On The Board #3: A Touch of Evil: The Supernatural Game

Di Davide “Canopus” Tommasin

Pubblicato nel lontano 2008, “A Touch of Evil: The Supernatural Game” è un titolo con sfondo horror dalle molteplici modalità di gioco e con una grafica davvero molto particolare. Nonostante il titolo sia stato pubblicato da un po’ di tempo, sul mercato si continuano a vedere pubblicate espansioni: possiamo contare 2 Hero Pack e 2 espansioni in scatola grande con tabelloni aggiuntivi. In Italia il gioco non ha mai visto una localizzazione e nemmeno sembra aver riscosso un grande successo. Una curiosità, alcune edizioni del gioco base comprendono pure un CD con circa 30 minuti di musiche per il sottofondo delle vostre partite. Ma ora bando alle ciance…

Nota: per questo On The Board abbiamo pensato di modificare un pochino il format (noi Gioconauti stiamo sempre a sperimentare), saremmo felici se avessimo dei feedback dai lettori. Quindi, se vi va, esprimete pure pareri ed elargite consigli, saranno tutti ben accetti. ;-)

Canopus

Canopus

Giocatore per passione, german di vocazione, non dico di odiare la presenza del caso nei giochi ma io e la dea bendata abbiamo rotto molto tempo fa e non siamo rimasti proprio in buoni rapporti. Divoratore di fumetti, anime, serie televisive, giochi e soprattutto buon cibo; appassionato di viaggi e buon cibo; ho una natura curiosa e sono fiero di essere un ossessivo compulsivo (ma pure un po’ convulsivo) per schematizzazioni e analisi, oltre che… un amante del buon cibo. Ok, mi piace il buon cibo! Scrivo prevalentemente recensioni e sono specialista delle moderne tecniche di management, come il pungolo elettrico, che utilizzo con i nauti. Gioco come non ci fosse un domani!

6 pensieri riguardo “On The Board #3: A Touch of Evil: The Supernatural Game

  • Avatar
    28 Giugno 2013 in 09:53
    Permalink

    Molto bella questa nuova tipologia di video dove il parere personale ha un peso ancor più consistente della scheda tecnica/regolamento del gioco. Video interessanti, leggeri, ma pieni di informazioni preziose.

  • Avatar
    3 Luglio 2013 in 18:29
    Permalink

    Bravi ragazzi, è molti simpatico avere tante opinioni brevi. A proposito di A Touch of Evil, io credo che il motivo principale per giocarlo sia nell’ambientazione, davvero ben curata.

    • Canopus
      4 Luglio 2013 in 19:37
      Permalink

      Concordo con te, ma sembra che anche questa sia un’opinione. Io la trovo ben curata, altri invece ritengono che si potesse fare di meglio… de gustibus non est disputandum. :-)

  • Avatar
    9 Ottobre 2013 in 13:39
    Permalink

    Ho il gioco e lo trovo molto interessante ,mi pare molto ben ambientato ,e la grafica è bella ,a parer mio

  • Avatar
    28 Giugno 2014 in 18:37
    Permalink

    Ciao a tutti,
    Ho il gioco e tutte le sue espansioni, e devo dire che mi piace molto forse il più riuscito tra i giochi da tavolo che conosco ,con ambientazione Horror avventura.
    Purtroppo la dipendenza forte dalla lingua inglese ne limita la giocabilità in Italia .
    Io personalmento riesco a giocarci solo con un paio di amici.
    Tuttavia io sono anche un collezionista di giochi e mi piace averlo anche solo per guardarlo è molto evocativo e ben fatto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy