Dal grifone blu 5 minigiochi in fase di lancio

Space Lunch

Numero di giocatori: 1 – 2
Durata: 20 minuti
Autori: Simona Greco, Marco Rava
Regolamento: link

| Ambientazione

Questo è il gioco perfetto per Canopus in quanto unisce pietanze e spazio. Infatti si dovranno recuperare le proprie pietanze preferite prima che sia troppo tardi, e prima che arrivi l’avversario a prendersele, tenendo conto che il profumino di cibo e spezie si sente già in lontananza da quella costellazione laggiù.

| Setup & Materiali

Mescolare le carte Pietanza e rivelarne nove a formare una griglia 3×3. Mescolare le carte Bevanda e rivelarne tre, una per ogni riga della precedente griglia. Posizionare il token Presa sulla prima colonna, dare ad ogni giocatore un Coupon e una carta riassuntiva e stabilire chi sarà il primo a giocare, che sarà colui che è stato per ultimo in ristorante.

| Il Gioco

Ogni turno di Space Lunch è diviso in due fasi:

  1. Fase Bevande. All’inizio di questa fase se si possiedono più di cinque bevande si dovranno scartare tutte quelle di uno stesso tipo. Fatto questo si può decidere di utilizzare tre carte di una stessa bevanda per attivare l’azione corrispondente oppure utilizzare il Coupon,  per modificare la griglia delle carte Pietanza. Ogni drink corrisponde ad una diversa modifica mentre il Coupon, che però è utilizzabile una sola volta, a piacimento.
  2. Fase Cibo. Si collezionano da una a tre carte Pietanza dalla colonna in cui si trova il token Presa e le si mette di fronte a sé.  Se le condizioni di fine partita non si attivano, si raccoglie anche la carta Bevanda corrispondente alla colonna dove si è pescato, si riempie il tabellone di nuove carte e si sposta il token Presa di uno spazio in avanti.

La partita finisce non appena un giocatore ha completato il terzo set di tre Pietanza dello stesso tipo o quando la griglia contiene solo sei carte. Se i set collezionati sono tutti uguali la vittoria è istantanea, altrimenti si contano il numero di coppie collezionate, ma attenzione che i set da tre non conteranno più. Chi ne avrà di più sarà il vincitore.

Nella versione in solitario si gioca con un automa e il gameplay ha delle modifiche significative. Infatti vi sarà da scegliere un livello di difficoltà, non si utilizzeranno le carte Bevanda e ci saranno due segnalini Presa che andranno a puntare la carta Pietanza che l’automa andrà a prendersi. L’unico modo per vincere sarà completare tre set di tre carte Pietanza uguali, altrimenti sarà l’automa a vincere.

Per vedere gli altri giochi della Matchbox Collections clicca su una delle immagini

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7

Related Posts

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy