Prospettiva Nevsky: la strada verso un nuovo genere di wargame

| Nesvky, giudizio

Per quanto questa non sia una vera a propria recensione, ma un’anteprima frutto di diverse partite posso comunque dire che Nevsky è un gioco molto interessante, che mi sta divertendo e che di certo non un peso proprio leggero. Una modalità di gioco particolare, un sistema al suo esordio che vede gli elementi di logistica e pianificazione dei rifornimenti in primo piano, senza trascurare le classiche scelte strategiche.

Ogni singolo movimento dovrà essere ben pianificato, rimanere senza soldi e senza cibo può causare gravi danni e lasciare sguarnite aree strategiche della mappa. La fedeltà di un Lord non dura per sempre, a patto che non la ripaghiate. Le carte se giocate bene possono dare una spinta decisiva, e possono anche danneggiare non poco l’avversario. Anche avere i giusti mezzi di trasporto è un fattore molto importante.

La pianificazione delle attivazioni è un altro elemento che ho trovato molto interessante che richiede un’attenta lettura della situazione di gioco. Le battaglie possono risultare frustranti perché si tirano quintali di dadi e una situazione sfortunata può causare non propri problemi: il fattore aleatorio è molto presente ma attenzione a credere che sia solo una questione di dea bendata. La partita è lunga e i colpi di scena sono dietro l’angolo. Prima di giungere allo scontro (e poi piangere perché è andato male) bisogna valutare i pro e contro, capire se ne vale la pena e se si hanno i mezzi per sostenerlo. Comunque questo sarà un fattore che valuterò giocando i diversi scenari.

Trovo la grafica del tabellone davvero molto bella sia dal punto di vista estetico che funzionale. Le schede dei Lord sono chiare anche se spesso c’è il rischio di affollamento di materiali al tavolo. Probabilmente l’elemento più ostico del gioco è il regolamento. Si tratta di un manuale in puro stile GMT, quindi suddiviso in punti con continui rimandi avanti e indietro. Se non si è abituati può risultare davvero frustante la lettura. Va detto però che non manca il classico compendio storico, che manda in solluchero il sottoscritto.

Riassumendo Nevsky è un titolo che finora mi ha decisamente convinto, e che mi ha incuriosito ad approfondire un periodo storico di cui non ne sapevo praticamente nulla. Sono curioso di vedere i prossimi titoli della serie Levy & Campaign, il successivo è già annunciato con un P500 ed è Almoravid: Reconquista and Riposte in Spain, 1085-1086.

Nel frattempo ecco qualche articolo in tema consigliato:

Renberche

German per vocazione e genetica, ma amante anche dei giochi storici. Segue ciò che Kickstarter produce, spesso pentendosene. Gioca a tutto ma si lamenta quando c'è un dado da tirare. Conosciuto anche come il nauta polacco, data la passione per i giochi in tema Est Europa. La mia top 3? Agricola, Twilight Struggle, Le Havre. La mia bottom 3? Unlock, Avalon e Intrigue. Perché una formica come logo? Ovvio perché adoro i giochi con le formiche (e anche api, ma dovevo scegliere). Dov'è Alkyla? C'è un articolo a riguardo. Extra: divoratore di libri, fanatico di F1, socio CICAP e web master di questo sito.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy