchi sempre di piu’. Quando presentate la versione 2.0?

      • Avatar
        28 Luglio 2014 in 10:06
        Permalink

        La 2.0 ora come ora è in fase di playtesting, sembra girare piuttosto bene, ma vista comunque la presenza non trascurabile nel gioco dell’alea data dalla pesca delle carte, è necessario ulteriore test e bilanciamento.
        Quando sarà ok dovrò poi valutare se continuare con l’autoproduzione insieme ad InkHazard oppure proporlo a qualche editore vero e proprio.
        Per la release definitiva tutto dipende da questo, se voi di Gioconauta foste eventualmente interessati a provarlo prima e a dare anche un parere sul titolo, quando saranno pronte le stampe dei prototipi, potrei fornirvene una copia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy