Cat Café – Recensione

| Setup e regolamento

Il setup è ovviamente banalissimo. Se non dovete temperare le matite non arriverete al minuto. È sufficiente mettere i dadi al centro del tavolo e dare ad ogni giocatore una matita e una scheda.

Le regole si spiegano in pochissimi minuti con pochi esempi. Il regolamento è in un inglese non immediatissimo, ma si capisce abbastanza bene. Ci saranno dei dubbi, come quello sul calcolo dei punti per i gomitoli, ma gli esempi sono chiarificatori.

| Come funziona

La costruzione del “castello per gatti” più carino e giocoso si compone di turni ognuno dei quali suddiviso in 3 fasi:

  • Cat Café - Scheda giocatoreScelta dei dadi: il primo giocatore lancia un numero di dadi pari al numero di giocatori più uno, poi a turno ogni giocatore ne sceglie uno e lo prende per se. Alla fine della fase sarà rimasto al centro del tavolo un dado comune a tutti i giocatori.
  • Costruzione: ogni giocatore, al suo turno, combina il dado scelto con quello centrale per disegnare e piazzare un giochino per gatti sulla sua torre. A scelta si decide quale valore dei due dadi individuerà la tipologia di giochino per gatti da piazzare e quale la posizione, cioè l’altezza su cui piazzarlo. La colonna di piazzamento, invece, è a scelta, ma la casella deve ovviamente essere libera. Per piazzare è necessario disegnare il giochino nella casella esagonale scelta. Dalla vostra scheda giocatore è sempre possibile cancellare una o più icone orma per variare di più o meno uno il valore di un dado, da 1 a 6. È possibile variare il valore anche dal dado comune, ma questa variazione avrà effetto solo sul giocatore di turno: fisicamente il dado non si tocca. Volendo è possibile passare per non disegnare nulla e guadagnare un’orma.
  • Controllo: se uno o più giocatori riempiono una colonna si esegue subito una valutazione e si prendono i punti di quella colonna. Soprattutto, i giocatori che hanno almeno una “cuccia per gatti” sulla colonna completata cerchiano il punteggio più elevato in cima alla colonna, se ancora disponibile, e lo fanno cancellare agli avversari che non rispettano questa condizione. Altrimenti si cerchia semplicemente il punteggio più basso tra i disponibili per la data colonna. Questo sistema garantisce che se un avversario termina successivamente la stessa colonna, anche con la presenza di una o più cucce per gatti, non potrà guadagnare il punteggio più elevato cancellato.

La fine della partita avviene nel momento stesso in cui un giocatore riempie la sua terza colonna, quindi si procede al calcolo del punteggio aggiungendo ai punti delle colonne i punti per i giocattolini per gatti disegnati. In particolare:

  • Cuccia per gatti: quando piazzata si contrassegna dalla propria scheda un gatto non segnato in precedenza, quel gatto sarà disegnato con un giocattolino per gatti. A fine partita ogni giocattolino di quel tipo fornirà 2 punti vittoria. Non si può contrassegnare due volte lo stesso gatto.
  • Gomitolo: per ogni colonna si vede chi ha più gomitoli, chi ne ha di più prende 8 punti, gli altri giocatori con almeno un gomitolo 3 punti vittoria. In caso di pareggio tutti i pareggianti prendono 8 punti.
  • Farfalla: si guadagnano 3 punti vittoria e subito 2 orme.
  • Cuscino: fornisce tanti punti a fine partita quanto l’altezza in cui si trova su una colonna.
  • Ciotola: a fine partita da 1 punto per ogni elemento di tipo diverso adiacente.
  • Topino: a fine partita fornisce 2/6/12/20 punti in base al numero di topini che compone un’unica catena di topi adiacenti.
Canopus

Canopus

Giocatore per passione, german di vocazione, non dico di odiare la presenza del caso nei giochi ma io e la dea bendata abbiamo rotto molto tempo fa e non siamo rimasti proprio in buoni rapporti. Divoratore di fumetti, anime, serie televisive, giochi e soprattutto buon cibo; appassionato di viaggi e buon cibo; ho una natura curiosa e sono fiero di essere un ossessivo compulsivo (ma pure un po’ convulsivo) per schematizzazioni e analisi, oltre che… un amante del buon cibo. Ok, mi piace il buon cibo! Scrivo prevalentemente recensioni e sono specialista delle moderne tecniche di management, come il pungolo elettrico, che utilizzo con i nauti. Gioco come non ci fosse un domani!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy