Furnace – Videorecensione – Costruirsi il proprio impero economico – Miniboard #39

di Gioconauta | Furnace – Videorecensione – Costruirsi il proprio impero economico – Miniboard #39

“Dalla Russia con Amore” era il titolo di un famoso film di 007 con il compianto Sean Connery. Facendo il verso a questo intramontabile film potremmo parlare di “Dalla Russia con Furnace” per introdurre questo titolo di Ivan Lashin, già conosciuto per Smartphone Inc.

Decisamente tra giochi american, german, euro, designer francesi e curiosi titoli dell’estremo oriente non siamo molto abituati a sentir parlare di mercati come la Russia. Eppure Furnace viene dalla terra della Vodka e di Tolstoj… e vi dirò che la notizia non mi lascia indifferente, anzi la trovo molto piacevole: è il riflesso di quanto sia grande e globale il nostro hobby.

| Introduzione

Ma di cosa stiamo parlando? Furnace non ha di sicuro una grande ambientazione di contorno, anzi, direi che non ce l’ha proprio. Vi basti sapere che siete capitani d’impresa all’inizio del 19-esimo secolo intenti a costruire il vostro impero industriale.

Lo farete tramite carte e risorse. Le prime saranno i vostri impianti produttivi che dovrete accaparrarvi e litigarvi con i vostri avversari in una fase d’asta.

Non sarà un’asta tosta, nel senso che non si paga denaro o risorse: chi per primo piazza il gettone in suo possesso del valore più elevato prende la carta a fine fase… e anche il gettone, che quindi torna ad ogni turno. I vostri avversari che hanno puntato contro di voi ritireranno un premio di consolazione in risorse indicato sulla carta stessa e che nella vostra strategia globale può essere più utile della carta stessa.

Poi inizia la fase spremi meningi dove dovrete attivare in sequenza le vostre carte per guadagnare ulteriori risorse e trasformare il tutto in vile denaro necessario per vincere. Non mancherà ovviamente la possibilità di evolvere i vostri impianti produttivi per incrementare le produzione o le trasformazioni.

Detta così può sembrare semplice, pensate quando le carte davanti a voi sono una decina e dovete stare attenti all’ordine in cui guadagnare e trasformare cose per massimizzare il risultato. Io ho visto gente accasciarsi a terra in posizione fetale (in genere giocatori american).

Ma bando le ciance e andiamo al filmato e ai commenti, soprattutto ai commenti, in questo gustosissimo miniboard.

Furnace è distribuito in Italia di dV Giochi che fornisce anche come accessorio il playmat di gioco ufficiale (ossia il tappettino in neoprene o simili con gli spazi dove piazzare le carte e posizionare le riserve delle risorse).

| Scheda del gioco

TitoloFurnace
AutoreIvan Lashin
Lingua versione provataItaliano
Editore versione provatadV Giochi
Altri editoriArcane Wonders, CMON, Hobby World, Maldito Games, La Boite de Jeu
Numero giocatori2 / 4
Durata partita30 / 60 minuti
Anno pubblicazione2021
Altri titoliLes Hauts Fourneaux
MeccanicheGioco di carte, Aste, Gestione risorse, Filler
Dipendenza dalla linguaPresenza di testo nelle carte personaggio per descrivere le abilità speciali
Prezzo indicativo (in data recensione)Circa 35 euro

| Altri giochi collegati che puoi trovare su Gioconauta

Giochi di aste:

Giochi di gestione risorse “leggeri”:

Canopus

Giocatore per passione, german di vocazione, non dico di odiare la presenza del caso nei giochi ma io e la dea bendata abbiamo rotto molto tempo fa e non siamo rimasti proprio in buoni rapporti. Divoratore di fumetti, anime, serie televisive, giochi e soprattutto buon cibo; appassionato di viaggi e buon cibo; ho una natura curiosa e sono fiero di essere un ossessivo compulsivo (ma pure un po’ convulsivo) per schematizzazioni e analisi, oltre che… un amante del buon cibo. Ok, mi piace il buon cibo! Scrivo prevalentemente recensioni e sono specialista delle moderne tecniche di management, come il pungolo elettrico, che utilizzo con i nauti. Gioco come non ci fosse un domani!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy